Percorsi mtb in Val Tanaro
Itinerario 67
Discesa dal Bric Mindino a Viola, 2

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 6/2013 connessione
Punto di partenza: Bric Mindino
Come arrivare: La montagna è raggiunta dall'itinerario 1, dall'itinerario 3 e con la prima parte dell'itinerario 20 seguito al contrario.
Itinerario.
Scendiamo dalla grande croce e seguiamo la strada di salita per cinquanta metri. In corrispondenza di una palina segnaletica (segnavia A40) svoltiamo a destra ed imbocchiamo una pista dissestata dal passaggio dei fuoristrada.
La ripida discesa termina sulla strada che sale da Viola (km 0,6).
Svoltiamo a destra e, dopo quaranta metri, svoltiamo di nuovo a destra in un sentiero segnalato AVstring.
Il sentiero attraversa le praterie alla base del monte Mindino con un percorso lineare e scorrevole.
La pendenza aumenta quando il sentiero piega a sinistra ed entra nel bosco.
Arriviamo sulla sterrata di Pratorotondo (km 2,6), la seguiamo a sinistra e raggiungiamo la Colla di Pratorotondo.
Voltiamo a sinistra e prendiamo la strada che ci porta a guadare (km 3,5) il torrente Mongia.
La strada sale ripidamente ad un bivio (km 3,9) dove proseguiamo diritto per salire ad una spalla (km 4).
La strada è ora quasi interamente in discesa. Attraversiamo qualche ruscello ed arriviamo ad un bivio (km 6,7) dove svoltiamo a destra in una strada forestale più stretta.
Scendiamo ripidamente e svoltiamo a sinistra al primo bivio (km 7,3) ed anche a quello successivo (km 8,3).
La discesa non presenta altre alternative e ci porta rapidamente alla chiesetta di Santa Caterina (km 8,9) che precede le case dei Tetti Crivella.
Seguiamo la strada asfaltata evitando tutte le strade laterali fino al bivio con una pista forestale (km 10,7). Svoltiamo a destra e seguiamo la pista che scende per terminare su una strada asfaltata (km 11,2).
Andiamo a sinistra sulla strada che ci porta a Viola (m 12,7).
Dislivello: -1130 m.
Ciclabilità: 100%
Asfalto: 25%
Osservazioni:


mappa  gps  foto  foto


Go down from Mindino mountain to Viola, 2

Updating:
6/2013
Start point: Mindino Peak
How to arrive: The mountain is reached by the itinerary 1, by the itinerary 3 and by the first part of the itinerary 20 followed contrary.
Itinerary.
We go down from the great cross on the peak and we follow the road for fifty meters. Near a descriptive ranging rod (trail sign A40) we turn to the right and we take a footstep ruined by the passage of the offroads.
The steep descent finishes on the road that climbs from Viola (km 0,6).
We turn to the right and, after forty meters, we turn to the right again in a path marked AVstring .
The path crosses the grasslands at the base of the Mindino mountain with a linear and flowing run.
The inclination increases when the path bends to the left and enters the wood.
We arrive on the dirt road of Pratorotondo (km 2,6), we follow to the left it and we reach the Pass of Pratorotondo.
We turn to the left and take the road that brings us to ford (km 3,5) the stream Mongia.
The road steeply climbs to a fork (km 3,9) where we continue straight for climbing to a shoulder (km 4).
The road is almost entirely now in descent. We cross some brook and we arrive to a fork (km 6,7) where we turn to the right in a more narrow forest road.
We steeply go down and we turn to the left to the first fork (km 7,3) and also to the next one (km 8,3).
The descent doesn't introduce other alternatives and quickly brings us to the church of Saint Caterina (km 8,9) that it precedes the houses of the Tetti Crivella.
We follow the asphalted road avoiding all the side roads up to the fork with a forest footstep (km 10,7). We turn to the right and we follow the footstep that goes down for finishing on an asphalted road (km 11,2).
We go to the left on the road that brings us to Viola (m 12,7).
Gradient: -1130 ms.
Cycle: 100%
Asphalt: 25%
Observations:



Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.