Itinerari mtb nella zona del Monte Beigua
Itinerario 47
Discesa dal Bric delle Forche a Celle, via Gameragna

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 2/2010
connessione Punto di partenza: Bric delle Forche
Come arrivare: La vetta (chiesa) è raggiunta dall'itinerario 13 e dall'itinerario 16.
Itinerario.
Dalla vetta del Bric delle Forche (bric Don Bosco) scendiamo seguendo l'itinerario 46.
All´incrocio (km 0,6) svoltiamo a destra e seguiamo la stradina asfaltata scendendo alla Provinciale (km 1,2). Svoltiamo a destra e saliamo brevemente. Quando la strada inizia a scendere la lasciamo per prendere una sterrata a sinistra (segnavia arancioni ed indicazioni MTB).
La stradina effettua qualche saliscendi per poi ridursi a sentiero che scende ripido e con tornanti non difficili fino a terminare sulla strada provinciale a Gameragna (km 2,5). I tornanti invitano alla velocità che invece deve essere controllata perché le curve sono intagliate in un toboga che le rende cieche.
Svoltiamo a sinistra e seguiamo la provinciale, in salita. Quando vediamo una stradina (km 2,7) a destra la imbocchiamo.
La strada scende ad un bivio dove svoltiamo a destra continuando a scendere fino ad alcune case (km 3).
Qui lasciamo l'asfalto per andare a destra in un viottolo erboso che costeggia una casa. Superiamo un ruscello e scendiamo a sinistra per effettuare una curva a gomito. Il sentiero ritorna alla casa che avevamo lasciato e dove ritroviamo l'asfalto (km 3,2; questo breve giro si può evitare scendendo sull'asfalto al bivio del km 3).
Seguiamo a destra la strada che scende. L'asfalto termina quasi subito e la strada prosegue sterrata. Ad un bivio (km 3,5) prendiamo a sinistra e scendiamo ad un ruscello per proseguire in salita fino al crinale (km 3,7).
Il sentiero scende nei pressi del crinale poi effettua una curva e attraversa il bosco fino ad un guado (km 4,5).
Il tracciato è ora in prevalente salita e ci porta alla chiesa di Sanda (km 5,3) dove troviamo l'itinerario 46 che seguiamo.
All'inizio della strada che scende ad Albisola lasciamo l'asfalto e prendiamo il sentiero a sinistra che inizia a fianco di una casa (segnavia FIE r4).
Il sentiero è ciclabile fino al breve strappo che ci porta sul crinale (km 5,5). Andiamo a destra sul largo sentiero che sale con qualche passo roccioso. Una breve discesa ci porta ad una sella (intorno canali scavati nella roccia ed una galleria). Proseguiamo in salita con difficoltà crescenti e guadagniamo un bivio (km 6,2) dove abbandoniamo l'itinerario 46 e svoltiamo a destra salendo ad un colletto roccioso.
Con percorso agevole giungiamo al bivio dove lasciamo a sinistra il segnavia r4 e l'itinerario 13 e svoltiamo a destra sul segnavia r10 del sentiero Frassati. Saliamo con un tratto non ciclabile ad un bivio (km 6,6) dove ritroviamo il segnavia costituito da segni blu e segni arancioni ed andiamo diritti.
Dopo meno di cento metri lasciamo i segnavia e svoltiamo a destra.
Il buon sentiero scende a due tralicci AT dove effettua un gomito per proseguire a sinistra.
Raggiungiamo un bivio (km 7,2) dove lasciamo la variante 47.1 che prosegue per Albisola e saliamo a sinistra affrontando un ripida salita con scalini. La breve rampa termina sul crinale. Proseguiamo senza difficoltà restando sempre sul sentiero principale a due bivi (al primo ritorniamo sul segnavia r10 che seguiremo integralmente). Il sentiero termina sull'asfalto (km 8) in prossimità di un centro francescano.
Svoltiamo a destra e seguiamo la strada che sale per qualche decina di metri e poi scende. Quando a sinistra (km 8,2) si apre una sterrata la prendiamo.
La strada sale ad una casa (km 8,3) e termina proseguendo come sentiero discendente.
Usciamo sul crinale e svoltiamo a destra raggiungendo una costruzione in cemento e l'asfalto (km 8,6). Svoltiamo a sinistra e seguiamo la strada che presto diventa una sterrata che scende ad un cancello e prosegue come sentiero.
Usciamo ad un incrocio dove svoltiamo a destra su una strada sterrata (km 9,1) che diventa quasi subito asfaltata.
Scendiamo in località Roglio e raggiungiamo l'Aurelia (km 9,9). Svoltiamo a sinistra per raggiungere Celle (km 11 alla stazione).
Dislivello: -620 m.
Ciclabilità: 98%
Asfalto: 31%
Osservazioni: consigliabile solo per la discesa. Oggi (13 febbraio) il percorso è ben segnato per il passaggio di una gara.
Variante 47.1. Per Albisola.
Al bivio del km 7,2 non prendiamo la scaletta ma proseguiamo diritti. Il buon sentiero scende nella macchia e perde quota con qualche largo tornante e qualche tratto un po' dissestato.
Il sentiero si allarga a strada forestale e termina su una strada asfaltata (km 0,8). Proseguiamo diritti, passiamo tra le case di Costa dei Siri e raggiungiamo un bivio (km 1,4) dove scegliamo di andare a sinistra per Albisola. Al bivio di fronte ad una chiesetta (km 2) voltiamo a sinistra, sottopassiamo autostrada e ferrovia e raggiungiamo la stazione di Albisola (km 2,8).
Variante 47.2. Per Albisola via Narichetto.
All'ingresso sulla strada asfaltata al km 8,6 svoltiamo a destra e seguiamo la strada che scende ad una depressione prima di salire ad un incrocio (km 0,3).
Svoltiamo a sinistra e scendiamo lungo la strada. All'incrocio (km 0,4) con via Narichetto svoltiamo e la imbocchiamo.
La strada scende sterrata con comodi tornanti. Proseguiamo sul fondovalle e ritroviamo l'asfalto (km 0,9) in corrispondenza con la casa natale di Sisto IV.
Proseguiamo diritti giungendo ad un incrocio (km 1,1) dove svoltiamo a sinistra. Seguiamo la strada che sale ad incrociare via Fighetto (km 1,5).
Seguiamo l'asfalto a destra raggiungendo il termine della strada. Imbocchiamo la stradina tra una casa ed una sbarra (km 1,7) e scendiamo ad un'altra casa (km 1,9) dove inizia una mulattiera che scende con qualche tornante.
Costeggiamo un autolavaggio ed usciamo sull'Aurelia (km 2,2). Svoltiamo a destra (galleria) e raggiungiamo Albisola. Stazione FS km 3,7.


 mappa  gps

Go down from Gallows Peak to Celle, via Gameragna

Updating: 2/2010
Start point: Gallows Peak
How to arrive: The top (church) is reached by the itinerary 13 and by the itinerary 16.
Itinerary.
From the church on the peak (bric Don Bosco) we go down following the itinerary 46.
To the fork (km 0,6) we turn to the right and we follow the asphalted narrow road going down to the Provincial road (km 1,2). We turn to the right and we shortly climb. When the road begins to go down we leave it to take to the left an unsurfaced road (orange trail sign and indications MTB).
The narrow road effects some ups and downs and then narrows to path that goes down steep and with non difficult switchbacks up to finish on the provincial road to Gameragna (km 2,5). We turn to the left and we follow the provincial road in ascent. When we see a narrow road (km 2,7) to the right we take it.
The road goes down to a fork where we turn to the right keeping on going down to some houses (km 3).
Here we leave the asphalt to go to the right on a grassy path that a house skirts. We overcome a brook and we go down to the left for effecting a sharp bend. The path returns to the house that we had left and where we find again the asphalt (km 3,2; this brief turn can be avoided going down on the asphalt to the fork of the km 3).
We follow to the right the road that goes down. The asphalt almost immediately finishes and the road continues unsurfaced. To a fork (km 3,5) we take to the left and we go down to a brook to continue in ascent up to the ridge (km 3,7).
The path goes down near the ridge then it effects a curve and it crosses the wood up a ford (km 4,5).
The layout is in prevailing ascent now and brings us to the church of Sanda (km 5,3) where we find the itinerary 46 that we follow.
To the beginning of the road that goes down to Albisola we leave the asphalt and we take to the left the path that it begins beside a house (trail sign FIE r4).
The path is cycle up to the brief ramp that brings us on the ridge (km 5,5). We go to the right on the wide path that climbs with some rocky pass. A brief descent brings us to a saddle (around channels dug in the rock and a gallery). We continue in ascent with increasing difficulty and we gain a fork (km 6,2) where we give up the itinerary 46 and we turn to the right climbing to a rocky pass.
With easy run we reach the fork where we leave to the left the trail sign r4 and the itinerary 13 and we turn to the right on the trail sign r10 of the Frassati path. We climb with a non cycle tract to a fork (km 6,6) where we find again the trail sign constituted by orange and blue signs and we go straight.
After less than one hundred meters we leave the trail signs and we turn to the right.
The good path goes down to two pylons AT where it effects a bend to continue to the left.
We reach a fork (km 7,2) where we leave the variation 47.1 that it continues for Albisola and we climb to the left facing a steep ascent with stairs. The brief ramp finishes on the ridge. We continue without difficulty always staying on the principal path at two forks (to the first one we return on the trail sign r10 that we will integrally follow). The path finishes on the asphalt (km 8) in proximity of a Franciscan center.
We turn to the right and we follow the road that climbs for some about ten meters and then it goes down. When to the left (km 8,2) it opens an unsurfaced road we take it.
The road climbs to a house (km 8,3) and it finishes continuing as descending path.
We go out on the ridge and we turn to the right reaching a construction in cement and the asphalt (km 8,6). We turn to the left and we follow the road that becomes soon an unsurfaced road that goes down to a gate and it continues as path.
We go out to an intersection where we turn to the right on an unmetalled road (km 9,1) that it becomes almost immediately asphalted.
We go down in the place Roglio and we reach the Aurelia (km 9,9). We turn to the left for reaching Celle (km 11 to the station).
Gradient: -620 ms.
Cycle: 98%
Asphalt: 31%
Comments: advisable only for the descent. Today (13 february) the track is well marked because of a competition.
Variation 47.1. For Albisola.
At the fork of the km 7,2 we don't take the stair but we continue straight. The good path goes down in the undergrowth and loses altitude with some wide hairpin bend and some tract some ruined.
The path widens to forest road and finishes on an asphalted road (km 0,8). We continue straight, we pass among the houses of Coast of the Siri and we reach a fork (km 1,4) where we choose to go to the left for Albisola. To the fork of in front of a church (km 2) we turn to the left, pass under the highway and the railroad and we reach the station of Albisola (km 2,8).
Varying 47.2. To Albisola via Narichetto.
At the entry on the asphalted road to the km 8,6 we turn to the right and follow the road that goes down to a depression before climbing to an intersection (km 0,3).
We turn to the left and we go down on the road. To the intersection (km 0,4) with street Narichetto we turn and we take it.
The unmetalled road goes down with comfortable hairpin bends. We continue on the thalweg and we find again the asphalt (km 0,9) in correspondence with the native house of Sisto IV.
We continue straight coming to an intersection (km 1,1) where we turn to the left. We follow the road that climbs to cross Fighetto street (km 1,5).
We follow to the right the asphalt reaching the term of the road. We take the narrow road between a house and a bar (km 1,7) and we go down to another house (km 1,9) where a mule-track begins that goes down with some hairpin bend.
We skirt along a washing cars and we go out on the Aurelia (km 2,2). We turn to the right (gallery) and we reach Albisola. Station FS km 3,7.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.