Percorsi mtb nella Valle Bormida
Itinerario 61
Traversata da Pallare a Mallare

Vai agli altri percorsi della zona


Aggiornamento: 11/2012
connessione Punto di partenza: Pallare
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 2, dall'itinerario 28, dall'itinerario 62, dall'itinerario 64.
Itinerario.
Dalla chiesa di San Marco seguiamo la strada provinciale 15 in direzione nord est e passiamo tra le case. Ad un bivio (km 0,6) poco evidente svoltiamo a destra seguendo una stradina asfaltata con le indicazioni per Montefreddo e col segnavia di Bormida Natura BN.
Al bivio (km 0,9; tabellone coi sentieri) svoltiamo a sinistra e proseguiamo sempre su asfalto. Al bivio seguente svoltiamo a sinistra imboccando una strada sterrata.
Con percorso pianeggiante giungiamo ad un altro bivio (km 1,2; lungo il percorso possiamo incontrare frecce, macchie bianche di vernice e scritte MTB e G.P. ma tutto rivolto nel verso opposto al nostro) dove svoltiamo a destra.
Attraversiamo un ruscello e lo costeggiamo fino ad un incrocio (km 1,5) dove prendiamo a sinistra la strada privata che porta ad una casa.
Non raggiungiamo la costruzione ma, dopo cinquanta metri, imbocchiamo una mulattiera a destra. In pochi metri raggiungiamo una pista forestale che seguiamo a sinistra, in ripida salita. Dopo un rudere la pendenza diminuisce e proseguiamo facilmente sui crinali boscosi.
Incontriamo qualche strada che scende e che evitiamo e proseguiamo con qualche saliscendi.
Dopo un altro bivio (km 2,9) la pista sale con un tratto ripido e raggiunge un altro crinale (km 4,2) dove svoltiamo nettamente a destra.
Dopo qualche saliscendi saliamo ad una casa (km 4,6) ed al vicino bivio teniamo la destra.
Progressivamente la strada sale e raggiunge la sommità della salita nei pressi di una casa (km 5,4). Proseguiamo facilmente sulla strada che diventa asfaltata e porta ad un incrocio all'ingresso di Montefreddo (km 5,9).
A sinistra prosegue l'itinerario 39 mentre ora scendiamo a destra seguendo l'asfalto.
Al primo bivio (km 6) svoltiamo a destra ed andiamo in direzione di Pallare fino al primo bivio (km 6,2). Svoltiamo a sinistra su una comoda strada sterrata.
Con la prima parte la strada scende ad una sella (km 6,7) e prosegue in salita fino alla ristrutturata cascina Serri (km 7,2).
Lasciamo la strada che prosegue e seguiamo la strada a sinistra che scende ad un ruscello (km 7,4) prima di salire.
La salita è ripida ma agevolata da tratti con fondo di cemento.
La salita termina all'ingresso di una casa isolata (km 7,8; Chiazza Bella). Scendiamo a sinistra fino ad un ruscello (km 8) di cui seguiamo il greto a destra.
Con salita ripida e non interamente ciclabile guadagniamo un bivio (km 8,1) ed andiamo a sinistra.
Raggiungiamo un altro ruscello e saliamo ad un incrocio (km 8,4).
Svoltiamo a destra seguendo una carrareccia la cui pendenza aumenta progressivamente. Un'ultima ripida rampa ci porta ad un colle (km 8,6) con un quadrivio.
Svoltiamo a destra sul segnavia g12, affrontiamo una corta salita ripida e proseguiamo più facilmente fino ad uno slargo (km 8,7).
Lasciamo a destra il segnavia e proseguiamo sulla pista forestale tenendo la destra al vicino bivio.
Dopo qualche saliscendi ritroviamo il segnavia (km 9) e scendiamo ripidamente su sentiero arrivando su un'altra pista forestale (km 9,3).
Svoltiamo a sinistra e giungiamo ad un quadrivio (km 10,3) dove seguiamo il sentiero segnalato a destra che ci porta ad un altro incrocio (km 10,5) dove ritroviamo la strada che avevamo lasciato al quadrivio precedente.
Svoltiamo a destra e seguiamo la carrareccia. Incontriamo due bivi ravvicinati (km 10,7; al primo a sinistra variante 61.1) andando diritto.
La pista ci porta ad alcune case dove diventa una strada. Costeggiamo altre case ed usciamo sull'asfalto della SP38 (km 12,5).
Saliamo a sinistra raggiungendo la Colla del Bresca (km 12,6).
Dopo qualche metro incontriamo il percorso 5 e seguiamo la SP fino a Mallare (km 16,5).
Dislivello: +460 m. e -430 m.
Ciclabilità: 98%
Asfalto: 32%
Osservazioni:
Variante 61.1.
Al primo dei due bivi ravvicinati del km 10,7 svoltiamo a sinistra nel sentiero segnalato g12. La salita non è impegnativa ma ingombrata da foglie e ramoscelli che la rendono poco ciclabile. Usciamo su una strada sterrata (km 0,2) e saliamo a sinistra raggiungendo una cascina (km 0,3). Il sentiero costeggia l'edificio, sale qualche metro e scende nel bosco.
Arriviamo ad alcune case in rovina (km 1; alberi abbattuti) e scendiamo sul poco evidente sentiero fino a raggiungere una strada sterrata (km 1,1).
Saliamo ripidamente a sinistra ed usciamo sul vicino crinale. Proseguiamo in discesa sull'opposto versante seguendo una mulattiera che ci porta ad un bivio (km 1,5) dove andiamo a destra raggiungendo la vicinissima cascina.
Dopo l'edificio seguiamo la strada di servizio che scende alla SP38 (km 2).
Novembre 2012. Sarebbe un buon percorso ma attualmente è disturbato da ramoscelli ed alberi.


 mappa  gps  foto  foto

Cross Pallare to Mallare

Updating:
11/2012
Start point: Pallare
How to arrive: The village is reached by the itinerary 2, by the itinerary 28, by the itinerary 62 and by the itinerary 64.
Itinerary.
From the church of St. Mark we follow the provincial road 15 in direction north east and we pass among the houses. To a fork few evident (km 0,6) we turn to the right following a narrow asphalted road with the indications to Montefreddo and with the trail sign of Bormida Natura BN.
To the fork (km 0,9; notice-board with the paths) we turn to the left and we always continue on asphalt. To the following fork we turn to the left taking a dirt road.
With level run we come to another fork (km 1,2; along the run we can meet arrows, white undergrowths of varnish and writings MTB and G.P. but all turned in the opposite verse to ours) where we turn to the right.
We cross a brook and we skirt along it to an intersection (km 1,5) where we take to the left the private road that brings to a house.
We don't reach the construction but, after fifty meters, we take to the right a mule-track.
In few meters we reach a forest track that we follow to the left in steep slope. After a ruin the inclination decreases and we easily continues on the woody ridges.
We meet some road that goes down and that we avoid and we continue with some ups and downs.
After another fork (km 2,9) the track climbs with a steep tract and reaches another ridge (km 4,2) where we turn to the right clearly.
After some ups and downs we go up to a house (km 4,6) and to the near fork we hold the right.
Progressively the road climbs and reaches the summit of the slope near a house (km 5,4). We easily continue on the road that becomes asphalted and leads to an intersection to the entry of Montefreddo (km 5,9).
To the left it continues the itinerary 39 while we are now going down to the right following the asphalt.
To the first fork (km 6) we turn to the right and we go to direction of Pallare up to the first fork (km 6,2). We turn to the left on a comfortable dirt road.
With the first part the road goes down to a saddle (km 6,7) and it continues in slope up to restructured farmhouse Serri (km 7,2).
We leave the road that continues and we follows to the left the road that it goes down to a brook (km 7,4) before climbing.
The slope is steep but facilitated By tracts with ground of concrete.
The slope finishes to the entry of an isolated house (km 7,8; Chiazza Bella). We go down to the left to a brook (km 8) of which follow to the right the pebbly shore.
With steep and not entirely cycle slope we gain a fork (km 8,1) and we go to the left.
We reach another brook and we go up to an intersection (km 8,4).
We turn to the right following a cart-road whose inclination progressively increases. A last steep ramp brings us to a pass (km 8,6) with a crossroads.
We turn to the right on the trai sign g12, we face a short steep slope and we continue more easily to a widening (km 8,7).
We leave to the right the trail sign and we continue on the forest track holding the right to the near fork.
After some ups and downs we find again the trail sign (km 9) and we steeply go down on path arriving on another forest track (km 9,3).
We turn to the left and we come to a crossroads (km 10,3) where we follow the signalled path to the right that it brings us to another intersection (km 10,5) where we find again the road that we had left to the preceding crossroads.
We turn to the right and we follow the cart-road. We meet two brought closer forks (km 10,7; at the first one to the left varying 61.1) going straight.
The track brings us to some houses where it becomes a road. We skirt along other houses and we go out on the asphalt of the SP38 (km 12,5).
We climb to the left reaching the Pass of the Bresca (km 12,6).
After some meter we meet the run 5 and we follow the SP up to Mallare (km 16,5).
Gradient: +460 ms. and -430 ms.
Cycle: 98%
Asphalt: 32%
Observations:
Varying 61.1.
To the first one of the two forks brought closer of the km 10,7 we turn to the left in the pathg12. The slope is not binding but encumbered by leaves and twigs that make it few cycle. We go out on a dirt road (km 0,2) and we go up to the left reaching a farmhouse (km 0,3). The path skirts along the building, climbs some meter and it goes down in the wood.
We arrive to some houses in tumbledown (km 1; dejected trees) and we go down on the few evident path up to reach a dirt road (km 1,1).
We sgo up to the left steeply and we go out on the near ridge. We continue in descent on the opposite slope following a mule-track that brings us to a fork (km 1,5) where go to the right reaching the near farmhouse.
After the building we follow the road of service that goes down to the SP38 (km 2).
November 2012. It would be a good run but currently you/he/she is disturbed by twigs and trees.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.