Itinerari mtb nella zona del Monte Beigua
Itinerario 61
Discesa da Pratorotondo a Cogoleto, 2

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 4/2014 connessione
Partenza: Pratorotondo
Come arrivare: La località (rifugio, ristorante) è raggiunta dall'itinerario 1, dall'itinerario 2, dall'itinerario 29, dall'itinerario 30, dall'itinerario 51, dall'itinerario 58, dall'itinerario 59, dall'itinerario 60 e dall'itinerario 61.
Itinerario.
Di fronte all'albergo scendiamo nell'ampia sterrata chiusa da una sbarra, segnavia AVphp e b32.
Con piacevole percorso attraversiamo l'altopiano passando sotto alle rocce della Cima Frattin. Costeggiamo il grande Prato Ferretto sul lato meridionale e raggiungiamo il netto valico fra il Bric Ressonou (o Resonau o simili) e la costiera del Rama (km 1,7; Passo di Prato Ferretto o Colle sud del Resonau). Fin qui in comune con l'itinerario 29.
Prendiamo il largo sentiero che scende di fronte a noi con qualche scalino di legno (segnavia FIE r50). Il largo sentiero attraversa una parte nuovamente rovinata e scende percorrendo una costola tra due ruscelli. Un tratto pianeggiante ci porta ai ruderi di Casa Carbuneè (km 2,6) dove svoltiamo a destra sul sentiero con segnavia Aphp abbandonando il percorso 38.
Dopo qualche metro in lieve discesa il sentiero diventa una mulattiera che sale attraversando il versante settentrionale del monte Rama.
La pendenza è moderata ma molti tratti sassosi ci costringono a procedere a piedi.
Incontriamo anche le prime zone dove la mulattiera è sorretta da alti muri a secco che dobbiamo percorrere con cautela.
La mulattiera supera una spalla e scende ad un bivio (km 3,5) tra grandi rocce dove incontra il sentiero che arriva dalla vetta del monte Rama, sentiero segnalato FIE r8.
Giriamo uno spigolo e cominciamo ad attraversare i versanti orientali e meridionali del Rama. La discesa non troppo è difficile, anche se talvolta un po' esposta, in ambiente bello caratterizzato dalle pareti rocciose sovrastanti.
Attraversiamo il Passo Camulà (km 4,6) e scendiamo incontrando qualche tratto rovinato.
Lasciamo a destra la Direttissima per Sciarborasca (km 4,8) e iniziamo l'attraversamento del versante occidentale del Bric Camulà.
La mulattiera ora è ampia e lastricata, a tratti sostenuta da grandi muraglioni di pietre ma il percorso non è scorrevole e richiede sempre un buon impegno.
Dopo un tornante ci lasciamo alle spalle il monte Camulà e scendiamo diritti sulla mulattiera che taglia le pendici della Punta Colletta passando tra l'erica arborea e superando qualche passaggio dissestato.
La mulattiera termina su una strada sterrata (km 7) che seguiamo a destra per cinquanta metri.
Imbocchiamo il sentiero segnalato a sinistra e scendiamo tra i pini.
Incontriamo qualche tratto sconnesso e la parte peggiore è l'ultima. Usciamo sulla mulattiera (km 7,3) percorsa dall'itinerario 38 che seguiamo a destra.
Dopo la discesa diagonale la mulattiera scende ripida e larga per terminare sull'asfalto (km 7,8).
Giriamo a sinistra e seguiamo la stradina. Trascuriamo le strade che scendono a destra ai nuovi quartieri che stanno nascendo come funghi e raggiungiamo la Cappella di Sant'Anna (km 8,6).
Proseguiamo costeggiando il campeggio e scendendo alle prime case di Lerca dove teniamo per due volte la sinistra.
Seguiamo la strada provinciale fino alla curva (km 9,4) che precede la chiesa e il vecchio borgo. Andiamo diritto entrando nella stradina tra le case e scendiamo di nuovo sulla più recente Sp (km 9,8).
Scendiamo a destra, andiamo diritto al bivio sul fondovalle, costeggiamo le rovine della Stoppani e usciamo sull'Aurelia (km 11,7).
Giriamo a destra per andare a Cogoleto (km 13,3).
Dislivello: -1170 m.
Ciclabilità: 98%
Asfalto: 41%
Osservazioni:
Variante 61.1: è possibile raggiungere il bivio del km 3,5 passando per la vetta del monte Rama. E' un percorso elegante e panoramico, ma inadatto alla bici. Sono due chilometri dal Colle sud del Resonau con bassissima ciclabilità: non superiore al 68%.
Raccordo 61.1. percorso interessante che permette di utilizzare la discesa dell'itinerario 62 partendo da Pratorotondo.
A casa Carbunee proseguiamo diritto, in comune con l'itinerario 38, fino alla Fontana Spinsu (km ).
Qui lasciamo il sentiero che scende e saliamo a sinistra superando alcuni scalini (segnavia A). Il sentiero prosegue a lungo attraversando ruscelli, sorgenti e pietraie fino a raggiungere un bivio (km ) dove seguiamo a destra la mulattiera.
Con breve percorso raggiungiamo l'itinerario 62.

 mappa  mappa  gps  foto  foto  foto  foto  foto  foto


divieti
invito


Go down from Pratorotondo to Cogoleto, 2

Updating: 4/2014
Start point: Pratorotondo
How to arrive: The place (Hut, ristaurant) is reached by the itinerary 1, by the itinerary 2, by the itinerary 29, by the itinerary 30, by the itinerary 51, by the itinerary 58, by the itinerary 59, by the itinerary 60 and by the itinerary 61.
Itinerary.
In front of the hotel we go down on the ample unmetalled road closed by a bar, trail sign AVphp and b32.
With pleasant run we cross the highland passing under Cima Frattin. We skirt along the great Lawn Ferretto on the southern side and we reach the net pass among the Bric Ressonou (or Resonau or similar) and the ridge of the Rama mountain (km 1,7; Pass of Lawn Ferretto or south Pass of the Resonau). So far in common with the itinerary 29.
We take the wide path that goes down in front of us with some wood stair (trail sign FIE r50). The wide path crosses a part again ruined and goes down crossing a rib among two brooks. A level tract brings us to the ruins of House Carbuneè (km 2,6) where we turn to the right on the path with trail sign Aphp, leaving the run 38.
After some meter in light descent the path becomes a mule-track that climbs crossing the northern slope of the Rama mountain.
The inclination is moderate but many stony tracts force us to proceed on foot.
We also meet the first zones where the mule-track is supported by high drywalls that owe to cross with caution.
The mule-track overcomes a shoulder and goes down to a fork (km 3,5) among great rocks where it meets the path that arrives from the peak of the Rama mountain, signalled path FIE r8.
We turn an edge and we start to cross the oriental and southern slopes of the Rama. The descent is not difficult in beautiful environment characterized by the impending rocky walls.
We cross the Pass Camulà (km 4,6) and we go down meeting some ruined tract.
We leave to the right the path to Sciarborasca (km 4,8) and we begin the crossing of the western slope of the Bric Camulà.
The mule-track is ample and paved now, sometimes sustained by great stones walls but the run it is not flowing and always asks for a good engagement.
After a hairpin bend we allow us to the shoulders the Camulà mountain and we go down straight on the mule-track that cuts the slopes of the Point Colletta passing among the arboreal heather and overcoming some ruined passage.
The mule-track finishes on a dirt road (km 7) that we follow to the right for fifty meters.
We take the signalled path to the left and we go down among the pines.
We meet some rough tract and the worse part it is the last. We go out on the mule-track (km 7,3) crossed by the itinerary 38 that we follow to the right.
After the diagonal descent the mule-track goes down steep and wide to finish on the asphalt (km 7,8).
We turn to the left and we follow the narrow road. We neglect the roads that go down to the right to the new districts that grow like mushrooms and we reach the Chapel of Sant'Anna (km 8,6).
We continue skirting along the camping and going down at the first houses of Lerca where we hold for twice the left.
We follow the provincial road up to the curve (km 9,4) that it precedes the church and the old suburb. We go straight entering the narrow road among the houses and we go down again on the most recent Sp (km 9,8).
We go down to the right, go straight to the fork on the thalweg, skirt along the ruins of the Stoppani and we go out on the Aurelia (km 11,7).
We turn to the right for going to Cogoleto (km 13,3).
Gradient: -1170 ms.
Cycle: 98%
Asphalt: 41%
Observations:
Varying 61.1. it is possible to reach the fork of the km 3,5 passing for the peak of the Rama mountain. It's an elegant and panoramic run, but unsuitable to the bike. They are two kilometers from the south Pass of the Resonau with very low cycle: not superior to 68%.
Link 61.1. interesting run that allows to use the descent of the itinerary 62 departing from Pratorotondo.
To house Carbunee we continue straight, in common with the itinerary 38, up to the Fountain Spinsu (km).
Here we leave the path that goes down and go up to the left overcoming some stairs (trail sign A). The path continues for a long time crossing brooks, sources and stony ground up to reach a fork (km 1,9) where we follow to the right the mule-track.
With short run we reach the itinerary 62.


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.