In mtb intorno al Passo del Bracco
Itinerario 28
Traversata da Framura a Bonassola, 2

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 4/2016 connessione
Partenza: Setta di Framura
Come arrivare: Il paese è una delle frazioni di Framura; è raggiungibile con l'itinerario 7.
Itinerario.
A Setta di Framura imbocchiamo la scalinata che costeggia il Municipio e scendiamo al centro del paese.
Svoltiamo a sinistra e lasciamo le case per seguire la mulattiera che scende. Attraversiamo le case di Ravecca (km 0,5) e, prima di entrare sulla strada asfaltata, giriamo a destra (segnavia sentiero verde azzurro: SAVphp ).
Scendiamo seguendo una larga scalinata al cui termine (km 0,8) giriamo a sinistra per attraversare Anzo.
Usciamo dal paese prendendo la strada asfaltata (km 1) e la seguiamo a destra, in comune con l'itinerario 13, fino al tornante (km 1,3) dove svoltiamo a sinistra in via Duina.
La strada costeggia il sottostante porticciolo, con belle visioni della costa e belle esposizioni di colate basaltiche a cuscini. Superiamo un ripido strappo e arriviamo a un bivio (km 1,7) dove lasciamo l'itinerario 13 e il segnavia SAVphp per prendere a sinistra il sentiero segnalato 660 AVphp .
Affrontiamo una salita ciclabile solo a tratti e guadagniamo quota con qualche tornante. Alcune parti hanno pendenza modesta ma sono coperte da pietrame che crea non poche difficoltà.
La pendenza decresce e proseguiamo in sella fino alla quota massima (km 2,6). Scendiamo per un buon tratto e saliamo per attraversare una zona franata.
Scendiamo a un rio asciutto (km 3) dopo il quale dobbiamo superare a piedi una salita non lunga.
Dopo un guado (km 3,3) saliamo a una casa e alla strada che la raggiunge (km 3,4).
Le principali difficoltà sono finite. Proseguiamo sulla strada che ne raggiunge un'altra più ampia (km 3,8) che seguiamo a sinistra.
La strada sale con qualche parte in cemento. A un tornante (km 4,4) svoltiamo a destra, costeggiamo il campo sportivo e giriamo ancora a destra nel sentiero, segnalato con 661 AVphp , che corre a fianco del campetto di calcio.
Il sentiero sale a un colletto (km 4,7) e scende, talvolta dissestato, per terminare su una strada (km 5,6) che seguiamo fino alla vicina Foce di Carpeneggio (km 5,7).
Attraversiamo la strada per prendere la sterrata di fronte sempre sul segnavia 661.
Dopo qualche metro in salita ripida la strada spiana e scende a una valletta (5,9). Saliamo al crinale (km 6) e giriamo a sinistra su un largo sentiero che termina a un incrocio (km 6,3).
Andiamo a destra e scendiamo al Salto della Lepre, punta del promontorio esposta sul mare. Torniamo indietro all'incrocio e svoltiamo a destra.
Il sentiero costeggia una recinzione e scende ad attraversare una stradina presso un cancello.
Proseguiamo con una discesa che diventa ripida e dissestata prima di terminare su una larga strada sterrata (km 7,1).
Seguiamo la sterrata a destra fino al cancello (km 7,5) che la chiude e dove diventa asfaltata.
Al vicino bivio voltiamo a sinistra e seguiamo la strada per trenta metri.
Giriamo a destra e scendiamo su una larga crosa che ci porta a una chiesetta (km 7,8).
Svoltiamo a sinistra e scendiamo a Bonassola (km 7,9).
Dislivello: -530 m. e +360 m.
Ciclabilità: 94%
Asfalto: 12%
Osservazioni:


mappa  gps  foto  foto  foto  foto  foto  foto  foto  foto  foto


Updating: 2016/4
Start point: Setta di Framura
How to arrive: The country is one of the hamlets of Framura; it's attainable by the itinerary 7.
Itinerary.
To Setta of Framura we take the stairway that skirts along the Town hall and go down to the center of the country.
We turn to the left and leave the houses to follow the mule-track that goes down. We cross the houses of Ravecca (km 0,5) and, before entering on the asphalted road, we turn to the right (trail sign blue green path: SAVphp ).
We go down following a wide stairway to whose term (km 0,8) we turn to the left for crossing Anzo.
We go out of the country taking the asphalted road (km 1) and follow to the right it, in common with the itinerary 13, up to the hairping bend (km 1,3) where we turn to the left at the street Duina.
The road skirts along the underlying harbor with beautiful visions of the coast and beautiful exposures of basaltic pillows. We overcome a steep ascent and reach a fork (km 1,7) where we leave the itinerary 13 and the trail sign SAVphp to take to the left the signalled path 660 AVphp .
We face slope only partly cycle and we gain quota with some hairping bend. Some parts have modest inclination but they are covered by stones that they creates many difficulties.
The inclination decreases and we continues in saddle up to the maximum quota (km 2,6). We go down for a good tract and climb for crossing a slipped zone.
We go down to a dry brook (km 3) later which owe to overcome a non long slope on foot.
After a ford (km 3,3) we go up to a house and to the road that it reaches it (km 3,4).
Main difficulties are ended. We continue on the road that reaches another ampler one (km 3,8) that we follow to the left.
The road climbs with some part in concrete. At a hairping bend (km 4,4) we turn to the right, skirt along the sporting field and turn to the right again on the path, signalled with 661 AVphp , that race beside the football field of Montaretto.
The path climbs to a pass (km 4,7) and it goes down, sometimes ruined, to finish on a road (km 5,6) that we follow up to the near Carpeneggio (km 5,7).
We cross the road to take the opposite unmetalled road always on the trail sign 661 AVphp .
After some meter in steep slope the road flattens and goes down to a valley (5,9). We climb the ridge (km 6) and turn to the left on a wide path that finishes to an intersection (km 6,3).
We go to the right and go down to the Jump of the Hare, tip of the promontory overlooking the sea. We return back to the intersection and turn to the right.
The path skirts along an enclosure and goes down to cross a narrow road near a gate.
We continue with a descent that becomes steep and ruined before finishing on a wide unsurfaced road (km 7,1).
We follow to the right the unmetalled road up to the gate (km 7,5) that closes it and where it becomes asphalted.
At the near fork we turn to the left and follow the road for thirty meters.
We turn to the right and go down on a wide "crosa" that brings us to a church (km 7,8).
We turn to the left and go down to Bonassola (km 7,9).
Gradient: -530 ms. and +360 ms.
Cycle: 94%
Asphalt: 12%
Observations:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.