Itinerari mtb intorno ad Aiona e Penna
Itinerario 15
Anello di Malga Zanoni

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 11/2010 connessione
Punto di partenza: Pratosopralacroce
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 10 e dall'itinerario 18.
Itinerario. Dalla piazzetta del paese scendiamo seguendo la SP 49. Dopo il ponte tralasciamo la strada per Pratomollo (percorsa dall'itinerario 1) e proseguiamo per pochi metri. Imbocchiamo la prima strada asfaltata in salita a sinistra.
Con percorso piuttosto ripido la strada sale, asfaltata e con qualche tornante. Lasciamo a destra le ultime case di Zanoni e proseguiamo sulla strada ora sterrata.
Incrociamo i segnavia FIE r19 e r54 che tagliano i tornanti ed in parte percorrono la strada.
Trascuriamo alcune strade laterali e ad un bivio (km 4,6) svoltiamo a sinistra effettuando un tornante.
La larga strada sale con qualche rampa impegnativa e termina alla Malga Zanoni (km 4,6; in via di ultimazioni i lavori per trasformare la malga in un rifugio).
Prima di raggiungere l'edificio saliamo a sinistra seguendo i segnavia. I segnavia proseguono su sentiero in salita. Noi svoltiamo a destra ed imbocchiamo il tracciato di un acquedotto segnalato dal segnavia del Parco A8.
Il sentiero è pianeggiante e ci porta ad uno sbarramento di legno (km 5,2). Scavalchiamo lo sbarramento e proseguiamo.
Attenzione! Da qui in avanti alcuni tratti sono esposti su alti muraglioni e ripidi pendii. Dobbiamo procedere con grande prudenza scendendo di sella in caso di incertezza.
Il sentiero, in parte scavato nella roccia, raggiunge il rio Prato Mollo (km 5,3) che attraversiamo sulla briglia di cemento. Attraversiamo un affluente e continuiamo sullo stretto sentiero pianeggiante.
Superiamo uno sperone ed entriamo nella valletta del rio Penna. Il sentiero è interrotto da alcune frane che ci costringono a qualche passo delicato.
Arriviamo al torrente Penna (km 5,9) anch'esso interrotto da una briglia che ci permette di evitare il guado.
Incontriamo una scoscesa e breve discesa e proseguiamo sul sentiero che diventa meno pericoloso. Costeggiamo una vecchia tubazione che attraversa più volte il sentiero ed arriviamo ad una strada sterrata (km 6,6) che seguiamo a destra scendendo al piazzale di una cava abbandonata (km 7,1).
Seguiamo la strada di servizio. A breve distanza dalla Malga di Vallepiana superiamo una sbarra e raggiungiamo l'asfalto sulla SP 49 (km 8).
Svoltiamo a destra e seguiamo l'asfalto fino a Prato Sopralacroce (km 13,5).
Dislivello: 540 m.
Ciclabilità: 97%
Osservazioni: è percorribile anche in senso contrario con difficoltà simili (vedi itinerario 18).
Asfalto: 50%


 gps  foto


Malga Zanoni tour

Updating:
5/2009
Start point: Pratosopralacroce
How to arrive: The village is reached by the itinerary 10 and by the itinerary 18.
Itinerary.
From the square of the country we go down following the SP 49. After the bridge we skip the road for Pratomollo (crossed by the itinerary 1) and we continue for few meters. We take to the left the first asphalted road in ascent.
With rather steep run the road climbs, asphalted and with some hairpin bends. We leave to the right the last houses of Zanoni and we continue on the road now unmetalled.
We cross the trail signs FIE r19 and r54 that they cut the switcbacks and partly they cross the road.
We neglect some side roads and to a fork (km 4,6) we turn to the left effecting an hairpin bend.
The wide road climbs with some binding ramp and finishes to the Malga Zanoni (km 4,6; are in completions the works to turn the malga into a refuge).
Before reaching the building we climb to the left following the trail signs. The trail signs continue on path in ascent. We turn to the right and we take the layout of an aqueduct signalled by the trail sign of the Park A8.
The path is level and brings us to a wood obstruction (km 5,2). We cross over the obstruction and we continue.
Be beware! From here in before some tracts they are exposed on high walls and steep slant. We have to proceed with great prudence going down of saddle in case of uncertainty.
The path, partly dug in the rock, it reaches the brook Prato Mollo (km 5,3) that we cross on the cement sill. We cross a tributary and we continue on the narrow level path.
We overcome a spur and we enter the little valley of the brook Penna. The path is interrupted by some landslides that they force us to some delicate pass.
We reach the stream Penna (km 5,9) also it interrupted by a sill that it allows us to avoid the ford.
We meet a steep and brief descent and we continue on the path that becomes less dangerous. We skirt an old pipeline that crosses more times the path and we arrive to an unmetalled road (km 6,6) that we follow to the right going down to the square of an old quarry (km 7,1).
We follow the road of service. Not too far from the Malga of Vallepiana we overcome a bar and we reach the asphalt of the SP 49 (km 8).
We turn to the right and we follow the asphalt up to Prato Sopralacroce (km 13,5).
Gradient: 540 ms.
Cycle: 97%
Observations: it is also practicable in sense contrary with similar difficulty (see you itinerary 15).
Asphalt: 50%

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.