Itinerari mtb nella zona del Monte Beigua
Itinerario 62
Discesa dal rifugio Argentea a Arenzano, 2

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 3/2014 connessione
Partenza: rifugio Argentea
Come arrivare: Il rifugio (normalmente chiuso; locale invernale) è raggiunto dall'itinerario 2.
Itinerario.
Partiamo dal rifugio collocato sulla vetta della Cima di Pian di Lerca e seguiamo il sentiero diretto a nord, dietro all'edificio (segnavia FIE g12).
Dopo i primi metri pianeggianti il sentiero scende e raggiunge quello maggiore percorso dall'Alta Via (km 0,2; AVphp).
Giriamo a sinistra seguendo il sentiero che scende a un bivio sul Pian di Lerca (km 0,5).
Lasciamo l'AV e svoltiamo a sinistra iniziando a scendere sul versante marittimo. Il sentiero (FIE r7) non è in buone condizioni e peggiora scendendo.
A un bivio (km 0,9) proseguiamo diritto e scendiamo a un incrocio (km 1) dove svoltiamo a sinistra.
Il sentiero ci porta rapidamente a Casa Leveasso (o ricovero Padre Rino; km 1,1).
Attraversiamo la recinzione e costeggiamo la casa uscendo a destra. Attraversiamo qualche ruscello e proseguiamo sul buon sentiero che scende.
Dopo un tratto pianeggiante inizia una discesa non ciclabile a causa delle pessime condizioni della mulattiera, ingombra da grandi massi e pietre di ogni dimensione.
Questa parte lunga poco piacevole termina ad una curva (km 2) dove il percorso migliora decisamente anche se richiede sempre una guida attenta.
Attraversiamo il rio Lerca al guado detto Passo du Fo (km 2,5) e continuiamo sulla mulattiera quasi interamente in discesa.
Attraversiamo numerosi ruscelli e restiamo sempre sul largo sentiero che raggiunge, con corta salita, Casa Segage con la sua prateria (km 3,1).
La discesa prosegue con qualche tratto sconnesso ma comunque ciclabile. Dopo un ruscello saliamo ripidamente a un colletto (km 4,2) e la discesa seguente è interrotta da un'altra risalita.
Dopo il guado del rio Botte (km 4,4) scendiamo senza altre interruzioni fino a uscire su una pista forestale (km 4,9).
Andiamo a sinistra e saliamo per superare una spalla.
La strada prosegue costantemente in discesa e termina sull'asfalto (km 6,4) in località Piano.
Seguiamo la strada asfaltata che scende, attraversa il rio Lerone su un ponte (km 7,1) e raggiunge la zona industriale.
A un bivio (km 8,2) fra i capannoni andiamo diritto e saliamo a raggiungere la SP1 (km 9).
Giriamo a sinistra, scendiamo per cento metri e svoltiamo a sinistra per raggiungere Arenzano passando da Terralba.
La strada passa dal Santuario del Bambino di Praga e scende al centro della città (km 11,6).
Dislivello: -1180 m.
Ciclabilità: 90%
Asfalto: 45%
Osservazioni:

 mappa  gps  foto  foto  foto


Updating: 3/2014
Start point: Argentea Hut
How to arrive: The Hut (normally closed; winter room) is reached by the itinerary 2.
Itinerary.
We depart from the hut on the peak of the Top of Lerca and we follow the path directed to north, behind the building (trail sign FIE g12).
After the first level meters the path goes down and reaches that greater crossed from the high Street (km 0,2; AVphp).
We turn to the left following the path that goes down to a fork on the Pian of Lerca (km 0,5).
We leave the AV and we turn to the left beginning to go down on the maritime slope. The path (FIE r7) it is not in good conditions and it worsens going down.
To a fork (km 0,9) we continue straight and we go down to an intersection (km 1) where we turn to the left.
The path quickly brings us to House Leveasso (or shelter Father Rino; km 1,1).
We cross the enclosure and we skirt along the house going out to the right. We cross some brooks and we continue on the good path that goes down.
After a level tract it begins a non cycle descent because of the bad conditions of the mule-track, obstructed from great rocks and stones of every dimension.
This long few pleasant part finishes to a curve (km 2) where the run decidedly improves even if it always asks for a careful guide.
We cross the brook Lerca to the ford said Pass du Fo (km 2,5) and we continue almost entirely in descent.
We cross numerous brooks and we always stay on the wide path that reaches, with short slope, House Segage with its grassland (km 3,1).
The descent continues with some rough but however cycle tract. After a brook we steeply climb a neck (km 4,2) and the following descent is interrupted by another climb.
After the ford of the brook Botte (km 4,4) we go down without other interruption up to go out on a forest track (km 4,9).
We go to the left and we climb for overcoming a shoulder.
The road constantly continues in descent and finishes on the asphalt (km 6,4) in the place Piano.
We follow the asphalted road that it goes down, it crosses the brook Lerone on a bridge (km 7,1) and it reaches the industrial zone.
To a fork (km 8,2) among the sheds we go straight and we go up to reach the SP1 (km 9).
We turn to the left, we go down for one hundred meters and we turn to the left for reaching Arenzano crossing Terralba.
The road passes from the Sanctuary of the Child of Praga and goes down to the center of the city (km 11,6).
Gradient: -1180 ms.
Cycle: 90%
Asphalt: 45%
Observations:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.