Percorsi in mtb in Val Borbera
Borbera 45
Discesa dal monte Bossola a Sisola, 3

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 6/2016 connessione
Partenza: monte Bossola
Come arrivare: La vetta è raggiunta dall'itinerario 4 e dalla variante 3.1.
Itinerario.
Dalla sommità del monte Bossola scendiamo sul buon sentiero diretto a nord ovest. Superiamo alcuni piccoli saliscendi e raggiungiamo una sella (km 0,8) dove inizia una stretta pista forestale.
Seguiamo la strada, andiamo diritto al bivio col sentiero dell'itinerario 41 e proseguiamo sulla strada per duecentocinquanta metri.
Giriamo a sinistra entrando nel bosco (segnavia poco ovvi all'incrocio) dove scendiamo senza traccia di sentiero. Il percorso non è obbligato e possiamo scegliere il tracciato più sgombro da rami badando però che non possiamo mancare il bivio seguente.
Arriviamo a un bivio su una pista forestale (km 1,5), punto fondamentale che non dobbiamo assolutamente mancare.
Scendiamo sul ramo di destra della pista con discesa con parti ripide fino a una piccola radura (km 2,3) dove svoltiamo a sinistra per imboccare un'altra pista poco evidente all'inizio perchè coperta dall'erba.
Scendiamo a guadare il rio Fabio (km 2,5), guadiamo alcuni ruscelli e scendiamo a un altro guado sul rio Fabio (km 3,3).
Andiamo diritto a un quadrivio (km 4) e usciamo su una stradina asfaltata alle porte di Rovello. Dopo pochi metri su asfalto svoltiamo a sinistra nel vicolo che scende tra le case di Rovello Inferiore.
In paese (km 4,6) svoltiamo a sinistra sulla stradina in cemento che diventa una strada forestale lasciando le ultime case.
Guadiamo di nuovo il rio Fabio (km 5) e affrontiamo alcune salite anche ripide. Proseguiamo con qualche saliscendi fino a tre bivi (km 6,2) in rapida successione, bivi che superiamo andando sempre a destra.
Al bivio successivo (km 6,8) teniamo ancora la destra e scendiamo a una strada in cemento (km 7; agriturismo e caseificio per l'ottimo formaggio Montèbore).
A sinistra la strada scende alla strada asfaltata (km 7,3) che, seguita a sinistra, porta a Sisola (km 7,8).
Dislivello: -680 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 12%
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto


Updating: 2016/6
Start point: Bossola mountain
How to arrive: The top is reached by the itinerary 4 and by the varying 3.1.
Itinerary.
From the top of the Bossola mountain we go down on good northwest direct path. We pass some small ups and downs and reach a saddle (km 0.8) where continue on a narrow forest track.
We follow the road, go straight at the junction with the trail route 41 and continue on the road to two hundred and fifty meters.
We turn left into the woods (just obvious trail signs at the intersection) where we go down without any path. The run isn't obliged, and we can choose the most uncluttered traced minding, however, that we can not miss the following crossroads.
We arrive at a crossroads on a forest track (1,5 km), the fundamental point that we should not miss.
We descend along the right branch of the track with steep descent up to a small clearing (2,3 km) where we turn left to take another not very evident track because it is covered by grass.
We go down to ford the river Fabio (km 2,5), ford several streams and go down to another ford on the river Fabio (3,3 km).
We go straight at a crossroads (km 4) and go out on a paved road just outside Rovello.
After a few meters on asphalt we turn left into the alley that descends between the houses Rovello Inferiore. In the village (4,6 km) we turn left onto the concrete road that becomes a forest road leaving the last houses.
We ford again the stream Fabio (5 km) and face some steep ascents. We continue with some ups and downs up to three forks (6,2 km) in quick succession, forks that overcome always going to the right.
At the next junction (km 6,8) we again keep to the right and go down to a concrete road (km 7; farm and dairy for the excellent cheese Montebore). To the left the road goes down to the asphalt road (km 7,3) that followed left, leads to Sisola (7,8 km).
Height difference: -680 m.
On saddle: 99%
Asphalt: 12%
Remarks:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.