Itinerari mtb nella zona del Monte Beigua
Itinerario 66
Discesa dal Passo del Faiallo a Masone

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 8/2017 connessione
Partenza: Passo del Faiallo
Come arrivare: Il passo è attraversato dalla strada provinciale.
Itinerario.
Dal Passo seguiamo la provinciale verso nord e, qualche decina di metri dopo il parcheggio svoltiamo a destra prendendo il sentiero AVphp .
Il sentiero inizia con una ripida discesa e prosegue attraversando il bosco verso sinistra.
Dopo una corta salita scendiamo rapidamente raggiungendo la SP (km 1,2) e attraversandola.
Dall'altra parte una strada forestale scende a fianco dell'area pic-nic per terminare sulla SP.
Andiamo a sinistra e seguiamo la strada che sale con un tornante.
Ritroviamo il segnavia AVphp e lo seguiamo a sinistra salendo sul sentiero che alterna parti agevoli ad altre rocciose e non ciclabili.
In salita superiamo il bivio col sentiero segnalato g7 e saliamo al crinale (km 2,9).
Dopo pochi metri incontriamo il bivio per la vetta del monte Dente e andiamo diritto.
Il sentiero attraversa tutto il versante meridionale del monte Dente spesso su un ripido e pericoloso pendio roccioso a destra.
Raggiungiamo il secondo sentiero che scende dal Dente (km 3,7) e iniziamo la difficile discesa verso la Sella del Barnè.
Perdiamo quota con qualche tornante sul sentiero che non è molto ripido ma molto sassoso.
Al valico incrociamo il sentiero (km 4,1) per la Porta del Dente e andiamo diritto scendendo ancora qualche metro.
Affrontiamo la lunga e non ciclabile salita che ci porta a scavalcare (km 4,7) una spalla del monte Giallo.
Il sentiero scende dolcemente tra i prati coperti di erica. Scavalchiamo qualche quasi impercettibile dosso e usciamo sulla SP (km 6).
Seguiamo l'asfalto per centocinquanta metri e imbocchiamo a sinistra la strada sterrata del forte Geremia.
La strada inizia con una salita e poi scende al bivio per il forte (km 6,3) che lasciamo a destra.
La strada scende a un bivio (km 7,4) vicinissimo all'asfalto e continua a scendere.
A un bivio (km 7,9) lasciamo a sinistra il ramo per la Cappelletta e andiamo diritto.
La mulattiera termina sulla strada asfaltata (km 8,2) che seguiamo a destra fino all'incrocio con la SP (km 8,6).
Svoltiamo a sinistra per prendere l'ampia sterrata che ci porta a un bivio (km 9).
Svoltiamo a destra e saliamo con pendenza contenuta fino a raggiungere il crinale (km 9,4).
Prendiamo il sentiero a sinistra e scendiamo attraversando il versante settentrionale della montagna ma sempre in vicinanza del crinale.
Il sentiero raggiunge una antenna (km 9,9) e si allarga a strada campestre che scende ad attraversare l'asfalto (km 10,1).
Superiamo la sbarra per seguire la larga sterrata che sale a lungo, effettua un paio di saliscendi e scende ai prati del Passo del Veleno.
Prima di raggiungere il valico incontriamo a sinistra le paline di un oleodotto (km 13,1) e qui svoltiamo per seguire il tracciato dell'impianto e il segnavia FIE g22 .
Scendiamo fino al punto in cui il tracciato inizia a salire (km 14) e svoltiamo a sinistra nel sentiero che scende.
Dopo il tratto iniziale piuttosto dissestato il sentiero diventa più agevole, entra nel bosco e raggiunge un bivio (km 14,4).
Lasciamo la mulattiera che prosegue infrascata e seguiamo a destra il segnavia arrivando di nuovo sull'oleodotto.
Scendiamo a un recinto che costeggiamo a destra per scendere sulla strada asfaltata (km 14,7) dove incontraimo l'itinerario 6.
Seguiamo la strada a sinistra raggiungendo San Pietro (km 17,3) e Masone (km 19,6).
Dislivello: -970 m. e +340 m.
Ciclabilità: 96%
Asfalto: 32%
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto  foto


Updating: 2017/8
Start point: Faiallo Pass
How to arrive:
Itinerary.
From the Pass we follow the provincial road to north and a few tens of meters after the parking lot we turn right and take the AVphp path.
The trail begins with a steep descent and continues through the woods to the left. After a short climb we descend quickly reaching the SP (km 1,2) and cross it.
On the other hand a forest road goes down to the picnic area to finish on the SP.
We go left and follow the road that goes up with a hairpin bend. We find the AVphp trail and follow it on the left, climbing on the path that alternates easy parts to other rocky and non-bicycle paths.
Uphill we cross the crossroads with the g7 marked path and climb to the ridge (km 2.9). After a few meters we meet the junction for the summit of Mount Dente and we are straight.
The trail runs across the southern slope of Mount Dente often on a steep and dangerous rocky slope to the right.
We reach the second path that comes down from the Dente (3,7 km) and begin the difficult downhill to the Barnè Pass.
We lose weight with some hairpin bends on the path that is not very steep but very stony. At the crossroads we cross the path (4,1 km) to the Dente Door and we go straight down a few meters.
We face the long and non-cycling climb that leads us to climb (km 4.7) a shoulder of the Yellow Mountain.
The path descends softly between the meadows heather covered. We climb some almost imperceptible hill and go out on the SP (km 6).
We follow the asphalt for one hundred and fifty meters and turn left to the dirt road of the Jeremiah fortress.
The road begins with a climb and then goes down to the fork (6,4 km) that we leave to the right.
The road goes down to a junction (km 7,6) near the asphalt and continues to descend. At a junction (km 7.9) we leave the branch to the Cappelletta to the left and go straight.
The mule track ends on the paved road (km 8,2) that we follow right up to the intersection with the SP (km 8,6).
We turn left to take the large dirt road leading us to a junction (km 9). We turn right and climb up moderate as far as we reach the ridge (km 9.4).
We take the path to the left and descend across the northern slope of the mountain but always near the ridge. The path reaches an aerial (km 9.9) and widenes to country road that goes down through the asphalt (km 10.1).
We overtake the bar to follow the dirt road that climbs for a long time, takes a couple of ups and downs and goes down to the meadows of the Veleno Pass.
Before reaching the pass we meet the poles of a pipeline to the left (km 13,1) and turn to follow the track of the plant and the FIE g22 sign.
We go down to the point where the track starts to climb (km 14) and turn left onto the path that goes down. After the rather rough start, the trail becomes easier, enters the forest and reaches a fork (km 14.4).
We leave the mule track that continues blocked by shrubs and follow the sign to the right again on the pipeline. We descend to a fence and go right to get off the paved road (km 14.7) where we meet the itinerary 6.
We follow the road to the left, reaching St. Peter (km 17.3) and Masone (km 19.6).
Height difference: -970 m. and +340 m.
Cycle: 96%
Asphalt: 32%
Remarks:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.