In mtb nella zona di Albenga
Itinerario 24
Discesa dal Forte di Rocca Livernà a Cisano

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 12/2013. connessione
Partenza: Rocca Livernà
Come arrivare: Il forte è raggiunto dall'itinerario 23.
Itinerario.
Dal piazzale del forte inferiore seguiamo la strada principale e usciamo dalla fortificazione.
Appena fuori dal muro svoltiamo a sinistra in un largo sentiero. Il sentiero corre sulla sommità del muro di controscarpa, supera una garitta ed inizia una ripida discesa.
Percorriamo la vecchia mulattiera militare completamente distrutta dai fuoristrada e la lasciamo al primo bivio (km 0,3) svoltando a sinistra in un sentiero erboso segnalato r11.
Il sentiero è una mulattiera inerbita e scende con pendenza regolare e parecchi tornanti distanziati. All'unico bivio (km 0,4) giriamo a sinistra e proseguiamo la discesa.
Superiamo con difficoltà una discesa ripida e sconnessa e raggiungiamo l'ultimo tornante (km 1).
La mulattiera scende ora molto ripida, con pietre e gradini, direttamente lungo il crinale coperto di macchia meditteranea.
Passiamo a fianco della mulattiera (km 1,6) utilizzata dall'itinerario 22 e proseguiamo diritti scendendo ad incontrare di nuovo la mulattiera (km 1,8).
Scendiamo in comune con l'itinerario 22 per cinquanta metri e svoltiamo a sinistra lasciando il segnavia.
La mulattiera termina sulla strada militare (km 2) percorsa dall'itinerario 23.
Scendiamo al ponte sul Pennavaire e alla strada provinciale (km 2,7) che seguiamo a destra.
Al bivio (km 3,4) svoltiamo a destra e raggiungiamo Conscente (km 4,4). Attraversiamo il paese e prendiamo la strada che ci porta in breve a Cisano sul Neva (km 5,9).
Dislivello: -460 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 54%
Osservazioni:

mappa  gps  foto  foto


Updating: 12/2013.
Start point: Rocca Livernà
How to arrive: The fortress is reached by the itinerary 23.
Itinerary.
From the square of the lower fortress we follow the main road and we go out of the fortification.
Just out of the wall we turn to the left on a wide path. The path races on the summit of the counterscarp wall, it overcomes a sentry-box and it begins a steep descent.
We cross the old, completely destroyed by the off-roads, military mule-track and we leave it at the first fork (km 0,3) turning to the left on a grassy path signalled r11.
The path is a grassed mule-track and goes down with regular inclination and quite a lot outdistanced hairpin bends. At the only fork (km 0,4) we turn to the left and we continue the descent.
We overcome with difficulty a steep and ruined descent and we reach the last hairpin bend (km 1).
The mule-track now goes down very steep, with stones and steps, directly along the ridge covered by meditteranean maquis.
We pass beside the mule-track (km 1,6) used by the itinerary 22 and we continue straight going down to meet again the mule-track (km 1,8).
We go down in common with the itinerary 22 for fifty meters and we turn to the left leaving the trail sign.
The mule-track finishes on the military road (km 2) crossed by the itinerary 23.
We go down to the bridge on the Pennavaire and to the provincial road (km 2,7) that we follow to the right.
At the fork (km 3,4) we turn to the right and we reach Conscente (km 4,4). We cross the country and we take the road that brings shortly us to Cisano on the Neva (km 5,9).
Gradient: -460 ms.
Cycle: 99%
Asphalt: 54%
Observations:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.