In mtb nella zona di Albenga
Albenga 07
Discesa da Madonna della Guardia ad Alassio

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 3/2018 connessione
Partenza: Madonna della Guardia di Alassio
Come arrivare: Il Santuario è raggiunto dall'itinerario 3.
Itinerario.
Dal Santuario scendiamo a settentrione seguendo la strada di accesso. Trascuriamo il segnavia che scende con una scala e percorriamo altri cento metri.
Svoltiamo a destra nel largo sentiero che costeggia il muro di sostegno della strada ed entra nel bosco dove ritroviamo il segnavia r10 .
Il sentiero scende con qualche curva e porta a un cancelletto foto (km 0,3) che permette di attraversare le mura.
A due bivi restiamo sul sentiero di crinale e sul segnavia e saliamo ad un traliccio (km 0,5). Una ripida discesa foto ci porta sull´asfalto (km 0,6) che seguiamo per qualche metro prima di riprendere il sentiero a sinistra.
Raggiungiamo un quadrivio (km 0,7) dove trascuriamo tutti i sentieri foto e sfioramo l'asfalto sulla destra per prendere l'evidente sterrata; saliamo ad un ripetitore e scendiamo ad un quadrivio (Sella di Caso; km 1,1) foto.
Lasciamo a sinistra l´itinerario 5 e scendiamo a destra. Dopo una decina di metri attraversiamo la strada asfaltata e seguiamo la mulattiera (segnavia r15 ) che scende.
La mulattiera è un bel tracciato lastricato foto che non presenta difficoltà. Presso una casa (km 1,9) il lastricato in pietra diventa una mattonata che scende a un bivio (km 1,9) tra le case sparse di Vegliasco.
Lasciamo il segnavia ed andiamo a sinistra. Poco dopo la mulattiera confluisce sull´asfalto (km 2,1).
Svoltiamo a sinistra e seguiamo la strada (di nuovo segnavia r15 ). Dopo circa 300 metri imbocchiamo a sinistra il sentiero che scende tagliando il tornante.
Di nuovo sulla strada la seguiamo a sinistra e raggiungiamo le case di località Palazzina (km 2,9).
Qui prendiamo a destra la mulattiera che scende foto.
Attraversiamo una strada asfaltata (km 3,3) presso il civico 39 e imbocchiamo la prosecuzione della mulattiera ma svoltiamo subito a destra lasciando la stradina cementata che prosegue (variante 7.1).
Scendiamo con pendenza elevata e fondo un po' dissestato su una mulattiera più stretta e meno frequentata.
La mulattiera termina su una strada asfaltata (km 3,5) foto. Svoltiamo a destra e poi a sinistra sull'asfaltata che scende passando presso alcune case con bellissimi alberi di carrubo.
Raggiungiamo le case foto e la chiesetta di Madonna delle Grazie (km 4,4).
Proseguiamo diritti e seguiamo la mulattiera che scende ripida, attraversiamo una strada asfaltata (km 4,7) e proseguiamo sulla crosa che termina sull´asfalto (km 4,9).
Andiamo a sinistra e costeggiamo la ferrovia scendendo ad attraversarla in un sottopasso (km 5,2) uscendo sull'Aurelia al centro di Alassio.
Dislivello: -590 m.
Ciclabilità: 100%
Asfalto: 39%
Osservazioni:
Variante 7.1:
Al bivio proseguiamo diritti scendendo per un tratto cementato. Il percorso è contrassegnato dal segnavia r22 , non molto visibile.
La discesa si svolge interamente su una larga mulattiera che scende tra i muri di confine. Senza possibilità di errore terminiamo sull´asfalto nel punto in cui l´itinerario principale raggiunge la ferrovia (km 1,1).

mappa  gps  slide


Updating: 2018/03
Start point: Madonna della Guardia di Alassio
How to arrive: The Sanctuary is reached by the itinerary 3.
Itinerary.
From the Sanctuary we descend to the north following the access road. We neglect the sign that descends with a ladder and we walk another hundred meters.
We turn right into the wide path that runs along the retaining wall of the road and enter the woods where we find the trail r10 .
The path goes down with some curve and leads to a small gate foto (km 0.3) that allows to cross the walls.
At two crossroads we remain on the path of the ridge and on the trail sign and go up to a pylon (km 0,5). A steep descent photo us leads on the asphalt (km 0.6) that we follow for a few meters before resuming the path on the left.
We reach a crossroads (km 0,7) where we neglect all the paths photo e we touch the asphalt on the right to take the obvious dirt road; we go up to an aerial and go down to a crossroads (Sella di Caso, km 1,1) photo.
We leave on the left the itinerary 5 and we go down to the right. After a dozen of meters we cross the asphalted road and follow the opposite mule-track (trail mark r15 ) going down.
The mule track is a beautiful paved path photo that it does without difficulties. At a house (km 1.9) the stone paving becomes a brickwork going down to a fork (km 1,9) between the scattered houses of Vegliasco.
We leave the trail and go left. Shortly after the mule track flows into the asphalt (km 2,1).
We turn to the left and follow the road (again trail mark r15 ). After about 300 meters we take the path on the left that goes down by cutting the hairpin.
Again on the road we follow it to the left and reach the houses of Palazzina (km 2,9).
Here we take the mule track that descends to the right foto. We cross a paved road (km 3,3) close at number 39 and take the continuation of the mule track but immediately turn right, leaving the cemented road that continues (variant 7.1).
We descend with a high slope and a slightly uneven ground on a narrower and less crowded mule track.
The trail ends on a paved road (km 3,5). We turn to the right and then to the left on the asphalt that goes down passing some houses with beautiful carob trees.
We reach the houses and the church of Madonna delle Grazie (km 4,4). We continue straight and follow the trail that goes down steeply, we cross a paved road (km 4,7) and continue on the "crosa" that finishes on the asphalt (km 4,9).
We go to the left and we skirt the railway going down to cross it in an underpass (km 5,2) exiting on the Aurelia to the center of Alassio.
Gradient: -590 ms.
Cycle: 100%
Tarmac: 39%
Observations:
Varying 7.1:
at the fork we continue straight on going down on a cemented stretch. The run is marked with the trail sign r22 , not very visible.
The descent entirely develops its on a wide mule-track that it goes down among the walls of border. Without possibility of error we finish on the asphalt in the point in which the itinerary main reaches the railroad (km 1,1).


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.