Percorsi mtb nella Valle Bormida
Itinerario 72
Traversata da Millesimo a Murialdo, 2

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 4/2014 connessione
Partenza: Millesimo
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 70 e dall'itinerario 40.
Itinerario.
Partiamo dal centro di Millesimo e seguiamo la SP diretta a Ceva. Superiamo l'ingresso dell'autostrada ed arriviamo al municipio di Roccavignale (km 1,6).
Proseguiamo in salita fino al bivio con una stradina che scende a sinistra (km 2,5).
La prendiamo, scendiamo fino ad attraversare il fiume nei pressi del castello (km 3,4) e saliamo alla chiesa di Camponuovo (km 5,3).
Proseguiamo per qualche decina di metri e svoltiamo a sinistra.
Poco dopo (km 5,4) andiamo diritto a un incrocio sulla strada che diventa sterrata.
Continuiamo sull'ampia strada fino a un bivio (km 6,4) dove prendiamo la strada più stretta a sinistra.
La strada sale ripida per proseguire quasi pianeggiante. Dopo un rudere la strada scende a un quadrivio (km 7).
Proseguiamo imboccando la strada centrale che sale a lungo con una sola breve zona pianeggiante.
Saliamo ancora raggiungendo il sentiero di crinale percorso dall'itinerario 20 (km 8,6) e segnalato FIE g19.
Andiamo diritto sulla strada che sale, prosegue con qualche saliscendi e scende a un ricovero (km 9,9).
La strada ora sale prima della discesa che ci porta a un quadrivio (km 11; Colle San Giovanni) dove lasciamo la strada per prendere una pista forestale a sinistra.
La stradina scende ripida e molto dissestata. Superiamo a piedi qualche passaggio e andiamo diritto a un incrocio. La strada è ora migliore e scendiamo facilmente andando diritto ad alcuni incroci.
Ad un altro bivio (km 12) svoltiamo a destra ormai su strada e scendiamo fino a raggiungere Borgata Poggi (km 12,6) dove troviamo l'asfalto.
Passiamo a fianco della chiesa dedicata alla Madonna della Neve e seguiamo la strada asfaltata fino ad uscire sulla SP51 in località Murialdo Piano (km 14,2).
Dislivello: 610 m. e -510 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 50%
Osservazioni:

 mappa  gps  foto  foto  foto


Updating: 4/2014
Start point: Millesimo
How to arrive: The country is reached by the itinerary 70 and by the itinerary 40.
Itinerary.
We depart from the center of Millesimo and we follow the SP directed to Ceva. We overcome the entry of the highway and we arrive to the town hall of Roccavignale (km 1,6).
We continue in slope up to the fork with a narrow road that goes down to the left (km 2,5).
We take it, go down to cross the river near the castle (km 3,4) and we climb to the church of Camponuovo (km 5,3).
We continue for about some ten meters and we turn to the left.
Shortly after (km 5,4) we go straight to an intersection on the road that becomes unmetalled.
We continue on the ample road up to a fork (km 6,4) where we take to the left the most narrow road.
The road climbs steep to continue almost level. After a ruin the road goes down to a crossroads (km 7).
We continue taking the central road that climbs for a long time with an only short level zone.
We again climb reaching the path of ridge crossed by the itinerary 20 (km 8,6) and signalled FIE g19.
We go straight on the road that climbs, it continues with some ups and downs and it goes down to a refuge (km 9,9).
The road now climbs before the descent that brings us to a crossroads (km 11; St. Giovanni Pass) where we leave the road to take to the left a forest track.
The narrow road goes down steep and very ruined. We overcome some passage afoot and we go straight to an intersection. The road is best now and we easily goes down going straight to some intersections.
To another fork (km 12) we turn by now to the right on road and we go down up to reach Borgata Poggi (km 12,6) where we find the asphalt.
We pass beside the church devoted to the Madonna of the Snow and we follow the asphalted road to go out on the SP51 in the place Murialdo Piano (km 14,2).
Gradient: 610 ms. and -510 ms.
Cycle: 99%
Asphalt: 50%
Observations:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.