Itinerari mtb in Val Fontanabuona
Itinerario 13
Discesa da Sella di Giassina a Neirone

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 9/2017 connessione
Partenza: Sella di Giassina
Come arrivare: La località è raggiunta dall'itinerario 4.
Itinerario.
Dalla Sella seguiamo in salita la strada asfaltata in direzione del Passo del Portello. Lasciamo a destra l'itinerario 16 della Val Trebbia e raggiungiamo una curva (km 0,5) a destra. A sinistra vi è un cartello indicatore e scende un sentiero (segnavia FIE r22 e IFF ).
La discesa inizia ripida e segue la boscosa Costa Sciarrè quasi sul filo. Raggiungiamo un altro cartello segnalatore (km 1) dove andiamo a destra abbandonando la Costa.
Lo stretto sentiero scende con percorso un po' tortuoso tra la fitta macchia; il sentiero è sempre visibile ma non sempre intuitivo ed è opportuno seguire attentamente i segnavia.
Quando il bosco diventa un castagneto il sentiero si allarga a mulattiera che scende con una decina di tornanti.
Una diagonale foto a sinistra ci porta alle case diroccate di Siestri (km 1,8) che aggiriamo scendendo a destra.
Arriviamo su una strada sterrata che seguiamo in comoda discesa.
Passiamo per località Bugne e a Bossi incontriamo l´asfalto (km 2,7).
La strada asfaltata ci porta ad attraversare le poche case di Isola (km 3,8). Proseguiamo su asfalto per circa 200 metri. Quando il segnavia va a destra lo seguiamo scendendo su una mulattiera lastricata (la strada prosegue per Neirone ed è una possibile alternativa).
Lasciamo a destra una casa e proseguiamo quasi in piano sulla mulattiera molto buona. Attraversiamo un ponticello (km 4,2) foto dopo il quale la strada peggiora progressivamente ma resta ciclabile.
Incontriamo qualche albero caduto foto e qualche cespuglio di rovi e continuiamo la discesa attraversando una condotta (km 4,6) per giungere all'altezza del greto del torrente (km 5,4).
Il sentiero va a sinistra raggiungendo un bel ponte (km 5,5) foto.
Attraversiamo il ponte e proseguiamo in moderata salita ma con qualche zona non ciclabile. A Roncodonico attraversiamo una linea elettrica (km 5,7) dopo la quale la mulattiera si restringe a sentiero.
Saliamo gradualmente superando due frane foto fino a raggiungere il culmine (km 5,9). In discesa arriviamo alla grande frana che ha interessato anche il soprastante itinerario 53 e la scendiamo a piedi.
Superando qualche macchia di rovi scendiamo in località Crocetta (km 6,1) foto dove incontriamo il segnavia FIE r12 .
Superiamo alcune salite non ciclabili e costeggiamo una recinzione (cancelletto) prima di scendere alla SP (km 6,6).
Attraversiamo andando a sinistra per qualche metro ed entriamo nel vicolo che attraversa Neirone foto e scende alla chiesa.
Dislivello: -670 m.
Ciclabilità: 97%.
Asfalto: 30%
Osservazioni:


mappa  gps  slide

Descent from Giassina Pass to Neirone

Updating:
2017/09
Start point: Giassina Pass
How to arrive: The place is reached by the itinerary 4.
Itinerary.
From the Pass we follow in ascent the tarmac road in direction of the Passo del Portello. We leave to the right the itinerary 16 of the Val Trebbia and we reach a curve (km 0,5) to the right. There is to the left an indicative notice and it goes down a path (trail sign FIE r22).
The descent is steep and very annoyed by the ferns. The path widens a little and we reaches another indicative notice (km 1; Costa of Sciarrè) where we go to the right.
The stretch that follows is really problematic because of the thick bush. The narrow path goes down but we has to leave the trail sign to a small fork and to go to the right (the signalled path loses its among the brambles).
Always following a trace not always evident we go down in the brushwood as far as to go out in the wood over the bush. Here the path becomes evident and we follows to the left it finding again the trail sign.
The descent becomes decidedly steep and we quickly loses height with a series of hairpin bends. A diagonal to the left leads us to the ruined houses of Siestri (km 2,2).
Near the only lived house (dogs) we meet a dirt road that we follow in comfortable descent.
We pass for place Bugne and to Bossi we meet the asphalt (km 3,1).
The tarmac road leads to cross the few houses of Isola (km 4,8). We continue on asphalt for around 200 meters. When the trail sign goes to the right we follow it going down on a wide path (the road continues for Neirone and is a possible alternative).
We leave to the right a house and we continue almost in plain on the path that quickly worsens.
We meet slipped stretches, fallen trees and bushes and we continue the descent up to reach near of the pebbly shore of the stream. The path goes to the left reaching the beautiful Bridge of the Foundries (km 6,7).
We cross the bridge and we continue in moderate ascent. Near Roncodonico we are surrounded by about ten dogs (harmless) and we continue, again in ascent.
Reached the peak we begin the descent coming place Crocetta (km 7,6) where we meet the path that goes down from the Caucaso mountain. Shortly we reach the first houses of Neirone (km 8) and we go down on the alleys up to the church (km 8,3).
Gradient: -820 ms.
Cycle: 87%.
Tarmac: 31%
Observations: it could be an interesting layout, but currently it is so invaded by the vegetation that is unadvisable.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.