In mtb intorno al Passo del Bocco di Bargone
Bocco 15
Salita da Pian di Fieno a Botasi

Vai agli altri percorsi della zona


Aggiornamento: 6/2011
connessione Punto di partenza: Pian di Fieno
Come arrivare: La località (ristorante) è raggiunta dall'itinerario 9.
Itinerario.
Seguiamo in salita la SP 26 fino al bivio stradale per Zerli (km 1,1) dove svoltiamo a sinistra. Superiamo la vecchia cava e saliamo fino a raggiungere un bivio presso alcune case (km 3,5).
Svoltiamo a destra e saliamo verso Gòsita (dove merita visitare il monumentale leccio). Prima di raggiungere il paese svoltiamo a destra (km 3,7) e saliamo alla chiesa di San Rocco (km 4,2). Al quadrivio dietro alla chiesa prendiamo la strada sterrata a destra, in leggera discesa.
La strada attraversa tutto il versante della montagna con belle vedute su Nascio e la valle di Molinello. Senza incontrare difficoltà raggiungiamo una strada asfaltata (km 7) che seguiamo a sinistra.
La strada asfaltata termina (km 7,3) sul grande piazzale dove veniva caricato il minerale della miniera di Gambatesa, ora adibito a parcheggio.
Svoltiamo a sinistra e proseguiamo la salita sulla strada mineraria sterrata. Al primo bivio (km 7,5) svoltiamo a destra e raggiungiamo la stazione di partenza dei treni per la visita turistica (km 7,7; bar).
Attraversiamo la stazione e seguiamo la decauville che, dopo pochi metri, si divide per entrare nella galleria. Qui svoltiamo a destra e seguiamo il binario fino al suo termine presso un'area pic-nic (km 7,8).
Saliamo a sinistra una ripida e breve rampa che porta sul sentiero naturalistico che seguiamo a destra.
Il percorso è pianeggiante, punteggiato da cartelli che illustrano piante e paesaggi. Procediamo in piano o in leggera discesa facendo attenzione al ripido versante e all'alto muro di sostegno sotto al sentiero, solo in parte riparato da una rete.
Una breve scala ci porta al cortile di una casa (km 8,8) che attraversiamo per scendere a raggiungere una strada asfaltata (km 9).
Svoltiamo a destra e scendiamo a Botasi e alla provinciale 26 (km 9,4)
Dislivello: 350 m.
Ciclabilità: 100% tranne qualche metro.
Asfalto: 52%
Osservazioni: facile itinerario percorribile anche in senso contrario con poca fatica in più.



 mappa  gps

Ascent from Pian di Fieno to Botasi

Updating:
6/2011
Start point: Pian di Fieno
How to arrive: The place (restaurant) is reached by the itinerary 9.
Itinerary.
We follow in slope the SP 26 up to the road fork to Zerli (km 1,1) where we turn to the left. We overcome the old quarry and climb to reach a fork near some houses (km 3,5).
We turn to the right and we climb toward Gòsita (where it deserves to visit the monumental oak). Before reaching the country we turn to the right (km 3,7) and we go up to the church of St. Rocco (km 4,2). At the crossroads behind the church we take the unsurfaced road to the right, in light descent.
The road crosses the whole slope of the mountain with beautiful views on Nascio and the valley of Molinello. Without meeting difficulty we reach an asphalted road (km 7) that we follow to the left.
The asphalted road finishes (km 7,3) on the great square where the ore of Gambatesa mine was loaded, now turned to parking lot.
We turn to the left and we continue the slope on the mining unmetalled road. To the first fork (km 7,5) we turn to the right and we reach the station of departure of the trains for the tourist visit (km 7,7; cafe).
We cross the station and we follow the decauville that, after few meters, it divides its to enter the gallery. We turn to the right here and we follow the track up to its term near an area pic-nic (km 7,8).
We climb to the left a steep and brief ramp that brings on the naturalistic path that we follow to the right.
The run is level, punctuated by poster that they illustrate plants and landscapes. We proceed in plain or in light descent watching out for the steep slope and the high wall of support under to the path, only partly protected by a net.
A brief staircase brings us to the courtyard of a house (km 8,8) that we cross for going down to reach an asphalted road (km 9).
We turn to the right and we go down to Botasi and the provincial road 26 (km 9,4)
Gradient: 350 ms.
Cycle: 100% except some meter.
Asphalt: 52%
Observations: easy itinerary practicable also in contrary sense with little work in more.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.