In mtb nella zona di Albenga
Albenga 10
Discesa dal Colle del Prione a Nasino

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 4/2006. connessione
Partenza: Colle del Prione
Come arrivare: Il valico è raggiunto dall'itinerario 43.
Percorso.
Dal Colle saliamo qualche metro aggirando il grande roccione. Lasciamo il sentiero dell'AVphp e scendiamo a sinistra cercando una traccia che si dirige in discesa a destra. Attraversato un ruscello il sentiero diviene ben visibile e contrassegnato dal segnavia FIE r16, che seguiremo a lungo.
Una discesa un po' dissestata ci porta in un bosco dove saliamo qualche metro a sinistra.
Attraversiamo i prati su tracce poco evidenti (segnavia). Il sentiero prosegue attraversando vari ruscelli ed alterna ripide discese a qualche risalita.
Un´ultima discesa ci porta sulla strada sterrata di salita presso il primo alpeggio (km 1,6).
Svoltiamo a sinistra e, dopo una cinquantina di metri in salita, lasciamo la strada scendendo a destra. Il sentiero è invisibile, raggiungiamo ed attraversiamo un ruscello e troviamo una mulattiera che scende costeggiando il corso d'acqua.
La discesa, disturbata da un profondo strato di foglie, conduce su una sterrata. Attraversiamo il ponte e seguiamo la strada che, poco dopo, confluisce sulla sterrata di salita, presso un ponte (km 2,3).
Continuiamo la discesa sulla strada fino alla prima curva (km 2,7). Prendiamo la mulattiera a destra. La discesa è resa impegnativa dal fondo dissestato. Affrontiamo qualche tratto ripido su fondo lastricato e raggiungiamo la sterrata di salita (km 3,8).
Seguiamo la strada raggiungendo l'area pic-nic. Pochi metri dopo scendiamo a destra in un sentiero nei prati.
Dopo 200 metri ritroviamo la sterrata e la attraversiamo per proseguire su mulattiera.
Il percorso richiede attenzione a causa delle molte pietre. La mulattiera scende larga e raggiunge le prime case di Vignolo (km 5,7).
Attraversiamo le stradine dell'antico borgo seguendo il segnavia ed usciamo sulla strada asfaltata (km 5,9).
Seguendo la strada asfaltata scendiamo a incrociare la provinciale (km 7,1).
Dislivello: 910 m.
Ciclabilità: 95%
Asfalto: 19%
Osservazioni:


 mappa

Descent from Prione Pass to Nasino

Updating:
4/2006
Start point: Prione Pass
How to arrive: The Pass is reached by the itinerary 43.
Itinerary.
From the Pass we climb some meter revolving the great rock. We leave the path of the AVphp and we go down to the left looking for a trace that directs to the right in descent. Crossed a brook the path it becomes well visible and marked by the trail sign FIE r16, that we will follow for a long time.
A descent some rough leads us in a wood where we climb some meter to the left.
We cross the lawns on a little evident traces (trail sign). The path continues crossing various brooks and alternate steep descents to some ascents.
A descent leads on the dirt road of ascent near the first alp (km 1,6).
We turn to the left and, after about fifty meters in ascent, we leave the road going down to the right. The path is invisible, we reach and we cross a brook and we find a mule-track that it goes down coasting along the brook.
The descent, disturbed by a deep layer of leaves, it conducts on a dirt road. We cross the bridge and we follow the road that, shortly after it meets on the dirt road of ascent, near a bridge (km 2,3).
The descent we continue on the road as far as the first curve (km 2,7). We take the mule-track to the right. The descent is made binding by the rough bottom. We face some steep stretches on paved bottom and we reach the dirt road of ascent (km 3,8).
We follow the road reaching the area pic-nic. Few meters later we go down to the right in a path in the lawns.
After 200 meters we find again the dirt road and we cross it to continue on mule-track.
The run asks for beware because of the a lot of stones. The mule-track it goes down wide and it reaches the first houses of Vignolo (km 5,7).
We cross the narrow streets of the ancient suburb following the trail sign and we go out on the tarmac (km 5,9).
Following the tarmac we go down to cross the provincial road (km 7,1).
Gradient: 910 ms.
Cycle: 95%
Tarmac: 19%
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.