Itinerari mtb in Val Fontanabuona
Itinerario 15
Discesa dal monte Caucaso a Cicagna

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 12/2006 connessione
Partenza: monte Caucaso
Come arrivare: La montagna è raggiunta dall'itinerario 3.
Itinerario.
Dalla vetta scendiamo in direzione est e seguiamo il segnavia FIE r7 che seguiremo fino alla fine. Il sentiero scende nel bosco, con tratti molto ripidi, e raggiunge una piccola valle boscosa dove corre un ruscello (km 0,8).
Lasciamo a sinistra il ruscello ed andiamo a destra. Il sentiero attraversa il dirupato versante della montagna. Non è propriamente esposto ma richiede comunque attenzione.
Scendiamo alcuni ripidi tornanti e raggiungiamo una zona franante. Passiamo velocemente (pericolo di caduta pietre e ghiaccio dalle cascate gelate che si formano in questa gola sempre all'ombra).
Attraversiamo una paretina attrezzata con cavi e proseguiamo con percorso gradatamente più facile.
Il sentiero attraversa a destra con andamento quasi pianeggiante e raggiunge un crinale (km 2,5) dove scendiamo a sinistra fino a raggiungere la strada percorsa dall'itinerario 3 (km 2,7).
Svoltiamo a destra e seguiamo la strada finché non incontriamo il sentiero che scende a sinistra (km 3).
Scendiamo alcuni ripidi metri e proseguiamo più facilmente. Il sentiero attraversa una sella e sale leggermente. Proseguiamo raggiungendo il piazzale di una cava (km 4,2; attenzione nei giorni feriali qualora lavorasse).
Seguiamo la strada, superiamo la sbarra e, dopo 150 metri, incontriamo il bivio dove il sentiero scende a sinistra.
La ripida discesa attraversa i prati abbandonati dove sorgono alcune costruzioni in rovina (Albareto) e scende per terminare (km 4,8) sulla strada percorsa dall'itinerario 11.
Seguiamo la strada che compie un tornante e passa presso una costruzione. Alla curva (km 5,1) lasciamo la strada e proseguiamo a destra sul sentiero.
Scendiamo ad attraversare una piccola strada erbosa e continuiamo la discesa che diventa ripida e un po' dissestata. Perdiamo quota con nove tornanti e qualche curva, attraversiamo il crinale in corrispondenza di uno slargo pietroso e continuiamo a scendere fino alle prime case di Cornia (km 6,2).
Proseguiamo diritto entrando in una mulattiera che raggiunge la chiesa e prosegue gradinata fino al paese (km 6,4).
Andiamo a sinistra, su asfalto, e svoltiamo subito a destra. Seguiamo una strada asfaltata che termina al cimitero (km 6,6).
A sinistra prendiamo la mulattiera che costeggia il muro di recinzione. Scendiamo rapidamente ad una sella, saliamo leggermente e scendiamo ripidamente uscendo sulla strada asfaltata (km 7,2).
Attraversiamo e continuiamo a scendere sulla mulattiera che termina sulla strada provinciale al Ponte dei Baccioni. Cicagna è a sinistra a qualche centinaio di metri.
Dislivello: 1160 m.
Ciclabilità: 96%.
Asfalto: 3%
Osservazioni: non percorribile in salita. Puo' essere accorciato partendo da posizioni intermedie raggiungibili utilizzando le strade che lo intersecano.


mappa  foto  gps

Descent from the Caucaso mountain to Cicagna

Updating:
12/2006
Start point: Caucaso mountain
How to arrive: The mountain is climbed by the itinerary 3.
Itinerary.
From the peak we go down in east direction and we follow the trail sign FIE r7 that we will follow up to the end. The path goes down in the wood, with very steep tracts, and it reaches a small woody valley where it flows a brook (km 0,8).
We leave to the left the brook and we go to the right. The path crosses the steep slope of the mountain. It'snt properly exposed but it asks for beware however.
We go down some steep hairpin bend and we reach a slipping zone. We quickly pass (danger of fall stones and ice from the ice falls that they are formed in this gorge always in the shade).
We cross a little wall equipped with cables and we continue with gradually easier run.
The path crosses to the right with almost level course and reaches a ridge (km 2,5) where we go down to the left up to reach the road crossed by the itinerary 3 (km 2,7).
We turn to the right and we follow the road as far as we meet the path that goes down to the left (km 3).
We go down some steep meters and we continue more easily. The path slightly crosses a saddleback and climbs. We continue reaching the square of a quarry (km 4,2; beware in the work days if it works).
We follow the road, we overcome the bar and, after 150 meters, we meet the fork where the path goes down to the left.
The steep descent crosses the abandoned lawns where some constructions rise in downfall (Albareto) and it goes down for finishing (km 4,8) on the road crossed by the itinerary 11.
We follow the road that effects an hairpin bend and it passes near a construction. To the curve (km 5,1) we leave the road and we continue to the right on the path.
We go down to cross a small grassy road and we continue the descent that becomes steep and ruined. We lose altitude with nine hairpin bends and some curve, we cross the ridge in correspondence of a stone clearing and we keep on going down up to the first houses of Cornia (km 6,2).
We continue stright entering a mule-track that reaches the church and it continues on a staircase up to the country (km 6,4).
We go to the left, on asphalt, and we turn to the right immediately. We follow an asphalted road that finishes to the cemetery (km 6,6).
To the left the mule-track that skirts the wall of enclosure we take. We quickly go down to a saddleback, we slightly climb and we steeply go down going out on the asphalted road (km 7,2).
We cross and we keep on going down on the mule-track that finishes on the provincial road to the Bridge of the Baccioni. Cicagna is to the left to some hundred meters.
Gradient: 1160 ms.
Cycle: 96%.
Asphalt: 3%
Observations: not practicable in ascent. It is able to have shortened departing from attainable intermediary positions using the roads that intersect it.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.