In mtb intorno al Passo del Bocco di Bargone
Bocco 14
Traversata da Botasi a Conscenti

Vai agli altri percorsi della zona


Aggiornamento: 6/2011
connessione Punto di partenza: Botasi
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 13.
Itinerario.
All'incrocio di strade sulla SP26 prendiamo quella in salita diretta verso il nucleo principale di Botasi, in comune con l'itinerario 12.
La strada sale con qualche tornante, lascia le ultime case e prosegue lungamente nei boschi.
Superiamo Visagna ed il parco giochi di Boscolandia (km 3,3) e continuiamo a salire ripidamente su sterrato fino al termine della salita (km 3,5).
A destra lasciamo la strada percorsa dagli itinerari 12 e 6, proseguiamo per qualche metro ed individuiamo alcuni sentieri a sinistra.
Prendiamo uno dei due che salgono, ripidi ed impedalabili, nel prato. La pendenza diminuisce, superiamo la sommità del dosso e proseguiamo in leggera discesa passando nei pressi di una antenna. Il percorso è disturbato dalla vegetazione che invade lo stretto sentiero.
Superiamo qualche salita con alcuni passaggi non ciclabili ed attraversiamo la sommità del monte Comarella (km 3,9).
Il sentiero è ora in discesa, largo e facile mentre si avvicina al crinale. La pendenza aumenta e raggiungiamo l'inizio di una discesa molto rovinata. I gradini di legno sono quasi tutti scalzati (anche se siamo all'interno del Parco di qui passa gente in moto) e rimane qualche ferro di sostegno sporgente e pericoloso.
La discesa è ripida e sassosa ma ciclabile se riusciamo a seguire una delle tracce che affiancano il vecchio sentiero profondamente scavato.
Raggiungiamo un valico (km 4,7) con un quadrivio di sentieri. Svoltiamo a destra seguendo il segnavia r19.
Il sentiero scende un po' sassoso ma non difficile. Passiamo nei pressi di un avvallamento dove è visibile un pozzo di aereazione della sottostante miniera di Gambatesa e proseguiamo fino al bivio (km 5,2) dove abbandoniamo il segnavia (che prosegue per Pontori) e svoltiamo a sinistra.
La ripida discesa è disturbata da qualche arbusto invadente e termina al guado di un ruscello (km 5,6).
Il sentiero attraversa la testata della Valle dei Banditi e supera molti ruscelli con qualche saliscendi.
Un salita moderata ci porta ad un bivio (km 6,2) dove teniamo la destra e saliamo ad un grande piazzale (km 6,4).
Attraversiamo lo spiazzo ed imbocchiamo una strada che scende sulla destra.
Perdiamo quota rapidamente con molti tornanti sulla strada che conserva tracce di asfalto.
Passiamo nei pressi di una stalla con cavalli (cani) procedendo a passo d'uomo e riprendiamo la discesa che termina sull'asfalto (km 9,2).
La strada a sinistra scende a Conscenti (km 12,7), sede del municipio di Ne.
Dislivello: - 780 m e 360 m.
Ciclabilità: 98%.
Asfalto: 53%
Osservazioni:


 mappa  gps

Crossing from Botasi to Conscenti

Updating:
6/2011
Start point: Botasi
How to arrive: The village is reached by the itinerary 13.
Itinerary.
At the intersection of roads on the SP26 we take that in slope is direct toward the principal nucleus of Botasi, in common with the itinerary 12.
The road climbs with some hairpin bends, it leaves the last houses and it longly continues in the woods.
We overcome Visagna and the amusement park of Boscolandia (km 3,3) and we keep on steeply climbing on unmetalled road up to the term of the slope (km 3,5).
To the right we leave the road crossed by the itineraries 12 and 6, we continue for some meter and we individualize to the left some paths.
We take one of the two that they climb, steep and not cycle, in the lawn. The inclination decreases, we overcome the summit of the back and we continue in light descent passing near an aerial. The run is disturbed by the vegetation that it invades the narrow path.
We overcome some slope with some non cycle passages and we cross the summit of the Comarella mountain (km 3,9).
The path is in descent now, wide and easy while it is drawing near to the ridge. The inclination increases and we reaches the beginning of a very ruined descent. The wood steps are almost all removed (even if we are here inside the Park here passes people on motorbike) and some leaning and dangerous iron support remains.
The descent is steep and stony but cycle if we succeed in following one of the traces that place side by side the old deeply dug path.
We reach a pass (km 4,7) with a crossroads of paths. We turn to the right following the trail sign r19 .
The path goes down some stony but not difficult. We pass near a subsidence where a upcast shaft of the underlying mine of Gambatesa is visible and we continues up to the fork (km 5,2) where we leave the trail sign (that it continues to Pontori) and we turn to the left.
The steep descent is disturbed by some intrusive bush and it finishes to the ford of a brook (km 5,6).
The path crosses the heading of the Valley of the Outlaws and overcomes many brooks with some ups and downs.
A moderate slope brings us to a fork (km 6,2) where we hold the right and we climb to a great square (km 6,4).
We cross the square and we take a road that goes down on the right.
We quickly lose altitude with many hairpin bends on the road that preserves traces of asphalt.
We pass near a stable with horses (dogs) proceeding to pass of man and we take again the descent that finishes on the asphalt (km 9,2).
To the left the road goes down to Conscenti (km 12,7), center of the town hall of Ne.
Gradient: - 780 ms and 360 ms.
Cycle: 98%.
Asphalt: 53%
Observations:



Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.