Itinerari mtb intorno ad Aiona e Penna
Itinerario 11
Discesa dalla Cappelletta delle Lame a Rezzoaglio

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 3/2007 connessione
Punto di partenza: Cappella delle Lame
Come arrivare: La località è raggiunta dall'itinerario 2 e dall'itinerario 12.
Itinerario.
Di fronte alla casetta forestale prendiamo il sentiero segnalato AVphp e b32 che scende nella foresta.
La pendenza non è elevata ma il fondo è talvolta molto sassoso. Qualche traccia scavata dalle moto costeggia il sentiero per evitare le parti peggiori, soluzione ripugnante e allora soffriamo nel solco pietroso. Dopo aver attraversato un bosco di giovani abeti il sentiero attraversa radure e foresta e scende al Passo Bisinella (km 1,9).
Svoltiamo a destra (segnavia FIE g8, più grande del solito) e seguiamo il Sentiero della Resistenza che riprende un antico tracciato.
La traccia non è molto evidente, ma non possiamo fare altro che costeggiare il ruscello. Guadiamo più volte ed il sentiero diviene sempre più evidente e presenta ancora qualche antica lastricatura.
Superiamo un panoramico poggio roccioso e scendiamo ad una passerella che attraversa il fiume (km 3,75).
La salita non è molto ciclabile e ci porta tra le case di Villacella dove incontriamo l'asfalto (km 4,3).
Scendiamo sulla strada asfaltata per meno di 100 metri e saliamo a destra per prendere la mulattiera tra le case. Dopo aver superato le ultime case la strada scende ad incontrare l'asfalto (km 4,7). Scendiamo sull'asfalto fino a quando il segnavia sale a destra in una mulattiera erbosa (km 5).
La salita ci porta ad una cappella (Cappella dell'Alpe) dove inizia la discesa. La mulattiera si allarga e diventa una strada forestale che scende con qualche tornante.
Superiamo due ponticelli ed incontriamo un bivio (km 6,7). Il sentiero a sinistra scende alle visibili case di Costafigara, la strada di fronte sale ancora per poco e scende a Molini sulla SP 586.
Svoltiamo a destra ed affrontiamo il nostro sentiero che sale ripido, faticoso ed impedalabile.
Dopo duecento metri la pendenza diminuisce e proseguiamo con qualche saliscendi fino ad incrociare una strada forestale (km 8).
Andiamo a sinistra, inizialmente in discesa. La strada presenta numerosi saliscendi prima di iniziare la discesa definitiva.
Ad un bivio abbandoniamo il segnavia e continuiamo sulla strada che costeggia il cimitero e raggiunge l'asfalto (km 9,8).
Seguiamo la strada asfaltata che scende velocemente e raggiunge la provinciale che, seguita a sinistra, porta a Rezzoaglio (km 10,5).
Dislivello: in discesa 770 m.
Ciclabilità: 93%
Osservazioni: non molto ciclabile. Interessante perchè percorre la antichissima mulattiera che collegava la costa, attraverso il Passo Bisinella (o Delle Rocche), alla val d'Aveto passando per il monastero, di fondazione longobarda, di Villacella.
Asfalto: 8%
Variante 11.1:
Al passo di Bisinella non svoltiamo a destra ma proseguiamo sul crinale. Il sentiero sale, con qualche passo non ciclabile, al bivio per Farfanosa (km 0,5).
Continuiamo sul crinale con percorso in prevalente discesa. Il sentiero scende ad un incrocio nei pressi di una cappella (Passo del Bozale; km 2) che permette un ricovero di emergenza.
Qui svoltiamo a destra ed affrontiamo la discesa ripida e dissestata. Perdiamo quota con parecchi tornanti raggiungendo una zona dove attraversiamo più volte i ruscelli del fondovalle.
Il sentiero si allarga a stradina e raggiungiamo un'area pic-nic (km 3,3). Proseguiamo sulla bella strada acciottolata che ci porta ad un guado (è presente anche una passerella) e alla vicina chiesa di Cabanne (km 4,6).
Nota alla variante. Il sentiero che scende a Farfanosa non è consigliabile. E' poco ciclabile, artificioso, difficile da seguire. La costante attenzione a non perdere i segnavia costringe a percorrere a piedi anche molti tratti altrimenti ciclabili.


 foto  gps


Descent form Lame Chapel to Rezzoaglio

Updating:
3/2007
Start point: Lame Chapel
How to arrive: The place is reached by the itinerary 2 and by the itinerary 12.
Itinerary.
In front of the forest cottage we take the path signalled with AVphp and b32 that it goes down in the forest.
The inclination is not elevated but the bottom is very stony sometimes. Some trace dug by the motorbikes skirts the path to avoid the worse parts, repugnant solution and then we suffer in the stone furrow. After having crossed a wood of young firs the path it crosses clearings and forest and it goes down to the Pass Bisinella (km 1,9).
We turn to the right (trail sign FIE g8, greater than the usual one) and we follow the Path of the Resistance that resume an ancient run.
The trace is not very evident, but we cannot do anything else other than to skirt the brook. We ford more times and the path it becomes more and more evident and still has some ancient paving.
We overcome a panoramic rocky knoll and we go down to a gangway that crosses the river (km 3,75).
The ascent is not very cycle and it brings us among the houses of Villacella where we meet the asphalt (km 4,3).
We go down on the asphalted road for less than 100 meters and we climb to the right for taking the mule-track among the houses. After having overcome the last houses the road it goes down to meet the asphalt (km 4,7). We go down on the asphalt up to when the trail sign climbs to the right in a grassy mule-track (km 5).
The ascent brings us to a chapel (Chapel of the Alpe) where the descent begins. The mule-track widens and becomes a forest road that goes down with some hairpin bends.
We overcome two bridges and we meet a fork (km 6,7). To the left the path goes down to the visible houses of Costafigara, the opposite road still climbs for few and goes down to Molini on the SP 586.
We turn to the right and we face our path that climbs steep, fatiguing and no cycling.
After two hundred meters the inclination decreases and we continues with some ups and downs up to cross a forest road (km 8).
We go to the left, initially in descent. The road presents numerous ups and downs before beginning the definitive descent.
To a fork we abandon the trail sign and we continue on the road that skirts the cemetery and it reaches the asphalt (km 9,8).
We follow the asphalted road that it quickly goes down and it reaches the provincial road that, follows to the left, hands to Rezzoaglio (km 10,5).
Gradient: in descent 770 ms.
Cycle: 93%
Observations: not very cycle. Interesting because it crosses the very old mule-track that connected the ridge, through the Pass Bisinella (or Pass of the Rocks), to the valley of Aveto passing for the monastery, of longobard foundation, of Villacella.
Asphalt: 8%

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.