Itinerari mtb nella zona del Monte Beigua
Itinerario 25
Discesa dal rif. Argentea al Passo della Gava

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 10/2008
connessione Punto di partenza: rifugio Argentea
Come arrivare: Il rifugio (normalmente chiuso; locale invernale) è raggiunto dall'itinerario 2.
Itinerario.
Dall'ingombrante rifugio situato nel punto più alto del crinale (rifugio Argentea sulla Cima Pian di Lerca) scendiamo in direzione est seguendo la strada di accesso. Lasciamo a sinistra la strada per Vara e l'Alta Via di crinale per seguire il sentiero che scende a destra (segnavia MMA di una gara non competitiva annuale).
Il sentiero è piuttosto roccioso all´inizio, poi diventa facile e taglia il pendio della montagna con andamento quasi pianeggiante interrotto da qualche rampa in discesa.
Arriviamo ad incontrare il sentiero maggiore che arriva dall'Argentea (km 1,6) e lo seguiamo a sinistra. Con bel percorso, a tratti spettacolare, superiamo uno sperone roccioso.
Una ripida discesa con due tornanti ci porta ad un piccolo prato con la bella sorgente Leone (km 2,8). Attraversiamo il rio omonimo e scendiamo in un tratto con pietre smosse. La discesa si svolge ormai in vista del passo della Gava.
Arriviamo alla ristrutturata Cà da Gava (km 4) ed alla vicina strada che, seguita a sinistra, porta al Passo (km 4,5).
Dislivello: 350 m.
Ciclabilità: 90% in discesa.
Asfalto: 0%.
Osservazioni: itinerario di raccordo con il crinale principale.


 mappa  foto  gps
divieti
invito


Descent from mount Argentea to the Pass of the Gava

Updating:
12/2003
Start point: Argentea Hut
How to arrive: The Hut (normally closed; winter room) is reached by the itinerary 2.
Itinerary.
From the bulky shelter placed in the highest point of the ridge (shelter Silvery) we go down in east direction following the road of access. We leave to the left the road for Vara and the AV to follow the path that goes down to the right (trail sign MMA of an annual non competitive competition).
The path is rather rocky at the beginning, then it becomes easy and it cuts the slant of the mountain with almost level course interrupted by some ramp in descent.
We arrive to meet the most greater path that arrives from the Argentea (km 1,6) and we follow to the left it. With beautiful run sometime spectacular, get over a rocky spur.
A steep descent with two hairpin bends leads us to a small lawn with the beautiful source Leo (km 2,8). We cross the homonym brook and we go down in a stretch with shifted stones. The descent runs by now in sight of the pass of the Gava.
We arrive to restructured Cà da Gava (km 4) and to the near road that, followed to the left, leads to the Pass (km 4,5).
Gradient: 350 ms.
Cycle: 90% in descent.
Tarmac: 0%.
Observations: itinerary of link with the main ridge.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.