Percorsi mtb in Val Tanaro
Itinerario 44
Discesa dal monte Galero al Colle San Bernardo

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 8/2011 connessione
Punto di partenza: monte Galero
Come arrivare: La vetta è raggiunta dall'itinerario 45.
Itinerario.
Dalla croce sulla vetta seguiamo il sentiero in direzione ovest e scendiamo ad una ampia sella. Quando il sentiero inizia a salire all'anticima ovest lo lasciamo (km 0,3) e svoltiamo a sinistra.
Il sentiero scende attraversando il versante, in parte roccioso, e raggiunge una spalla. Questo tratto è delicato per il ripido pendio attraversato, la presenza di rocce e la strettezza del sentiero.
Dopo la spalla il sentiero scende sul largo crinale erboso. Con pendenza molto elevata passiamo nei pressi dei caratteristici "giganti" di pietra e raggiungiamo una sella (km 0,9) dove lasciamo il segnavia AV per svoltare a destra (segnavia AVstring).
Saliamo ad un dosso e scendiamo entrando nel bosco. Il sentiero alterna ripide discese con stretti tornanti a tratti quasi pianeggianti e qualche breve risalita.
Arriviamo in prossimità di una strada forestale (km 2,1) che non prendiamo proseguendo sul nostro sentiero che termina su una stradina forestale (km 2,3).
Svoltiamo a sinistra e scendiamo al sella (Prato del Poco) tra la valle del rio Chiosso e quella del rio Bianco.
Scendiamo a destra seguendo la strada forestale inizialmente ridotta a sentiero ma progressivamente più larga.
La strada alterna salite e discese anche piuttosto ripide. Passiamo a fianco di una ruspa abbandonata e raggiungiamo l'attraversamento di un canalone (km 3,2) dove il sentiero segnalato scende a sinistra. Non lo seguiamo (con percorso faticoso e poco ciclabile porta alla Fontana delle Meraviglie) ma proseguiamo sulla strada.
Dopo l'attraversamento del canalone superiamo un'erta salita e proseguiamo con altri saliscendi fino a giungere nei pressi di un piccolo monumento ad un aviatore (km 3,8).
Dopo centocinquanta metri tralasciamo a sinistra il sentiero della variante 44.1 e proseguiamo in discesa. Superiamo il sentiero diretto al monte Galero e scendiamo sempre sulla strada fino al Bocchino delle Meraviglie (km 4,8).
Seguiamo l'ampia strada sterrata a destra che, senza difficoltà, ci porta al Colle di San Bernardo (km 7,8).
Dislivello: -840 m.
Ciclabilità: 97%
Asfalto: 0%.
Osservazioni:
Variante 44.1.
Superata la lapide dell'aviatore svoltiamo a sinistra dopo centocinquanta metri imboccando un sentierino che scende tortuoso nel bosco. Il sentiero non presenta passagi particolarmente difficili e termina al Bocchino delle Meraviglie.
Circa 300 metri.


 mappa  gps  foto


Go down fron Galero mountain to Saint Bernardo Pass

Updating:
8/2011
Start point: Galero mountain
How to arrive: The summit is achieved by the itinerary 45.
Itinerary.
From the cross on the peak we follow the path to west direction and we go down to an ample saddle. When the path begins to climb to the west peak we leave it (km 0,3) and we turn to the left.
The path goes down crossing the slope, partly rocky, and it reaches a shoulder. This tract is delicate because of the steep crossed slant, the presence of rocks and the narrowness of the path.
After the shoulder the path goes down on the wide grassy ridge. With very elevated inclination pass near the characteristic "giants" of stone and we reach a saddle (km 0,9) where we leave the trail sign AV to turn to the right (trailsign AVstring).
We climb to a back and we go down entering the wood. The path alternates steep descents with narrow hairpin bend to almost level tracts and some short go up.
We arrive in proximity of a forest road (km 2,1) that we don't take continuing on our path that finishes on a forest narrow road (km 2,3).
We turn to the left and we go down to the saddle among the valley of the brook Chiosso and that of the White brook.
We go down to the right initially following the forest road redoubt to path but progressively wider.
The road alternate ascents and rather steep descents also. We pass beside an abandoned bulldozer and we reach the crossing of a gully (km 3,2) where the signalled path goes down to the left. We don't follow it (with fatiguing and few cycle run it leads to the Fountain of the Wonder) but we continue on the road.
After the crossing of the gully we overcome a steep uphill and we continue with other ups and downs up to come near a small monument to an aviator (km 3,8).
After onehundredfifty meters we skip to the left the path of the variation 44.1 and we continue in descent. We overcome thepath directed to the Galero mountain and we always go down on the road up to the Bocchino delle Meraviglie (km 4,8).
We follow the ample dirt road to the right that, without difficulty, it brings us to the Pass of St. Bernard (km 7,8).
Gradient: -840 ms.
Cycle: 97%
Asphalt: 0%.
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.