Itinerari mtb nella zona del Monte Beigua
Itinerario 30
Discesa dal monte Beigua a Sciarborasca, 2

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 12/2009
connessione Punto di partenza: monte Beigua
Come arrivare: La chiesetta sulla vetta è raggiunta dall'itinerario 1 e dall'itinerario 2.
Itinerario.
Dalla vetta scendiamo su asfalto fino all'albergo di Pratorotondo (km 2,3).
Svoltiamo a destra entrando sulla sterrata che proviene da Le Faie.
Dopo pochi metri vediamo a sinistra una linea di lastre di pietra foto su cui corre il segnavia r12. Lasciamo la sterrata e seguiamo questa traccia foto.
Attraversiamo una zona umida e scendiamo ad una spalla con panca e cartello monitore dove inizia la mulattiera.
La discesa è ripida e si svolgerà interamente su una antica mulattiera quasi interamente ancora lastricata ed in buone condizioni anche se faticosa.
Attraversiamo un ruscello e la mulattiera va in diagonale verso sinistra. Superiamo l´incrocio col sentiero del monte Sciguello, poi una frana che crea qualche difficoltà.
Il percorso prosegue poco pendente attraversando le radure in quota foto. Lasciamo a sinistra la scorciatoia per il crinale e raggiungiamo l´incrocio col sentiero che scende dal Rama (km 4,6).
Il percorso è ora in quasi costante discesa, su fondo solido. Dopo pochi metri lasciamo a sinistra l´itinerario 29 e scendiamo raggiungendo la fonte Montebello (km 5) foto.
La bella mulattiera scende con qualche curva, passa sul ripiano a monte foto delle rocce della palestra di arrampicata e termina entrando in un'ampia sterrata (km 7) foto.
Scendiamo sulla sterrata che diventa asfaltata presso le costruzioni dell'acquedotto (km 7,6).
Proseguiamo la discesa su asfalto, al bivio svoltiamo a sinistra e terminiamo la discesa sulla piazza di Sciarborasca (km 8,6).
Dislivello: -1080 m
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 38%.
Osservazioni:


mappa  gps

Descent from mount Beigua to Sciarborasca, 2

Updating:
12/2009
Start point: Beigua mountain
How to arrive: The church on the summit is reached by the itinerary 1 and by the itinerary 2.
Itinerary.
From the peak we go down on asphalt up to the hotel of Pratorotondo (km 2,3).
We turn to the right entering the dirt road that comes from Le Faie.
After few meters we see to the left a line of plates of stone on which it races the trail sign r12. We leave the dirt road and we follow this trace.
We cross a damp zone and we go down to a shoulder with bench and poster monitor where begins the mule-track.
The descent is steep and it will entirely develop on an ancient mule-track almost entirely paved and on good conditions.
We cross a brook and the mule-track it goes in diagonal toward left. We get over the intersection with the path of the Sciguello mountain, then a landslide that creates some difficulties.
The run continues little leaned crossing the clearings in height. We leave to the left the shortcut for the ridge and we reach the intersection with the path that goes down from mount Rama (km 4,6).
The run is in almost constant descent now, but on excellent ground. After few meters we leave to the left the itinerary 29 and we go down reaching the source Montebello (km 4,9).
The beautiful mule-track it goes down with some curve, it passes on the ledge above the practice wall for rock climbing and it finishes entering an ample dirt road (km 7).
We go down on the dirt road that becomes asphalted near the constructions of the aqueduct (km 7,6).
We continue the descent on asphalt, to the fork we turn to the left and we finish the descent on the square of Sciarborasca (km 8,6).
Gradient: -1080 ms
Rideable: 99%
Tarmac: 38%.
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.