In mtb intorno al Monte Ebro
Itinerario 01
Discesa dal monte Ebro, via monte Giarolo

Vai agli altri itinerari della zona


Aggiornamento: 12/2010 connessione
Partenza: monte Ebro
Come arrivare: La vetta è raggiunta dall'itinerario 2 e dall'itinerario 3.
Itinerario.
Dalla vetta (1700 s.l.m.) scendiamo lungo la cresta in direzione nord-ovest.
Raggiungiamo al colle dove lasciamo a destra il sentiero CAI AVbr106 e l'itinerario 10 per il rifugio Orsi e saliamo alla prativa vetta del monte Cosfrone (km 1).
Lasciamo a sinistra la pista con l'itinerario 13 per Piuzzo ed andiamo a destra. I numerosi segnavia (vecchi FIE gialli, azzurro, CAI114) sono abbandonati ma l'itinerario non presenta alcun problema di orientamento svolgendosi interamente sulla cresta o nei suoi pressi e costeggiando la recinzione di un pascolo.
Raggiungiamo la vetta del monte Panà (km 2,3) e scendiamo ripidamente tenendo a sinistra la recinzione.
Lasciamo a destra (km 3,2) una strada forestale e raggiungiamo un bivio (km 3,5; passo di Brusamonica) dove inizia un tratto poco ciclabile al cui termine (km 3,8) usciamo su una pista da sci.
Andiamo a sinistra e saliamo ad un bivio (km 3,9) dove proseguiamo diritti. La pista aggira la stazione di arrivo della seggiovia di Caldirola (km 4,3).
Scendiamo ad un colle dove ha inizio la salita finale a tratti ripida e non ciclabile. Raggiunto il crinale (km 5,9) nei pressi di un ripetitore svoltiamo a destra e raggiungiamo il monte Giarolo.
In vetta al Giarolo (km 6) sorgono alcune antenne ed una statua.
Proseguiamo sulla strada in direzione nord e svoltiamo a sinistra al primo bivio (km 6,2).
Svoltiamo a sinistra e seguiamo la strada raggiungendo il bivio per il rifugio dei Piani di San Lorenzo (km 8,1).
Proseguiamo diritti sulla strada principale ma la lasciamo dopo un centinaio di metri, quando inizia a svoltare a destra.
Proseguiamo diritti su una carrareccia che scende passando nei pressi di una stalla e prosegue diritta sul crinale scendendo con un tratto ripido e pietroso a ritrovare la strada principale (km 9,4).
Non entriamo sulla strada ma la costeggiamo lasciandola quasi subito a destra. Scendiamo un tratto incassato che ci porta ad una grande stalla dove confluiamo sulla strada (km 9,8) che diventa asfaltata e scende a Giarolo (km 10,5).
Dislivello: -1050 m.
Ciclabilità: 98%.
Asfalto: 6%
Osservazioni:
Variante 1.1.
Quando raggiungiamo il ripetitore che precede la vetta gel Giarolo di un centinaio di metri non saliamo a destra ma proseguiamo diritti nel prato seguendo una traccia di trattori.
Entriamo nel bosco dove la traccia diventa una mulattiera che scende ripida fino a confluire sull'itinerario principale (km 0,5).


 mappa  foto  gps

Descent from Ebro mountain, via Giarolo mountain

Updating: 12/2010
Start point: Ebro mountain
How to arrive: The top is reached by the itinerary 2 and by the itinerary 3.
Itinerary.
From the peak (1700 s.l.ms.) we go down along the ridge in direction northwest.
We reach to the pass where we leave to the right the path CAI AVbr106 and the itinerary 10 for the refuge Orsi and we climb to the meadow peak of the Cosfrone mountain (km 1).
We leave to the left the track with the itinerary 13 for Piuzzo and we go to the right. The numerous trail signs (old yellow FIE, blue, CAI114) they are deserted but the itinerary doesn't offers some problem of orientation entirely developing itself on the ridge or in his near and skirting the enclosure of a pasture.
We reach the peak of the Panà mountain (km 2,3) and we steeply go down holding to the left the enclosure.
We leave to the right (km 3,2) a forest road and we reach a fork (km 3,5; pass of Brusamonica) where an a little cycle tract begins to whose term (km 3,8) we go out on a ski track.
We go to the left and we climb to a fork (km 3,9) where we continue straight. The track revolves the station of arrival of the chair lift of Caldirola (km 4,3).
We go down to a pass where it has beginning the steep final ascent sometimes not cycle. Reached the ridge (km 5,9) near an aerial we turn to the right and we reach the Giarolo mountain.
In peak to the Giarolo (km 6) some aerials and a statue rise.
We continue on the road in direction north and we turn to the left to the first fork (km 6,2).
We turn to the left and we follow the road reaching the fork for the refuge of the Plans of St. Lawrence (km 8,1).
We continue straight on the principal road but we leave it after hundred meters, when it begins to turn to the right.
We continue straight on a cart-road that goes down passing near a cow-shed and it continues right on the ridge going down with a steep and stone tract to find again the principal road (km 9,4).
We don't enter on the road but we skirt it leaving to the right almost immediately it. We go down a dig tract that it brings us to a great cow-shed where we meet on the road (km 9,8) that it becomes asphalted and it goes down to Giarolo (km 10,5).
Gradient: -1050 ms.
Cycle: 98%.
Asphalt: 6%
Observations:
Variation 1.1.
When we reach the aerial that precedes the peak gel Giarolo of hundred meters we don't salt to the right but we continue straight in the lawn following a trace of tractors.
We enter the wood where the trace becomes a mule-track that goes down steep up to meet on the principal itinerary (km 0,5).

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.