In mtb intorno al Monte Ebro
Itinerario 17
Discesa dal monte Giarolo ad Albera Ligure

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 11/2010 connessione
Partenza: monte Giarolo
Come arrivare: La vetta è raggiunta dall'itinerario 12 e dall'itinerario 1.
Itinerario.
Dalla statua sulla vetta scendiamo lungo il crinale sud occidentale fino al primo ripetitore. Svoltiamo a sinistra (km 0,1) entrando nel pascolo su una carrareccia poco visibile e quasi pianeggiante.
Dopo pochi metri la strada inizia a scendere diventando evidente. Raggiungiamo (km 0,4) l'ampio crinale dove troviamo due tracce parallele. Seguiamo quella di destra che corre parallela al crinale e sul versante Borbera.
In prossimità di una macchia di faggi lasciamo la carrareccia che prosegue e svoltiamo (km 1) a destra per scendere direttamente lungo il pendio.
Ad un bivio (km 1,1) svoltiamo a sinistra e seguiamo la grossa sterrata che scende ad una stalla (fontana; km 1,5).
Proseguiamo la discesa sulla strada che perde quota con qualche tornante. Ad un bivio (km 2,9; a destra variante 17.1) andiamo diritti in salita e riprendiamo la discesa fino ad un bivio (km 3,3) che precede di pochi metri un truogolo.
Svoltiamo a sinistra entrando in una strada minore che sale. Attraversiamo il versante occidentale del monte Panà guadando alcuni ruscelli.
La salita è costante e presenta alcune rampe ripide, talvolta poco ciclabili. Attraversiamo la foresta che ricopre il versante settentrionale del monte Roncasso ed usciamo sul crinale occidentale della montagna (km 6,6).
Scendiamo a destra e raggiungiamo il Colle Trappola (km 7,1).
Imbocchiamo a destra la piccola pista che sale sul crinale, superiamo un recinto (richiudere) ed attraversiamo la vetta del monte Pragasso.
Scendiamo rapidamente per raggiungere un quadrivio (km 8). La strada a sinistra va a Pobbio Superiore, quella di fronte scende alla Cappelletta dell'itinerario 18.
Svoltiamo a destra e percorriamo una sterrata quasi pianeggiante che ci porta a collegarci (km 8,6) con la strada che scende direttamente dal Colle Trappola.
Seguiamo a sinistra la strada in discesa. Al bivio dove l'itinerario 16 va a destra (km 8,9) andiamo diritti sempre in discesa sul crinale.
Scendiamo seguendo il largo stradone fino al bivio (km 10,1) dove incontriamo l'itinerario 18 e proseguiamo in comune con quello in discesa sul crinale.
Ad un bivio teniamo la sinistra (km 10,5) e scendiamo direttamente incrociando due volte la strada principale che effettua qualche tornante.
Ad un bivio (km 11) svoltiamo a destra.
Un percorso con qualche saliscendi ci porta ad un bivio (km 12,1) in vista delle case di Torre Figino.
Svoltiamo a sinistra e scendiamo all'asfalto tra le case di Torre. Quando la strada inizia a svoltare a destra (km 12,2) imbocchiamo una mulattiera a sinistra ed andiamo a destra dopo qualche metro.
Scendiamo ripidamente per uscire sull'asfalto (km 12,4) che ci porta alle vicine case di Figino. Svoltiamo a sinistra e seguiamo la strada asfaltata fino al cimitero (km 12,6).
Svoltiamo a sinistra imboccando la sterrata che costeggia il recinto e raggiungiamo l'asfalto. Attraversiamo e proseguiamo dalla parte opposta sullo sterro.
La sterrata incrocia l'asfalto altre 4 volte. L'ultimo tratto diventa in cemento in corrispondenza del cimitero (km 14,2).
Proseguiamo la discesa uscendo sulla SP140 in centro ad Albera Ligure (km 14,4).
Dislivello: - 1270 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 3%
Osservazioni:
Variante 17.1: raccordo con l'itinerario 16.
Al bivio del km 2,9 svoltiamo a destra imboccando una sterrata in discesa.
La strada alterna tratti più o meno ripidi costantemente in discesa e raggiunge un bivio (km 1,5) in vista di Volpara.
Svoltiamo a sinistra e raggiungiamo le prime case (km 1,6) continuando a scendere su stradina in cemento.
Ad uno slargo lasciamo a sinistra la strada asfaltata e proseguiamo la discesa tra le case. La stradina conduce alla chiesa di Volpara (km 1,9) dove incrociamo l'itinerario 16.


mappa  gps

Descent from Giarolo mountain to Albera Ligure

Updating: 11/2010
Start point: Giarolo mountain
How to arrive: The summit is reached by the itinerary 12 and by the itinerary 1.
Itinerary.
From the statue on the peak we go down along the south west ridge up to the first repeater. We turn to the left (km 0,1) entering the pasture on an a little visible and almost level cart-road.
After few meters the road begins to go down becoming evident. We reach (km 0,4) the ample ridge where we find two parallel traces. We follow that of right that races parallel to the ridge and on the slope Borbera.
In proximity of an undergrowth of beech trees we leave the cart-road that continues and we turns (km 1) to the right to directly go down along the slant.
To a fork (km 1,1) we turn to the left and we follow the large unsurfaced road that goes down to a cow-shed (fountain; km 1,5).
We continue the descent on the road that loses altitude with some hairpin bends. To a fork (km 2,9; to the right variation 17.1) we go straight to ascent and we take back the descent to a fork (km 3,3) that it precedes of few meters a drinking trough.
We turn to the left entering a smaller road that climbs. We cross the western slope of the Panà mountain fording some brooks.
The ascent is constant and offers some steep ramps, sometimes few cycle. We cross the forest that covers the northern slope of the Roncasso mountain and we goes out on the western ridge of the mountain (km 6,6).
We go down to the right and we reach the Pass Trappola (km 7,1).
We take the opposite small track that climbs on the ridge, we overcome an enclosure (to close again) and we cross the peak of the Pragasso mountain.
We quickly go down for reaching a crossroads (km 8). The left road goes to Pobbio Superiore, that opposite goes down to the Small chapel of the itinerary 18.
We turn to the right and we cross an almost level unsurfaced road that brings us to connect us (km 8,6) with the road that directly goes down from the Pass Trappola.
We follow to the left the road in descent. To the fork where the itinerary 16 go to the right (km 8,9) we always go straight to descent on the ridge.
We go down following the wide road up to the fork (km 10,1) where we meet the itinerary 18 and we continue in common with that in descent on the ridge.
To a fork we hold the left (km 10,5) and we directly go down crossing twice the principal road that effects some hairpin bends.
To a fork (km 11) we turn to the right.
A run with some ups and downs brings us to a fork (km 12,1) in sight of the houses of Torre Figino.
We turn to the left and we go down to the asphalt among the houses of Torre. When the road begins to turn to the right (km 12,2) we take to the left a mule-track and we go to the right after some meter.
We go down steeply to go out on the asphalt (km 12,4) that it brings us to the near houses of Figino. We turn to the left and we follow the asphalted road up to the cemetery (km 12,6).
We turn to the left taking the unsurfaced road that skirts the enclosure and we reaches the asphalt. We cross and we continue on the opposite part on the mule-tack.
The unsurfaced road crosses the asphalt other 4 times. The last tract becomes in cement in correspondence of the cemetery (km 14,2).
We continue the descent going out on the SP140 in center to Albera Ligure (km 14,4).
Gradient: - 1270 ms.
Cycle: 99%
Asphalt: 3%
Observations:
Variation 17.1: link with the itinerary 16.
To the fork of the km 2,9 we turn to the right taking an unsurfaced road in descent.
The road alternate steep tracts constantly in descent and it reaches a fork (km 1,5) in sight of Volpara.
We turn to the left and we reach the first houses (km 1,6) keeping on going down on narrow road in cement.
To a widening we leave to the left the asphalted road and we continue the descent among the houses. The narrow road leads to the church of Volpara (km 1,9) where we cross the itinerary 16.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.