In mtb intorno al Passo del Bracco
Itinerario 03
Discesa dal Monte S. Nicolao a Missano, 1


Vai agli altri itinerari della zona

Aggiornamento: 12/2015 connessione
Partenza: monte San Nicolao
Come arrivare: La vetta è raggiunta dall'itinerario 1.1 e dall'itinerario 32.
Itinerario.
Dalla vetta scendiamo su asfalto per cinquanta metri svoltando poi a sinistra in un'ampia sterrata. Scendiamo velocemente ad un bivio (km 0,5).
Di fronte proseguono i percorsi 2 e 4, ora invece scendiamo a sinistra passando nei pressi delle rovine dell'abbazia.
La discesa prosegue fino ad un colletto dove cambiamo versante (km 1,4; segnavia FIE r19) andando a sinistra. Il sentiero attraversa l'aspro versante meridionale del monte Pietra di Vasca con percorso spettacolare.
Procediamo con cautela e superiamo a piedi qualche passaggio. Il sentiero termina su una mulattiera (km 2,4) dove andiamo a destra in leggera salita.
Arriviamo ad una radura dove si incrociano quattro sentieri. A sinistra potremmo raggiungere in un centinaio di metri località Baracchino (ristorante). Proseguiamo diritti per qualche decina di metri, poi svoltiamo a destra.
Scendiamo per un sentiero inizialmente eroso dall'acqua (numerosi segnavia tra cui la r19); il sentiero diventa più facile, ad un bivio scendiamo a sinistra e confluiamo con la strada dell'acquedotto percorsa dall´itinerario 1 (km 3,6) in località Vasca.
Svoltiamo a sinistra e percorriamo la larga sterrata per circa 1300 metri. Quando incontriamo una evidente sterrata che scende a destra la prendiamo (segnavia r31 e r19).
La strada scende, priva di difficoltà, fino al fondovalle. Il paese alto di fronte a noi è Missano.
Al termine della discesa (km 7,3) vediamo un ponticello a sinistra, non lo attraversiamo ma proseguiamo sulla sterrata che ora sale.
La strada diventa asfaltata e attraversa un ponte (km 7,7) e proseguiamo in ripida salita fino ad uscire sulla SP, circa 600 metri a monte di Missano.
Dislivello: -670 in discesa, +150 m.
Ciclabilità: 99%.
Asfalto: 25%
Osservazioni:
Variante 3.1: Utilizzabile solo per percorrere l´itinerario al contrario.
A Missano prendiamo via alle Cottarze che scende dietro alla chiesa. Seguiamo la stretta stradina tra le case ed incontriamo il segnavia M2; scendiamo a sinistra uscendo dal paese attraverso un portico. Scendiamo su una mulattiera a lunghi scalini che diviene stradina con fondo in cemento e poi ripida scala con gradini irregolari. Ad un bivio (km 0,4) svoltiamo a sinistra su segnavia M2 su un sentiero erboso che scende a un ruscello e sale a una casa (km 0,7). La mulattiera riprende la discesa, ora con segnavia FIE r19 .
La discesa termina nei pressi di una casa vicino al torrente Petronio (km 0,9). Percorriamo a destra i pochi metri che ci separano dalla casa e qui attraversiamo il ponte per raggiungere l´itinerario principale (km 1). Molto più difficile dell´itinerario principale: ciclabilità 96%. Interessante. Dicembre 2015.


mappa  gps  slide

Descent from St. Nicolao Mountain to Missano

Updating:
2015/12
Start point: St. Nicolao mountain
How to arrive: The summit is reached by the itinerary 1.1 and by the itinerary 32.
Itinerary.
From the peak we go down on asphalt for fifty meters turning to the left in an ample dirt road. We quickly go down to a fork (km 0,5).
Opposite they continue the runs 2 and 4, we go down to the left now instead passing near the ruins of the abbey.
The descent continues to a pass where we change side (km 1,4; trail sign FIE r19). The path crosses the hard southern side of the Monte Pietra di Vasca with spectacular run.
We proceed with caution and we get over some passage on foot. The path finishes on a mule-track (km 2,4) where we go to the right in light ascent.
We arrive to a clearing where four paths are crossed. To the left we could reach in hundred meters place Baracchino (restaurant). We continue straight on for some about ten meters and we turn to the right then.
We go down on a path initially eroded by the water (a lot of trail signs among which r19); the path becomes easier, to a fork we go down to the left and we meet with the road of the aqueduct crossed by the itinerary 1 (km 3,6; place Vasca).
We turn to the left and we cross the wide dirt road for around 1300 meters. When we meet an evident dirt road that goes down to the right we turn (trail sign r19 and r31).
The road goes down, without difficulty, up to the floor of the valley. The country high in front of us is Missano.
At the end of the descent (km 7,3) we see to the left a bridge, we don't cross it but we continue on the dirt road that now climbs and becomes asphalted.
We get over a bridge (km 7,7) and continue in steep ascent up to go out on the SP (km 8,8), around 600 meters above Missano.
Gradient: -670 m. and +150 m..
Cycle: 99%.
Tarmac: 25%
Observations:
Varying 3.1: only in descent from Missano.
On the contry we turn in Via alle Cottarze, behind the church: We go down crossing the trail sign M2. We go out of the houses and descend on a mule track with stairs. We descend on a trail with long steps that became road-tarmacked and then steep staircase with uneven steps. At a crossroads (0.4 km) we turn left on trail M2 on a grassy path leading down to a stream and go up to a house (0.7 km). The trail goes down again, now with trail sign FIE r19 .
The descent ends near a house on the river Petronio (0.9 km). We walk to the right a few meters that separate us from the house and here we cross the bridge to reach the main itinerary (1 km). Much more difficult part of the main itinerary: cycling 96%. Interesting. December 2015.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.