Percorsi mtb nel finalese
Itinerario 32
Salita da Spotorno alle Manie

Vai agli altri percorsi della zona


Aggiornamento: 4/2009 connessione
Partenza: Spotorno
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 50, dall'itinerario 25, dall'itinerario 26.
Itinerario.
Dal centro di Spotorno raggiungiamo la passeggiata e la seguiamo in direzione sud fino al suo termine. Attraversiamo la provinciale entrando nella strada per le autostrade (km 0,9).
La lasciamo subito per imboccare a sinistra l'unica strada asfaltata che sale a fianco di un cancello (segnavia 4 e r6 che a volte è giallo).
Con ripida salita guadagniamo un tratto pianeggiante fino al termine della strada.
Superiamo a piedi una scala e proseguiamo facilmente su un largo sentiero che termina su una strada sterrata (km 1,6) che seguiamo a sinistra.
In pochi metri raggiungiamo una strada asfaltata (regione Chiariventi) e la seguiamo a sinistra.
Dopo un centinaio di metri (km 1,8) lasciamo l'asfalto e prendiamo un sentiero pianeggiante a sinistra. Lo seguiamo senza difficoltà fino alla sua confluenza con una strada dal fondo in cemento (km 2,1).
Andiamo a sinistra, in discesa, sulla strada che diventa una bella mulattiera acciottolata. Attraversiamo una zona con muri crollati ed usciamo su un'altra mulattiera nei pressi del cimitero (km 2,4).
Svoltiamo a sinistra e scendiamo passando nei pressi di una panoramica Cappella fino al Vescovado. La mulattiera attraversa l'edificio e scende a Noli (km 3) dopo aver attraversato la strada per il Castello e le Manie.
Attraversiamo il centro storico per raggiunge il lungomare che seguiamo a destra passando di fronte all'Ufficio per il Turismo (km 3,3).
Proseguiamo superando San Paragorio ed andiamo verso sud fino a raggiungere la piazza della chiesa di San Francesco (km 3,6) dove prendiamo la stradina che costeggia l'edificio, sempre in direzione del Capo Noli (segnavia FIE r30 non troppo visibile).
Seguiamo una stradina che diviene una creusa scalinata che superiamo in parte a spinta. La pendenza gradualmente diminuisce e proseguiamo sul sentiero quasi pianeggiante raggiungendo un bivio (km 4,3).
Continuiamo in piano sui segnavia r30 e 1. Il sentiero scende a superare un rio asciutto e sale ad un altro bivio dove abbandoniamo il segnavia FIE per proseguire in piano col segnavia 1.
Il sentiero corre tra muri a secco in parte franati e raggiunge un largo sentiero (km 4,8) dove svoltiamo a destra in ripida salita.
Guadagniamo quota con qualche stretto tornante e proseguiamo in salita fino a raggiungere le rovine della chiesa di santa Margherita (km 5,2) poste su uno spettacolare balcone sulle pareti del Capo. Svoltiamo a destra e saliamo, a spinta, passando a fianco di edifici in rovina.
Proseguiamo su una stradina che sale con lunghe diagonali a pendenza costante fino a terminare al cancello del Semaforo (km 6,9).
Svoltiamo a destra e seguiamo la larga sterrata (attenzione alle auto). Superiamo l'incrocio di Cian de Strie e superiamo anche l'incrocio col sentiero proveniente dalle Terre Rosse (km 8,7).
Quando a destra notiamo una stradina che va in direzione di un prato (km 9,3) la prendiamo.
Costeggiamo un ampio prato e seguendo le tracce evidenti scendiamo uscendo nel cortile di Cà Ferrin che attraversiamo per uscire sull'asfalto (km 9,7).
Dislivello: 400 m.
Ciclabilità: 95%
Asfalto: 26%
Osservazioni:


 mappa  gps  foto  foto

Ascent from Spotorno to Manie

Updating:
4/2009
Start point: Spotorno
How to arrive: The country is reached by the itinerary 50, by the itinerary 25 and by the itinerary 26.
Itinerary.
From the center of Spotorno we reach the walk and we follow it in south direction up to its term. We cross the provincial road entering the road for the highways (km 0,9).
We immediately leave it to take to the left the only asphalted road that climbs beside a gate (trail sign 4 and r6 at times yellow).
With steep slope we gain a level tract up to the term of the road.
We overcome a staircase afoot and we easily continue on a wide path that finishes on an unmetalled road (km 1,6) that we follow to the left.
In few meters we reach an asphalted road (region Chiariventi) and we follow to the left it.
After hundred meters (km 1,8) we leave the asphalt and we take to the left a level path. Let's follow it without difficulty up to its confluence with a road by concrete bottom (km 2,1).
We go to the left, in descent, on the road that a beautiful clattered mule-track becomes. We cross a zone with collapsed walls and we go out on another mule-track near the cemetery (km 2,4).
We turn to the left and we go down passing near a panoramic Chapel up to the Bishopric. The mule-track crosses the building and goes down to Noli (km 3) after having crossed the road for the Castle and the Manie.
We cross the historical center for it reaches the waterfront that we follow to the right passing in front of the office for the Tourism (km 3,3).
We continue overcoming St. Paragorio and we go toward south up to reach the square of the church of St. Francis (km 3,6) where we take the narrow road that runs along the building, always in direction of Cape Noli (not well visible trail sign FIE r30).
We follow a narrow road that becomes a creusa stairway that we overcome partly to push. The inclination gradually decreases and we continues on the almost level path reaching a fork (km 4,3).
We continue in plain on the trail sign r30 and 1. The path goes down to overcome a dry brook land climb to another fork where we leave the trail sign FIE to continue in plain with the trail sign 1.
The path races among dry walls partly slipped and it reaches a wide path (km 4,8) where we turn to the right in steep slope.
We gain altitude with some narrow hairpin bends and we continues in slope up to reach the ruins of a church (km 5,2) set on a spectacular balcony on the walls of the Cape. We turn to the right and we climb, to push, passing beside buildings in downfall.
We continue on a narrow road that climbs with long and inclination constant diagonals up to finish to the gate of the Semaphore (km 6,9).
We turn to the right and we follow the wide unsurfaced road (beware to the cars). We overcome the intersection of Cian de Strie and we also overcome the intersection with the path coming from the Red Earths (km 8,7).
When to the right we notice a narrow road that goes to direction of a lawn (km 9,3) we take it.
We skirt an ample lawn and following the evident traces we go down going out in the courtyard of Cà Ferrin that we cross for going out on the asphalt (km 9,7).
Gradient: 400 ms.
Cycle: 95%
Asphalt: 26%
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.