In mtb intorno al Passo del Bracco
Itinerario 32
Salita da deiva al monte San Nicolao

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 2/2017 connessione
Partenza: Deiva Marina
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 6, dall'itinerario 8, dall'itinerario 15, dall'itinerario 18, dall'itinerario 21, dall'itinerario 29, dall'itinerario 30.
Itinerario.
Partiamo dal centro di Deiva e saliamo verso il Bracco costeggiando il torrente, in comune con l'itinerario 7. Possiamo seguire la strada provinciale oppure, al termine del parcheggio, scendere nel torrente e seguire il percorso ginnico che corre parallelo alla strada.
Seguiamo sempre la strada che sale con qualche tornante fino a raggiungere la chiesa (km 5) di Piazza. Proseguiamo sulla destra per Framura. Al secondo tornante (km 5,4) lasciamo la strada e prendiamo la strada minore che scende a destra.
La strada è sempre asfaltata. Superiamo le case di Ca' Lazzino (o Cadelazzino; km 6,5) e svoltiamo a destra dopo 300 metri.
La strada scende ad un incrocio: svoltiamo a sinistra ed andiamo ancora a sinistra al bivio seguente.
Superiamo un dosso e raggiungiamo un bivio (km 7,3) dove svoltiamo a sinistra per affrontare una dura salita su fondo in cemento seguendo il segnavia 650 AVbr .
Raggiungiamo la strada provinciale 41 tra le case di Castagnola (km 7,7) e la seguiamo a destra.
Quando raggiungiamo il bivio dove inizia il segnavia 655 AVbr giriamo a sinistra (km 8,1) nella stradina in salita.
La strada è asfaltata fino al culmine (km 9,3) e prosegue sterrata fino a un ponte (km 9,7).
Nuovamente su asfalto riprendiamo la salita che termina in località Arcapassana (km 10,2).
Abbandoniamo la strada che inizia a scendere e prendiamo la pista forestale a sinistra.
La salita non è molto ripida ma incontriamo qualche parte rovinata dallo scorrimento dell'acqua che dobbiamo superare a piedi.
Usciamo sulla SP64 (km 11,5) e la seguiamo a destra fino a un bivio (km 12,9).
Imbocchiamo la sterrata a sinistra e saliamo ai prati dietro ai ruderi della casa di Pian Pontasco.
La strada prosegue e sale a raggiungere la pista forestale percorsa dall'Alta Via 5terre e dall'itinerario 10 e dall'itinerario 15 che ora seguiremo al contrario.
Svoltiamo a sinistra e percorriamo la stradina senza incontrare eccessive difficoltà.
Dopo qualche saliscendi giungiamo al Colle Forcola (km 14,7) dove tralasciamo il sentiero a destra per Ferriere e proseguiamo sul segnavia.
Scendiamo velocemente sulla strada che termina sulla provinciale a Foce dei Vaggi (km 15,6).
Percorriamo la strada asfaltata fino a La Baracca (km 18,6) e svoltiamo a sinistra per seguire l'Aurelia.
Al primo incrocio (km 19,1) svoltiamo a destra e percorriamo la ripida e stretta strada che termina tra le antenne sulla vetta del Monte San Nicolao (km 20,9).
Dislivello: 1040 m. e -200 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 78%
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto  foto  foto


Updating: 2017/02
Start point: Deiva Marina
How to arrive: The country is reached by the itinerary 6, by the itinerary 8, by the itinerary 15, by the itinerary 18, by the itinerary 21, by the itinerary 29, by the itinerary 30.
Itinerary.
We start from the center of Deiva and climb towards the Bracco along the stream, in common with itinerary 7.
We can take the road or, at the end of the parking lot, go down to the brook and follow the jogging path that runs parallel to the road.
We always follow the road that climbs with some hairpin bends up to reach the church (5 km) of Piazza.
We continue on the right to Framura. At the second bend (km 5,4) we leave the road and take the minor road that descends to the right.
The road is always paved. We overcome the houses of Ca 'Lazzino (or Cadelazzino; km 6.5) and turn right after 300 meters.
The road descends to a junction: we turn left and go left again at the next crossroads.
We get over a back and reach a fork (km 7,3) where turn left to face a hard climb on concrete following trail 650 AVbr .
We reach the main road 41 between the houses of Castagnola (km 7.7) and follow to the right it.
When we reach the fork where the trail 655 AVbr begins we turn left (km 8.1) on the uphill road.
The road is paved up to the peak (9.3 km) and continues dirt up to a bridge (km 9.7). Again on asphalt we continue the climb that ends at locations Arcapassana (km 10.2).
We leave where the road begins to descend and take the forest track on the left.
The climb is not very steep but we meet some area ruined by the water flow that we have to overcome on foot.
We go out on the SP64 (km 11.5) and follow to the right it up to a fork (km 12.9).
We take the dirt left road and climb to the meadows behind the ruins of the Pian Pontasco home.
The road continues and climbs to reach the forest track crossed by the Alta Via 5terre and by the itinerary 10 and by the itinerary 15 that will now follow the contrary.
We turn left and walk the road without encountering too many difficulties.
After some ups and downs we reach the Colle Forcola (km 14.7) where we leave the right path to Ferriere and continue on the trail.
Q quickly we go down the road that ends at the provincial at Foce of Vaggi (km 15.6).
We drive along the paved road up to La Baracca (km 18.6) and turn left to follow the Aurelia.
At the first intersection (km 19.1) we turn right and walk along the steep and narrow road that ends between the aerials on the top of Mount San Nicolao (km 20.9).
Vertical drop: 1040 m. and -200 m.
On saddle: 99%
Asphalt: 78%
Remarks:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.