Percorsi mtb nel finalese
Itinerario 47
Discesa da Rocche Bianche a Magnone

Vai agli altri percorsi della zona


Aggiornamento: 10/2013 connessione
Punto di partenza: Rocche Bianche
Come arrivare: La località è raggiunta dall'itinerario 4, dall'itinerario 7, dall'itinerario 8.
Itinerario.
Dalla lapide delle Rocche Bianche seguiamo lo stradone in direzione nord.
Alla biforcazione (km 0,2) seguiamo il ramo di destra e saliamo alla ricongiunzione dei due rami. Dopo circa cinquanta metri lasciamo la strada per prendere quella più stretta a sinistra.
Troviamo subito il segnavia TA TA e lo seguiamo sulla strada che entra nel bosco. In lieve salita costeggiamo un prato recintato ed arriviamo un bivio (km 0,5) dove lasciamo il segnavia che sale ed imbocchiamo la mulattiera a sinistra.
Costeggiamo ancora la recinzione per un poco e proseguiamo su sentiero attraverso un bosco pianeggiante. La mulattiera diventa un sentiero (km 1) che scende a superare una frana. Proseguiamo sul sentiero a mezza costa superando una seconda zona franosa con ruscelli (km 1,2).
Dopo essere scesi ad un ruscello saliamo ad attraversare un colletto (km 1,9).
Proseguiamo in prevalente discesa. Dopo aver attraversato due ruscelli (km 2) il sentiero si allarga a pista forestale e termina sulla grande sterrata di Orco (km 2,3).
Svoltiamo a sinistra e scendiamo superando i numerosi incroci andando sempre diritto. Arriviamo ad un piccola costruzione di acquedotto (km 4,6) dove svoltiamo a sinistra imboccando una piccola strada in salita.
Dopo pochi metri la strada diventa una mulattiera in discesa. Dopo qualche saliscendi giungiamo ad un bivio (km 5,2) dove prendiamo il ramo di destra.
Scendiamo ad un rio (km 5,7) e saliamo arrestandoci di fronte ad una barriera di alberi tagliati e posti sulla strada.
Scavalchiamo lo sbarramento e proseguiamo sulla mulattiera che sale ad un vicino colletto.
Scendiamo con percorso sassoso trascurando qualche sentiero laterale ed arriviamo ad un guado (km 6,3).
Il percorso diventa una stradina in salita che ci porta ad un bivio (km 6,9).
Lasciamo a destra la strada per Rovere Inferiore, percorsa dall'itinerario 48, e saliamo a sinistra.
Arriviamo alla cappella (km 7,1) dove troviamo l'itinerario 45 ed andiamo a destra. Entriamo in Rovere Superiore dove troviamo l'asfalto e scendiamo ad incontrare la SP8 (km 7,3).
Svoltiamo a sinistra, superiamo San Filippo (km 7,6), scendiamo ad un ponte e lasciamo la strada provinciale per imboccare una stradina a sinistra (km 9).
La strada diventa sterrata, incrocia l'itinerario 45 e sale ad un bivio (km 10,5).
Svoltiamo a destra e seguiamo la strada che diventa asfaltata e porta al municipio di Vezzi Portio (km 11,9).
Dislivello: -550 m. e 260 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 23%.
Osservazioni:
mappa  foto  gps

Descent from Rocche Bianche to Magnone

Updating: 10/2013
Start point: Rocche Bianche
How to arrive: The place is reached by the itinerary 4, by the itinerary 7 and by the itinerary 8.
Itinerary.
From the headstone of the Rocche Bianche we follow the wide road in direction north.
To the bifurcation (km 0,2) we follow the branch of right and go up to the rejoining of the two branches. Later around fifty meters we leave the road to take to the left that more narrow.
We immediately find the trail sign TA TA and we follow it on the road that enters the wood. In light slope we skirt along a fenced lawn and we arrive a fork (km 0,5) where we leave the trail sign that climbs and we take to the left the mule-track.
We again skirt along the enclosure for a few and we continue on path through a level wood. The mule-track becomes a path (km 1) that it goes down to go over a landslide. We continue on the halfway path overcoming a second landslide area with brooks (km 1,2).
After having gone down to a brook we climb to cross a little pass (km 1,9).
We continue in prevailing descent. After having crossed two brooks (km 2) the path widens to forest track and finishes on the great unmetalled road of Orco (km 2,3).
We turn to the left and we go down overcoming the numerous intersections going straight always. We arrive to a small construction of aqueduct (km 4,6) where we turn to the left taking a small road in slope.
After few meters the road becomes a mule-track in descent. After some ups and downs we come to a fork (km 5,2) where we take the branch of right.
We go down to a brook (km 5,7) and we climb arresting us in front of a barrier of cut and sets on the road trees.
We climb over the obstruction and we continue on the mule-track that climbs to a near pass.
We go down with stony run neglecting some side path and we arrive to a ford (km 6,3).
The run becomes a narrow road in slope that brings us to a fork (km 6,9).
We leave to the right the road to Rovere Inferiore, crossed by the itinerary 48, and we go up to the left.
We arrive to the chapel (km 7,1) where we find the itinerary 45 and we go to the right. We enter Rovere Superiore where we find the asphalt and we go down to meet the SP8 (km 7,3).
We turn to the left, we overcome St. Phillip (km 7,6), we go down to a bridge and we leave the provincial road to take to the left a narrow road (km 9).
The road becomes unmetalled road, it crosses the itinerary 45 and climbs fork (km 10,5).
We turn to the right and we follow the road that becomes asphalted and leads to the town hall of Vezzi Portio (km 11,9).
Gradient: -550 ms. and 260 ms.
Cycle: 99%
Asphalt: 23%.
Observations:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.