Percorsi in mtb in Val Borbera
Borbera 05
Salita da Borghetto Borbera al monte Gavasa

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 6/2002, parziale 5/2009 e 9/2012.
connessione Punto di partenza: Borghetto Borbera
Come arrivare: Il paese sorge sulla SP40 della Val Borbera.
Itinerario.
Prendiamo la stradina di fronte alla chiesa di Borghetto, raggiungiamo la provinciale e proseguiamo dalla parte opposta.
La strada scende ad un quadrivio dove svoltiamo a sinistra. Poco dopo cominciamo a salire.
La strada sale presentando dei tratti ripidi, ma è interamente asfaltata.
Raggiungiamo la Chiesa di Ca' del Bello (km 3,3) dove si incrociano numerose strade.
Prendiamo la strada sterrata che sale dietro alla chiesa. Arriviamo sul crinale ed affrontiamo una ripida discesa che termina ad un piccolo valico (km 4,7; La Crocetta).
Potremmo svoltare a sinistra per raggiungere Albarasca; invece svoltiamo a destra (segnavia CAI 200AVbr) e seguiamo una strada quasi pianeggiante che poi scende. Ad un tornante (km 5,2) lasciamo la strada e svoltiamo a sinistra in una strada minore.
Dopo un tratto in discesa saliamo alla Cascina del "Terro" (km 5,9) e scendiamo su una sterrata più larga che seguiamo a sinistra uscendo su una strada asfaltata (km 6,2) che seguiamo a destra in salita con un tornante.
Seguiamo questa strada che attraversa le pendici del monte Ronzone. In corrispondenza di una leggera discesa, quando la strada inizia a volgere sul versante orientale del monte, cerchiamo una strada sterrata che scende a destra (km 8,8; segnavia CAI AVbr139).
La prendiamo e scendiamo seguendo i segnavia. Proseguiamo restando nei pressi del crinale e superaimo alcuni incroci sempre seguendo l'evidente strada principale.
Lasciamo a sinistra una strada con segnavia 123 (km 11) e, poco dopo, lasciamo la strada per prendere il sentiero a destra che scende ripido e ritorna sulla strada evitando così un saliscendi.
Una ripida discesa ci porta ad un quadrivio (km 12) dopo il quale inizia una salita molto ripida e dissestata che costringe a procedere parzialmente a piedi.
Incrociamo la strada asfaltata che sale da Cerreto di Molo (km 12,6) e svoltiamo a sinistra.
Saliamo con pendenza più accettabile portandoci sul versante settentrionale del monte Barilaro che attraversiamo interamente. Al termine arriviamo ad un incrocio (km 14,4) dove svoltiamo a destra.
Scendiamo tagliando il versante orientale della montagna e raggiungiamo la strada che sale da Cantalupo (km 15,6).
Svoltiamo a destra ed affrontiamo 1 km di dura salita. La strada guadagna quota con qualche tornante e con ripide salite obliquando a destra per evitare i dirupi rocciosi.
Infine usciamo alla Forcella del Barilaro (km 16,9) dove si incrociano vari sentieri. Proseguiamo sulla strada a destra che, dopo una breve salita, scende ad una poco evidente sella, poi iniziamo nuovamente a salire.
Ad un bivio svoltiamo a sinistra (km 18,2) e saliamo arrivando ad una spalla (km 18,5).
Per raggiungere la vetta dobbiamo abbandonare qui la strada e salire a sinistra seguendo una mulattiera che poi diviene sentiero.
Sono circa 400 metri poco ciclabili, ma la vetta è boscosa e non offre particolare interesse.
Dislivello: 920 m.
Ciclabilità: 95%
Osservazioni: l'asfalto si è mangiato un altro pezzo di strada: evidentemente i comuni sono pieni di soldi e possono spenderli in strada inutili.


 mappa  gps

Updating: 9/2012
Start point: Borghetto Borbera
How to arrive: The village is situated on SP40 of the Borbera Valley.
Itinerary.
We take the narrow road in front of the church of Borghetto, reach the provincial road and continue on the opposite part.
The road goes down to a crossroads where we turn to the left. Shortly after we start to climb.
The road climbs with steep stretches, but it is entirely asphalted.
We reach the Church of Ca' del Bello (km 3,3) where numerous roads crosses.
We take the dirt road that climbs behind the church. We arrive on the ridge and we face a steep descent that finishes to a small pass (km 4,7).
We could turn to the left to reach Albarasca; instead climb straight on facing a hard but brief ascent. A level stretch leads us to the descent that leads us to an intersection near a sporting field (km 5,4).
We neglect the roads that climb to the right and we go down reaching the provincial road at the doors of Albarasca.
We turn to the right and we continue on the provincial road. We reach an intersection (km 7,2) where we go to the left and climb with a hairpin bend.
We follow this road that crosses the slopes of Ronzone mountain. In correspondence of a light descent, when the road begins to turn on the oriental side of the mountain, we look for a dirt road that goes down to the right (km 9,8; trail sign FIE: two yellow triangles; a red arrow; a blue trail sign).
We take it and we go down following the trail signs (well visible the red arrow). We continue staying near the ridge and we arrive to a fork (km 11,6) where we leave the road that goes down to the left and we goes to the right on a small road that then it becomes path and it meets again, after 400 meters, in the road.
We continue and we reach the lowest point, in correspondence of the intersection of numerous roads (km 12,4).
We continue straight on and we face 500 meters on a very steep and rough road that it forces to proceed on foot partially.
We cross the wide dirt road that comes from Molo (km 13) and we turn to the left.
Climb, with more acceptable inclination, going on the northern side of the Barilaro mountain that we entirely cross. At the end we arrive to an intersection (km 15,6) where we turn to the right.
We go down cutting the oriental side of the mountain and we reach the road that arrives from Cantalupo (km 15,6).
We turn to the right and we face 1 km of hard ascent. The road gains height with some hairpin bends and with steep slopes and going to the right to avoid the rocky precipices.
Finally we go out almost in peak to the Barilaro (km 16,9). We go down reaching a little evident saddle, we again begin to climb with more contained inclination. At a fork we turn to the left (km 18,2) and climb arriving to a shoulder (km 18,5).
To reach the peak we have to leave here the road and climb to the left following a mule-track that then it becomes path.
They are around 400 meters, but the peak is woody and doesn't offer particular interest.
Gradient: 920 ms.
Cycle: 95%
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.