Itinerari mtb in Val Fontanabuona
Itinerario 22
Discesa dal monte Caucaso a Neirone

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 2/2011 connessione
Partenza: monte Caucaso
Come arrivare: La montagna è raggiunta dall'itinerario 3.
Itinerario.
Dalla Cappella sulla vetta scendiamo verso ovest seguendo la larga e ripida traccia che ci porta alla sella (km 0,2) dove lasciamo a destra la strada per Barbagelata e saliamo a sinistra sul sentiero con segnavia FIE r9 che costeggia la strapiombante parete sud.
Dopo la salita iniziale ed un tratto pianeggiante il sentiero raggiunge il piede della ripida ed impedalabile salita che ci permette di raggiungere l'anticima (km 0,4) su cui sorge una croce.
Scendiamo seguendo il sentiero che corre sul crinale con percorso agevole. Ad un bivio (km 1,1) andiamo a destra entrando nel bosco per aggirare una prominenza e ritorniamo sul crinale poco più avanti (km 1,3).
Raggiungiamo il Passo di Pietra Cavallina (km 1,5) dove abbandoniamo il sentiero di crinale per scendere a sinistra.
Attraversiamo il versante della montagna seguendo una mulattiera rovinata che lasciamo per seguire il segnavia che ci porta ad attraversare il basso muro di pietre a destra (km 2,1).
Scendiamo ad un fienile ed entriamo in una zona di prati invasi dalle felci. Attraversiamo i prati cercando di seguire il sentiero poco visibile che va a destra senza scendere molto.
Attraversiamo un ruscello (km 4,2) in prossimità di un abbeveratoio e proseguiamo tra prati puliti fino alle case di Faggio Rotondo (km 2,7).
Scendiamo costeggiando l'edificio ed entriamo su una strada sterrata che seguiamo a destra fino al suo termine (km 3,3).
Siamo su un'ampia sterrata che seguiamo a sinistra. La strada termina (km 3,4) ad una cascina. Proseguiamo sul sentiero che passa tra due recinti e scende ad un ruscello (km 3,5).
Affrontiamo un tratto ripido e minacciato dalla vegetazione invadente. Con qualche tratto a piedi superiamo un torrente asciutto ed arriviamo a due fienili (km 3,8).
Proseguiamo facilmente al bordo dei prati e raggiungiamo le case di Pian del Pero (km 4,2). Invece di seguire la strada svoltiamo a destra e passiamo presso una casa (cani) per raggiungere l'asfalto (km 4,2).
Seguiamo la strada a destra e la lasciamo dopo la curva per prendere un sentiero a destra (km 4,5).
Il sentiero è sporcato da rami e foglie ma complessivamente ciclabile. Attraversiamo la strada per quattro volte ed infine la raggiungiamo (km 4,9) nei pressi di una casa.
Andiamo a destra sull'asfalto per una decina di metri e riprendiamo la mulattiera a sinistra.
Attraversiamo una recinzione ed una strada privata. La mulattiera prosegue scendendo con qualche curva. Siamo ostacolati da qualche cespuglio di rovi e raggiungiamo il bivio (km 5,7) col vecchio sentiero ora abbandonato.
Proseguiamo in discesa costeggiando il ruscello. La mulattiera, qui scalinata, ci porta ad un ponticello e raggiunge l'ingresso della frazione Borgo (km 5,9).
Saliamo a destra tra le case ed attraversiamo il paese su una stradina malamente ricoperta di cemento.
La strada raggiunge quella più ampia (km 6,3) dove passano gli itinerari 10 e 4 che ora seguiremo.
Svoltiamo a sinistra e scendiamo ad attraversare la SP 21. Continuiamo sulla crosa ed attraversiamo nuovamente la provinciale (km 6,4).
La crosa mattonata prosegue tra le case, raggiunge il municipio e scende la scalinata che termina sulla Piazza di Neirone (km 6,6).
Dislivello: -920 m.
Ciclabilità: 96%.
Asfalto: 8%
Osservazioni:


mappa  gps  foto  foto  foto

Descent from Caucaso Mountain to Neirone

Updating: 2/2011
Start point: Caucaso mountain
How to arrive: The mountain is climbed by the itinerary 3.
Itinerary.
From the Chapel on the peak we go down toward west following the wide and steep trace that brings us to the saddle (km 0,2) where we leave to the right the road for Barbagelata and climb to the left on the path with trail sign FIE r9 that it skirts along the vertical south wall.
After the initial slope and a level tract the path reaches the foot of the steep one and not cycle slope that it allows us to reach the top (km 0,4) on which a cross rises.
We go down following the path that races on the ridge with easy run. To a fork (km 1,1) we go to the right entering the wood to revolve a prominence and we return on the ridge a little before (km 1,3).
We reach the Pietra cavallina Pass (km 1,5) where we leave the path of ridge to go down to the left.
We cross the slope of the mountain following a ruined mule-track that we allow for following the trail sign that brings us to cross to the right the low wall of stones (km 2,1).
We go down to a barn and we enter a zone of lawns invaded by the ferns. We cross the lawns trying to follow the a little visible path that goes to the right without going down a lot.
We cross a brook (km 4,2) in proximity of a drinking trough and we continue among clean lawns up to the houses of Faggio Rotondo (km 2,7).
We go down skirting along the building and we enter on an umetalled road that we follow to the right up to its term (km 3,3).
We are on an ample unmetalled road that we follow to the left. The road finishes (km 3,4) to a farmhouse. We continue on the path that passes among two enclosures and it goes down to a brook (km 3,5).
We face a steep and threatened by the intrusive vegetation tract. With some tract on foot we overcome a dry stream and we reach two barns (km 3,8).
We easily continue to the edge of the lawns and we reach the houses of Pian del Pero (km 4,2). Instead of following the road we turn to the right and we pass near a house (dogs) to reach the asphalt (km 4,2).
We follow to the right the road and we leave it after the curve to take to the right a path (km 4,5).
The path is dirtied by branches and leaves but altogether cycle. We cross the road for four times and we finally reach it (km 4,9) near a house.
We go to the right on the asphalt for about ten meters and we take back to the left the mule-track.
We cross an enclosure and a private road. The mule-track continues going down with some curve. We are hindered by some bush of brambles and we reach the fork (km 5,7) with the old path now abandoned.
We continue in descent skirting along the brook. The mule-track, here stairway, brings us to a bridge and reaches the entry of the hamlet Borgo (km 5,9).
We climb to the right among the houses and we cross the country on a narrow road badly covered of cement.
The road reaches that ampler (km 6,3) where they pass the itineraries 10 and 4 that now we will follow.
We turn to the left and we go down to cross the SP 21. We continue on the "crosa" and we again cross the provincial road (km 6,4).
The paved "crosa" continues among the houses, it reaches the town hall and it goes down the stairway that finishes on the square of Neirone (km 6,6).
Gradient: -920 ms.
Cycle: 96%.
Asphalt: 8%
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.