Percorsi mtb in Val Tanaro
Itinerario 88
Traversata da Pianchiosso a Bagnasco

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 5/2015 connessione
Partenza: Pianchiosso
Come arrivare: Frazione di Pievetta sulla riva destra del Tanaro. È raggiunta dall'itinerario 104
Itinerario.
Partiamo dalla chiesa di Pianchiosso prendendo la strada che si dirige a nord e passa sotto due voltini lasciando il paese.
La strada diventa subito sterrata, sale qualche metro e prosegue pianeggiante fino a un ponte (km 0,4).
In salita superiamo una fonte (km 0,6), andiamo a destra al bivio (km 0,8) foto e proseguiamo la salita.
A un altro bivio andiamo a destra salendo con pendenza più elevata foto.
Incontramo ancora un bivio (km 1,9) e andiamo diritto foto.
La strada alterna zone ripide, dissestate e poco ciclabili foto ad altre quasi pianeggianti e sale al punto più elevato (km 2,8).
Inizia una zona che attraversa i boschi con alcuni saliscendi dove incontriamo qualche albero caduto.
La discesa ci porta a guadare il Rio dei Saraceni foto (km 3,4) dove ricomincia la salita.
Dopo pochi metri confluiamo nell'itinerario 85 che ora seguiremo.
Quindi saliamo foto a superare una spalla (km 4) dopo la quale scendiamo passando al piede di belle paretine rocciose.
Arriviamo all'incrocio (km 5) col sentiero che proviene da Santa Giulitta e percorso dall'itinerario 41. Svoltiamo a sinistra e seguiamo la strada che costeggia la grande cava e raggiunge il fondovalle.
Attraversiamo un ponte (km 6,5) e usciamo sulla vicina strada asfaltata che seguiamo a sinistra.
All'incrocio andiamo diritto (km 7,2) per attraversare l'antico ponte sul Tanaro foto. Svoltiamo a destra sulla SS28 ed entriamo a sinistra a Bagnasco (km 7,7).
Dislivello: -390 m. e +360 m.
Ciclabilità: 97%
Asfalto: 17%
Osservazioni:

mappa  gps

Updating: 2018/05
Start point: Pianchiosso
How to arrive: Pievetta hamlet on the right bank of the Tanaro river. It's reached by the itinerary 104.
Itinerary.
We start from the church of Pianchiosso taking the road that heads north and passes under two vaultes leaving the village.
The road immediately becomes a dirt road, climbs a few meters and continues flat to a bridge (km 0,4). Uphill we pass a source (km 0.6), go right at the fork (km 0.8) foto and continue the climb.
At another fork we go to the right going uphill with a higher slope foto. We again meet a fork (km 1.9) and go straight foto.
The road alternates steep, rough and not much cyclable areas foto to other almost flat areas and climbs to the highest point (2.8 km).
It starts an area that crosses the woods with some ups and downs where we meet some fallen tree.
The descent leads us to wade the Rio dei Saraceni (km 3,4) foto where the climb begins again. After a few meters we join the itinerary 85 which we will now follow.
So we climb to overcome a shoulder foto (km 4) after which we descend passing the foot of beautiful rocky walls. We arrive at the crossroads (km 5) with the path that comes from Santa Giulitta and crossed by the itinerary 41.
We turn left and follow the road that runs along the great quarry and reaches the valley floor. We cross a bridge (km 6,5) and go out on the nearby asphalted road that we follow to the left.
At the crossroads we go straight (km 7,2) to cross the ancient bridge over the Tanaro river foto. We turn to the right on the SS28 and we enter to the left to Bagnasco (km 7,7).
Difference in height: -390 m. and +360 m.
Cycle: 97%
Asphalt: 17%
Remarks:


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.