Itinerari mtb in Val Fontanabuona
Itinerario 23
Discesa dal monte Ramaceto a Pianezza

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 3/2011 connessione
Partenza: monte Ramaceto
Come arrivare: La vetta è raggiunta dall'itinerario 24 e dall'itinerario 26.
Itinerario.
Dalla Cappella scendiamo direttamente a nord ovest sulla linea di massima pendenza. Il sentiero (segnavia AVphp, FIE g7 e r2) non è sempre ben evidente ma è sufficiente seguire al meglio il largo crinale erboso per non perdere l'orientamento.
La discesa ci porta ad una sella erbosa al margine del bosco (Bocca di Feia sulla maggior parte delle carte; km 1). Svoltiamo a sinistra e seguiamo il sentiero, largo e segnato dalle moto, che è segnalato con r2 e AVphp.
Raggiungiamo il sentiero proveniente dal Passo di Ventarola Sud (km 1,5) e lo seguiamo a sinistra.
Ad un bivio (km 1,6) lasciamo a sinistra il sentiero per il Passo di Romaggi e l'itinerario 2 e seguiamo in discesa il sentiero segnalato.
Il percorso è un po' dissestato ma ciclabile e termina sull'asfalto (km 2,9) all'incrocio con la strada che sale da Lorsica.
Svoltiamo a sinistra e seguiamo la strada sterrata che arriva da Orero. Dopo meno di cento metri imbocchiamo la larga mulattiera a destra seguendo il segnavia FIE r2.
La bella mulattiera alterna tratti erbosi a tratti lastricati ed in certi punti è scavata nella roccia.
Raggiungiamo una casa (km 4,6) e passiamo sotto ad un volto prima di uscire su una strada asfaltata (km 4,7).
Attraversiamo la strada e scendiamo nel paesino di Croce di Orero (km 4,8).
Seguiamo una stradina in cemento parallela alla SP e svoltiamo a destra tra le case.
Dobbiamo ora affrontare una lunga salita con parecchi tratti non ciclabili. Possiamo evitare questo tratto seguendo la strada asfaltata fino a Costa di Orero.
La salita inizia con alcuni scalini e prosegue tra i prati. Superiamo un traliccio MT (km 4,9) e guadagniamo un dosso. Scendiamo brevemente e seguiamo il sentiero che costeggia la verticale parete occidentale (prudenza).
Riprendiamo la salita, passiamo sotto a due linee AT e guadagniamo la vetta del monte Panigaro (km 6,1).
Inizia la discesa sul buon sentiero. Giungiamo nei pressi di una casa (km 7,3, cani) e scendiamo alle case di Costa di Orero dove troviamo l'asfalto.
Seguiamo la strada, scendiamo per circa cento metri e svoltiamo a destra in una stretta stradina in cemento.
Il cemento lascia il posto all'erba e la mulattiera scende ad una Cappella (km 7,9) dove troviamo la stradina proveniente dalla chiesa di Orero.
Dietro alla cappella la stradina scende ripida tra gli ulivi. Al suo termine seguiamo la mulattiera che scende.
Prima della casa andiamo a sinistra e scendiamo con un paio di tornanti per raggiungere una mulattiera più ampia (km 8,1).
Svoltiamo a destra e scendiamo sulla mulattiera che si restringe a sentiero. Raggiungiamo un prato (attenzione! cavo) e scendiamo tra uliveti. Percorriamo un tratto più difficile ed attraversiamo una strada sterrata (km 8,8).
La mulattiera esce su una strada forestale che seguiamo a destra fino al suo termine (km 8,9).
All'ingresso del prato svoltiamo a destra e proseguiamo sulla mulattiera che scende (qualche albero caduto) ad un bivio (km 9,6).
Svoltiamo a destra (il sentiero a sinistra è attualmente interrotto) e raggiungiamo l'asfalto (km 9,7) a Ripaio.
Lasciamola strada asfaltata alla curva per imboccare l'ultimo tratto di mulattiera che termina sulla SP (km 9,8).
Dislivello: 560 m.
Ciclabilità: 77%.
Asfalto: 25%
Osservazioni: il monte Ramaceto non offre una via di salita ciclabile. A dispetto della bassa ciclabilità questo percorso può essere interessante per raggiungere la vetta che offre belle discese. Per percorrere questo itinerario al contrario occorre prestare molta attenzione ai punti del sentiero sul crinale che sono esposti e vengono affrontati in discesa.


mappa  gps

Go down from Ramaceto mountain to Pianezza

Updating: 3/2011
Start point: Ramaceto mountain
How to arrive: The top is reached by the itinerary 24 and by the itinerary 26.
Itinerary.
From the Chapel we directly go down to north west on the line of maximum inclination. The path (trail sign AVphp, FIE r2 and g7) it isn't always evident but it is enough to follow the wide grassy ridge not to lose the orientation.
The descent brings us to a grassy saddle to the border of the wood (Bocca of Feia on the most greater part of the maps; km 1). We turn to the left and we follow the path, wide and marked by the motorbikes, that is signalled AVphp and r2.
We reach the path coming from the Pass of Ventarola Sud (km 1,5) and we follow to the left it.
To a fork (km 1,6) we leave to the left the path to the Romaggi Pass and the itinerary 2 and follow in descent the signalled path.
The run is some ruined but cycle and it finishes on the asphalt (km 2,9) at the intersection with the road that climbs from Lorsica.
We turn to the left and we follow the unmetalled road that it arrives from Orero. After less than one hundred meters we take to the right the wide mule-track following the trail sign FIE r2.
The beautiful mule-track alternate grassy to paved tracts and in some points it is dug in the rock.
We reach a house (km 4,6) and we pass under to a vault before going out on an asphalted road (km 4,7).
We cross the road and we go down in the little country of Croce of Orero (km 4,8).
We follow a concrete narrow road parallel to the SP and we turn to the right among the houses.
We now have to face a long slope with quite a lot non cycle tracts. We can avoid this tract following the asphalted road up to Costa of Orero.
The slope begins with some stairs and continues among the lawns. We overcome a pylon MT (km 4,9) and gain a back. We shortly go down and we follow the path that skirts along the vertical western wall (prudence).
We take back the slope, we pass under to two lines HV and we gain the peak of the Panigaro mountain (km 6,1).
It begins the descent on the good path. We come near a house (km 7,3, dogs) and we go down to the houses of Costa of Orero where we find the asphalt.
We follow the road and go down for around one hundred meters and we turn to the right in a hold narrow road in concrete.
The concrete leaves the place to the grass and the mule-track it goes down to a Chapel (km 7,9) where we find the narrow road coming from the church of Orero.
Behind the chapel the narrow road goes down steep among the olive trees. To its term we follow the mule-track that goes down.
Before the house we go to the left and we go down with a pair of hairpin bends to reach an ampler mule-track (km 8,1).
We turn to the right and we go down on the mule-track that narrows to path. We reach a lawn (warning! cable) and we go down among olive-groves. We cross a more difficult tract and we cross a dirty road (km 8,8).
The mule-track goes out on a forest road that we follow to the right up to its term (km 8,9).
To the entry of the lawn we turn to the right and we continue on the mule-track that goes down (some fallen tree) to a fork (km 9,6).
We turn to the right (the path to the left is currently interrupted) and we reach the asphalt (km 9,7) to Ripaio.
Let's leave the asphalted road to the curve to take the last tract of mule-track that finishes on the SP (km 9,8).
We turn to the left and we reach Pianezza (km 9,9).
Gradient: -1440 ms.
Cycle: 95%.
Asphalt: 4%
Notes:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.