In mtb intorno al Monte Ebro
Itinerario 25
Discesa dal monte Chiappo a Bruggi

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 8/2015 connessione
Partenza: monte Chiappo
Come arrivare: La montagna è raggiunta dall'itinerario 7.
Itinerario.
Dalla vetta scendiamo in direzione sud est per cento metri e svoltiamo a destra sul sentiero verso la Bocca di Crenna.
La discesa del crinale è interrotta da due piccole salite; dopo la seconda incontriamo un bivio (km 0,7) molto segnalato e svoltiamo a destra sul segnavia 116.
Attraversiamo la recinzione e seguiamo il sentiero che è ampio e quasi pianeggiante fino a un incrocio (km 1,3) dove dobbiamo scendere a sinistra.
Poco dopo il sentiero scompare e scendiamo nel prato sulla linea di massima pendenza cercando di seguire le paline segnaletiche.
Entriamo in un boschetto (km 1,4) dove pascolano cavalli e dove ritroviamo il sentiero.
Andiamo a sinistra raggiungendo un bivio vicino dove prendiamo il ramo di destra e scendiamo costeggiando un prato.
Il sentiero termina improvvisamente (km 1,6) e dobbiamo scendere direttamente a destra per trenta metri attraversando il prato. Al margine del bosco ritroviamo il sentiero che non presenterà altre difficoltà di orientamento.
Lasciamo a sinistra un abbeveratoio e scendiamo sul sentiero largo e segnalato che attraversa il bosco e raggiunge una radura (km 2,3) completamente invasa da ortiche, rovi e felci.
Il sentiero attraversa la fitta vegetazione con andamento in lieve discesa. Tornati nella foresta scendiamo con pendenza più elevata attraversando numerosi ruscelli spesso asciutti e arriviamo a un guado (km 3,4).
Arriviamo a un'altra piccola radura (km 3,7) da cui usciamo a destra su pista forestale. Superiamo una presa dell'acquedotto (km 3,8) e svoltiamo a destra al bivio seguente (km 4).
Ormai ci troviamo su una larga strada che attraversa un ponte (km 4,8). A un incrocio (km 5) andiamo a sinistra e scendiamo alla chiesa di Bruggi (km 5,7).
Dislivello: -720 m.
Ciclabilità: 100%
Asfalto: 2%
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto  foto  foto  foto


Updating: 2015/8
Start point: Chiappo mountain
How to arrive: The mountain is reached by the itinerary 7.
Itinerary.
From the peak we go down towards southeast for one hundred meters and we turn to the right on the path toward the Crenna Pass.
The descent of the ridge is interrupted by two small slopes; after the second we meet a fork (km 0,7) very signalled and we turn to the right on the trail sign 116.
We cross the enclosure andwe follow the path that is ample and almost level up to an intersection (km 1,3) where we have to go down to the left.
Shortly after the path disappears and we go down on the lawn on the line of maximum inclination trying to follow the descriptive ranging rods.
We enter a grove (km 1,4) where they pasture horses and where we find again the path.
We go to the left reaching a near fork where we take the branch of right and go down skirting along a lawn.
The path suddenly finishes (km 1,6) and we have to go down to the right directly for thirty meters crossing the lawn. At the border of the wood we find again the path that won't introduce other difficulties of orientation.
We leave to the left a drinking trough and go down on the wide and signalled path that it crosses the wood and it reaches a clearing (km 2,3) completely invaded by nettles, brambles and ferns.
The path crosses the dense vegetation with course in light descent. Returned in the forest we go down with more elevated inclination often crossing numerous dry brooks and we reach a ford (km 3,4).
We reach another small clearing (km 3,7) from which go out to the right on forest track. We overcome an aqueduct intake (km 3,8) and we turn to the right at the following fork (km 4).
By now we find us on a wide road that a bridge crosses (km 4,8). At an intersection (km 5) we go to the left and go down to the church of Bruggi (km 5,7).
Gradient: -720 ms.
Cycle: 100%
Asphalt: 2%
Observations:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.