Itinerari mtb in Val Fontanabuona
Itinerario 42
Discesa dal monte Verzi a Cicagna

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 3/2015 connessione
Partenza: monte Verzi
Come arrivare: Il monte è raggiunto dall'itinerario 41.
Itinerario.
Dalle antenne scendiamo seguendo la strada di accesso. Quando la strada curva a destra per attraversare il crinale (km 0,2) la lasciamo per imboccare un sentiero a sinistra.
Il sentiero scende a un'antenna e prosegue ripido nella macchia seguendo il crinale.
Incontriamo qualche caratteristico passaggio su placche rocciose mentre i tratti più ripidi sono alternati ad altri meno pendenti.
Passiamo sotto a un traliccio e usciamo sulla strada (km 1,2) che seguiamo a sinistra.
Andiamo diritto a un bivio (km 1,5) e seguiamo la strada per circa centocinquanta metri. A sinistra un cancello porta a una discarica delle cave mentre a destra, immerso nel castagneto, intravediamo un rudere.
Lasciamo la strada nel punto più agevole, entriamo nel bosco e saliamo a sinistra delle rovine.
Il percorso nel bosco non è ciclabile e saliamo a piedi per superare i venti metri di dislivello che ci permettono di raggiungere il crinale (km 1,8) dove troviamo i resti di una teleferica.
Scendiamo sul pendio opposto utilizzando una vecchia mulattiera abbandonata che conserva ancora qualche scalino.
La discesa è ripida e disturbata dalla vegetazione, non dovremmo avere difficoltà di orientamento perchè il tracciato è ancora discretamente individuabile.
Attraversiamo una zona meno pendente dove incontriamo a terra un cavo della teleferica (km 2,1).
Qui dobbiamo stare attenti a non scendere a destra dove sembra esistere un passaggio agevole ma dobbiamo invece restare sul largo crinale coperto di bosco e di erica arborea.
Superiamo a piedi qualche passaggio, passiamo in vicinanza di alcuni piccoli serbatoi (km 2,6) e arriviamo alle poche case di Serrapiana (km 2,9) dove inizia l'asfalto.
Al primo bivio (km 4) svoltiamo a sinistra, superiamo la cappella di San Rocco e attraversiamo le case di Sottanego (km 4,3).
La strada prosegue asfaltata fino alle case di Basci (km 5,2) e scende a raggiungere la strada di fondovalle (km 5,9) che seguiamo a sinistra.
Tra le case di Cicagna prendiamo una strada pedonale a destra (km 6,2) e arriviamo al vecchio ponte che attraversiamo.
Al primo incrocio (km 6,4) svoltiamo a sinistra e raggiungiamo il municipio di Cicagna (km 6,5).
Dislivello: -720 m.
Ciclabilità: 95%
Asfalto: 56 %
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto  foto


Updating: 3/2015
Start point: Verzi mountain
How to arrive: The mountain is climbed by the itinerary 41.
Itinerary.
Frome the aerials we go down following the road of access. When the road curves to the right to cross the ridge (km 0,2) we leave it to take to the left a path.
The path goes down to an aerial and continues steep on the undergrowth following the ridge.
We meet some characteristic passage on rocky plates while the steep tracts are alternate to other less abrupt.
We pass under to a pylon and go out on the road (km 1,2) that we follow to the left.
We go straight to a fork (km 1,5) and follow the road for around one hundred and fifty meters. To the left a gate brings to a dump of the quarry while to the right, absorbed on the chestnut, we glimpse a ruin.
We leave the road in the easiest point, we enter the wood and climb to the left of the ruins.
The run in the wood is not cycle and we go up for overcoming the twenty meters of gradient that allow us to reach the ridge on foot (km 1,8) where we find the rests of a old mine cableway.
We go down on the opposite slant using an old mule-track that again preserves some stair.
The descent is steep and disturbed by the vegetation, we should not have difficulty of orientation because the layout is discreetly discoverable.
We cross a less leaning zone where we meet to earth a cable of the cableway (km 2,1).
Here we have to be careful not to go down to the right where it appears an easy passage but we have to stay on the wide ridge covered of wood and of arboreal heather instead.
We overcome some passage on foot, we pass in proximity of some small reservoirs (km 2,6) and reach the few houses of Serrapiana (km 2,9) where the asphalt begins.
At the first fork (km 4) we turn to the left, overcome the chapel of St. Rocco and cross the houses of Sottanego (km 4,3).
The road continues up to the houses of Basci (km 5,2) and it goes down to reach the road of valley bottom (km 5,9) that we follow to the left.
Among the houses of Cicagna we take to the right a pedestrian road (km 6,2) and reach the old bridge that we cross.
To the first intersection (km 6,4) we turn to the left and reach the town hall of Cicagna (km 6,5).
Gradient: -720 ms.
Cycle: 95%
Asphalt: 56%
Observations:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.