In mtb intorno al Passo del Bocco di Bargone
Bocco 31
Discesa dal Passo del Bocco a Castiglione, 2

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 10/2016 connessione
Partenza: Passo del Bocco di Bargone
Come arrivare: Il valico è raggiunto dall'itinerario 1, dall'itinerario 7, dall'itinerario 6.
Itinerario.
Dal passo andiamo in direzione sud, verso Bargone, in leggera discesa. Al primo bivio (km 1) saliamo a sinistra su una larga strada. Proseguiamo a mezzacosta fino ad una curva da cui si vedono, di fronte, i ruderi della miniera dello Zenone (1,8 km).
Lasciamo la strada scendendo per una ripida stradina a destra (segnavia r28 ); attraversiamo un ruscelletto e proseguiamo alternando tratti in discesa a brusche salite.
Arrivati ad una pineta la attraversiamo e seguiamo il sentiero che scende a destra fino ad incontrare una larga sterrata (km 3,1).
Svoltiamo a destra e seguiamo la strada che effettua qualche saliscendi giungendo ad un bivio (km 4,1).
Svoltiamo a destra e andiamo quasi in piano fino a una panchina (km 4,5).
La strada scende attraversando il versante di ponente del monte Pu e termina (km 5,9) sulla larga strada delle case Pu, qui asfaltata.
Svoltiamo a destra e scendiamo comodamente fino alla sbarra (km 7,2) con la segnaletica di strada privata.
Dopo qualche metro lasciamo l'asfalto e imbocchiamo a sinistra il sentierino segnalato r28 , sentiero che inizia con una discesa non facile.
Attraversiamo verso sinistra una zona disturbata dal pietrame caduto dalla costruzione della strada e raggiungiamo un rio asciutto (km 7,3) proseguendo in leggera salita fino a uscire su un grande prato (km 7,5).
Attraversiamo il prato un po' a sinistra rispetto ai paletti della segnaletica per evitare i rovi e rientriamo nel bosco (km 7,6). Ora il sentiero è largo e facile; superiamo una recinzione (km 7,7; richiudere) e attraversiamo un bosco rado dove dobbiamo stare attenti a lasciare la mulattiera che scende per svoltare a sinistra a un bivio (km 7,8) poco visibile.
La discesa termina su una strada sterrata (km 8) a poca distanza da una cascina. Giriamo a sinistra, percorriamo qualche metro e prendiamo la mulattiera in salita.
Guadagniamo quota, con qualche passo non ciclabile, fino a un rio asciutto (km 8,4) dopo il quale inizia una ripida discesa nel bosco che ci porta a un bivio (km 8,7) dove svoltiamo a sinistra.
Dopo una zona sotto ai pini entriamo nella scura lecceta che attraversiamo con qualche saliscendi ma in prevalente lieve ascesa. Superiamo un passaggio esposto (km 8,9) e scendiamo a un bivio (km 9) dove lasciamo a destra il sentiero per la grotticella Tana da Fé.
Proseguiamo con vari saliscendi fino alla scala che scende e termina sulla strada di fondovalle del rio Frascarese (km 9,6).
Scendiamo a destra in comune con l'itinerario 22, guadiamo il rio Frascarese (km 10,3) attraversando una zona con piccole case sparse.
Attraversiamo di nuovo il Frascarese (km 10,7) e immediatamente prima del guado inizia a sinistra un sentierino segnalato r5 che corre a fianco del torrente.
Non conviene prenderlo ma proseguire sulla strada per un centinaio di metri. Qui si stacca sinistra un sentiero largo e anch'esso segnalato r5 .
Lo imbocchiamo e attraversiamo il Frascarese su un ponte ritrovando il sentiero che non abbiamo preso poco prima.
Dopo una parte agevole il sentiero sale con parti non ciclabili e raggiunge uno stretto valico (km 11,2).
Una discesa ripida, dissestata ma ciclabile ci porta a un bivio (km 11,4) dove lasciamo il segnavia diretto a San Pietro per svoltare a sinistra su un sentiero segnalato FIE r28 .
Attraversiamo una zona rocciosa e scendiamo alle case di Casareggio (km 11,7) dove seguiamo a sinistra la strada asfaltata.
Superiamo l'Oratorio (km 11,9), percorriamo qualche metro e saliamo a sinistra in uno stretto sentiero erboso che costeggia una recinzione.
Saliamo superando qualche parte non ciclabile, attraversiamo un oliveto e giungiamo nei pressi di una casa (km 12,2) che il sentiero costeggia.
Poco più avanti iniziamo a scendere e raggiungiamo una strada asfaltata che attraversiamo (km 12,5) per prendere la strada erbosa dalla parte opposta.
La strada costeggia un muraglione e conduce rapidamente a Castiglione Chiavarese (km 13).
Dislivello: -850 m. e +200 m.
Ciclabilità: 97%
Asfalto: 6%
Osservazioni:
Variante 31.1.
Al bivio del km 11,4 svoltiamo a destra e scendiamo attraversando una zona con fondo roccioso e passi non facili. Usciamo su un prato tra gli olivi e scendiamo velocemente a San Pietro Frascati, 500 metri.

mappa  gps  foto  foto  foto  foto  foto  foto  foto


Updating: 10/2016
Start point: Bocco of Bargone Pass
How to arrive: The Pass is reached by the itinerary 1, by the itinerary 7 and by the itinerary 6.
Itinerary.
From the pass we go south towards Bargone, slightly downhill. At the first fork (km 1) we go left on a wide road.
We continue along the hillside up to a curve from which we can see, opposite, the ruins of the mine of Zenone mountain (1.8 km).
We leave the road going down a steep road to the right (signpost r28 ); we cross a stream and continue alternating downhill at some sharp climbs.
Once in a pine forest we cross it and follow the path down to the right up to reach a wide dirt road (km 3.1).
We turn right and follow the road that makes some ups and downs coming to a fork (km 4,1).
We turn right and go almost flat up to a bench (4.5 km).
The road descends through the west side of the Pu mountain and ends (5.9 km) on the large road of Pu homes, here paved.
We turn right and go down comfortably up to the bar (7.2 km) with the private road signs.
After a few meters we leave the asphalt and take the path on the left marked r28 , the path that begins with a not easy descent.
We cross to the left an area disturbed by the stone fell from the construction of the road and reach a dry river (7.3 km) and continue uphill to a large lawn (7.5 km).
We cross the lawn a bit to the left of the posts of signs to avoid the brambles and re-enter the forest (7.6 km). Now the path is wide and easy; we get over a fence (7.7 km; close) and go through a sparse forest where we need to be careful to leave the trail that goes down to turn left at a crossroads (km 7.8) barely visible.
The descent ends on a dirt road (8 km) not far from a farm. We turn left, walk a few meters and take the uphill trail.
We gain altitude, with some non cycle passage, up to a dry river (8.4 km) after which begins a steep descent in the woods that leads us to a fork (km 8,7) where we turn left.
After an area under the pine trees we enter the dark oak wood that we cross with some ups and downs but in the prevailing slight rise. We overcome an exposed passage (8.9 km) and descend to a fork (9 km) where we leave to the right the path to cave Tana da Fé.
We continue with some ups and downs to the descending stairway and ends on the road of river valley Frascarese (9.6 km).
We go down to the right in common with the itinerary 22, wade the Rio Frascarese (10.3 km) through an area with small scattered houses.
We cross again the Frascarese (km 10.7) and immediately before the ford starts left a path marked r5 which runs alongside the river.
We dont't take it but continue on the road for a hundred meters. Here comes off the left a wide path also reported r5 .
I take it and cross the Frascarese on a bridge finding the path that we have not taken before.
After an easy part of the trail climbs with no bike parts and achieves a narrow pass (km 11.2).
A steep descent leads us to a fork (km 11.4) where we leave the trail to St. Peter to turn left on a marked trail FIE r28 .
We cross a rocky area and go down to the Casareggio houses (km 11.7), where we follow the paved road to the left.
We pass the Oratorio (11.9 km), we walk a few meters and turn left into a narrow grassy path along a fence.
We climb overcoming somewhere not cycle, cross an olive grove and arrive near a house (km 12.2) which runs along the path.
A little further on we start to go down and reach an asphalted road that we cross (12.5 km) to take the grassy road on the opposite side.
The road runs along a wall and quickly leads to Castiglione Chiavarese (13 km).
Height difference: -850 m. and +200 m.
On saddle: 97%
Asphalt: 6%
Remarks:
31.1 variant.
At the junction of 11.4 km we turn right and go down through an area with a rocky bottom and not easy passages. We go out on a lawn among the olive trees and descend quickly in San Pietro Frascati, 500 meters.


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.