Itinerari mtb in Val Fontanabuona
Itinerario 51
Discesa dal monte Caucaso a Neirone, via Corsiglia

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 4/2016 connessione
Partenza: monte Caucaso
Come arrivare: La montagna è raggiunta dall'itinerario 3.
Itinerario.
Dalla Cappella sulla vetta scendiamo verso ovest seguendo la larga e ripida traccia che ci porta alla sella (km 0,2) dove lasciamo a destra la strada per Barbagelata e saliamo a sinistra, in comune con l'itinerario 22, sul sentiero con segnavia FIE r9 che costeggia la strapiombante parete sud.
Dopo la salita iniziale ed un tratto pianeggiante il sentiero raggiunge il piede della ripida ed impedalabile salita che ci permette di raggiungere il monte Coghesino (km 0,4) su cui sorge una croce.
Scendiamo seguendo il sentiero che corre sul crinale con percorso agevole. Ad un bivio (km 1,1) andiamo a destra entrando nel bosco per aggirare una prominenza e ritorniamo sul crinale poco più avanti (km 1,3).
Raggiungiamo il Passo di Pietra Cavallina (km 1,5) dove abbandoniamo il sentiero di crinale per imboccare una mulattiera a destra.
Dopo qualche modesto saliscendi la mulattiera termina su una pista forestale (km 1,8) che seguiamo a sinistra.
Seguiamo sempre i rami in discesa e arriviamo a un bivio (km 2,3) dove incontriamo il segnavia FIE r12 . Lasciamo la strada (che prosegue e raggiunge l'itinerario 4) e prendiamo la mulattiera a sinistra.
Con bel percorso, talvolta un po' sassoso, scendiamo nella foresta e arriviamo su una strada forestale (km 3,2). Lasciamo il segnavia e seguiamo la strada verso destra per qualche metro per girare a sinistra a scavalcare il basso muro.
Nel bosco scende una vecchia mulattiera infrascata su cui non riusciamo a entrare e quindi ci teniamo un po' a destra scendendo fin dove la mulattiera diventa percorribile.
Un po' sulla mulattiera e un po' nel bosco (ma assolutamente senza mai perdere di vista la mulattiera) scendiamo attraversando una zona poco pendente.
Quando la mulattiera diventa ripida diventa percorribile e si dirige verso una casa. Attenzione! Un cavo di acciaio pericolosissimo attraversa il percorso una cinquantina di metri prima della casa.
In prossimità dell'edificio (km 3,6; case Arcudi di cui una in buono stato) andiamo a destra e passiamo a monte della casa raggiungendo una strada (km 3,7).
Seguiamo la strada che scende passando nei pressi di numerosi nuclei di case in rovina. La strada termina (km 5,3) sulla strada maggiore di Faggio Rotondo.
Svoltiamo a destra e seguiamo la strada fino a un bivio (km 5,8; invisibile) dove svoltiamo a destra nel sentiero con segnavia r12 .
Usciamo su una strada asfaltata (km 6) che seguiamo a destra per dieci metri prima di riprendere la mulattiera che ci porta rapidamente alle case più alte di Corsiglia (km 6,2).
Svoltiamo a sinistra e percorriamo qualche metro uscendo su un'altra strada che seguiamo a destra.
Al primo bivio (km 6,3) prendiamo un vicolo in cemento che ci porta ad attraversare un nucleo più fitto di case e su una mulattiera a scalini che termina sulla SP 21 (km 6,5).
Lasciamo Corsiglia seguendo a sinistra la provinciale e restiamo sull'asfalto fino al bivio con una stradina erbosa (km 7,1) chiusa da una sbarra che scende a destra.
Svoltiamo, attraversiamo e trascuriamo il segnavia e passiamo presso un apiario. La strada effettua un tornante e scende a un bivio (km 7,4) dove imbocchiamo la strada a sinistra su cui ritroviamo il segnavia FIE r12 a cui si è aggiunto il IFF in arrivo da Roccatagliata.
La strada diventa un sentiero interrotto da una frana oltre la quale prosegue per terminare su una strada in cemento (km 8).
Scendiamo fino al tornante (km 8,1) dove andiamo a sinistra attraversando un cancello.
Scendiamo un ripido pendio al cui termine seguiamo la mulattiera a sinistra costeggiando campi coltivati e pascolo con pecore. Superiamo una fastidiosa zona infrascata da robusti rovi e usciamo dai coltivi attraverso un cancello.
Dopo qualche scalino il sentiero è interrotto da una grande frana (km 8,2) su cui scendiamo con difficoltà (e attenzione).
In basso ritroviamo il sentiero che raggiunge la località Crocetta (km 8,4) dove arrivano il segnavia r22 e l'itinerario 13.
Dopo aver superato un paio di ostiche salite proseguiamo agevolmente e arriviamo alle prime case di Neirone scendendo alla SP21 (km 8,9).
Seguiamo l'asfalto a sinistra per venti metri ed entriamo a destra in paese.
Percorrendo (a bassa velocità) i vicoli scendiamo alla chiesa (km 9,1).
Dislivello: -990 m.
Ciclabilità: 97%
Asfalto: 9%
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto  foto  foto  foto


Updating: 2016/04
Start point: Caucaso mountain
How to arrive: The mountain is climbed by the itinerary 3.
Itinerary.
From the Chapel on the peak we go down toward west following the wide and steep trace that brings us to the saddle (km 0,2) where we leave to the right the road to Barbagelata and climb to the left, in common with the itinerary 22, on the path with trail sign FIE r9 that skirts along the overhanging south wall.
After the initial slope and a level tract the path reaches the foot of the steep and not cycle slope that allows us to reach the Coghesino mountain (km 0,4) on which a cross rises.
We go down following the path that races on the ridge with easy run. At a fork (km 1,1) we go to the right entering the wood to revolve a prominence and we return on the ridge a little more before (km 1,3).
We reach the Pass of Pietra Cavallina (km 1,5) where we leave the path of ridge to take to the right a mule-track.
After some small ups and downs the mule-track finishes on a forest track (km 1,8) that we follow to the left.
We always follow the branches in descent and reach a fork (km 2,3) where we meet the trail sign FIE r12 . We leave the road (that it continues and it reaches the itinerary 4) and we take to the left the mule-track.
With beautiful run, sometimes some stony, we go down in the forest and arrive on a forest road (km 3,2). We leave the trail sign and follow the road toward right for some meter to turn to the left to climb over the lower wall.
In the wood an old occluded by busches mule-track goes down on which don't succeed to enter and therefore we stay a bit right going down as far as the mule-track becomes practicable.
A little on the mule-track and a little in the wood (but absolutely without never losing sight the mule-track) we go down crossing a zone a little leaning.
When the mule-track becomes steep it becomes practicable and it directs to a house. Warning! A very dangerous steel cable crosses the run about fifty meters before the house.
In proximity of the building (km 3,6; houses Arcudi of which one in good state) we go to the right and pass upstream reaching a road (km 3,7).
We follow the road that goes down passing near several nucleuses of ruined houses. The road finishes (km 5,3) on the most greater road of Round Beech tree.
We turn to the right and follow the road up to a fork (km 5,8; invisible) where we turn to the right on the path with trail sign r12 .
We go out on an asphalted road (km 6) that we follow to the right for ten meters before taking again the mule-track that quickly brings us to the highest houses of Corsiglia (km 6,2).
We turn to the left and cross some meter going out on another road that we follow to the right.
At the first fork (km 6,3) we take an alley that brings us to cross a denser nucleus of houses and on a stairs mule-track that finishes on the SP 21 (km 6,5).
We leave Corsiglia following to the left the provincial road and we stay on the asphalt up to the fork with a grassy narrow road (km 7,1) closed by a bar that it goes down to the right.
We turn, we cross and neglect the trail sign and pass near an apiary. The road effects a hairping bend and goes down to a fork (km 7,4) where we take to the left the road on which find again the trail sign FIE r12 to which is added the upcoming IFF from Roccatagliata.
The road becomes a path interrupted by a landslide over which it continues for finishing on a concrete road (km 8).
We go down up to the hairping bend (km 8,1) where go to the left crossing a gate.
We go down a steep slant to whose term follow to the left the mule-track skirting along cultivated fields and pastures with sheep. We overcome an annoying zone occluded by strong brambles and go out of the cultivate through a gate.
After some stair the path is interrupted by a great landslide (km 8,2) on which go down with difficulty (and attention).
In low we find again the path that reaches the place Crocetta (km 8,4) where they arrive the trail sign r22 and the itinerary 13.
After having overcome a pair of tiresome slopes we easily continue and arrive to the first houses of Neirone going down to the SP21 (km 8,9).
We follow to the left the asphalt for winds meters and we enter to the right country.
Crossing (at low speed) the alleys we go down to the church (km 9,1).
Gradient: -990 ms.
Cycle: 97%
Asphalt: 9%
Observations:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.