Percorsi mtb in Val Tanaro
Itinerario 39
Salita da Viola al Piano Stopè

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 5/2008 connessione
Punto di partenza: Viola
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 2, dall'itinerario 64, dall'itinerario 67.
Itinerario.
Dalla piazza di Viola saliamo, per asfalto, a S. Grato (S. Grèe, km 2,8).
All´inizio del grande piazzale sale a sinistra una larga strada asfaltata. La seguiamo. In corrispondenza degli ultimi palazzi l´asfalto ha termine e proseguiamo in salita raggiungendo uno spiazzo antistante ad una cascina.
Saliamo a destra della baita tenendo la destra anche al bivio subito seguente.
Inizia una dura salita che attraversa il pendio. La pendenza si attenua e raggiungiamo un bivio nei pressi di un faggio (km 4) dove lasciamo l'itinerario 1 a svoltiamo a destra.
Seguiamo una sterrata che sale lungamente alternando pendenze moderate e qualche strappo ed attraversa numerosi ruscelli.
Raggiungiamo uno slargo nel bosco ed un evidente bivio (km 6,3) dove svoltiamo a sinistra.
Saliamo ripidamente ad un bivio (km 6,6) dove proseguiamo diritti. Al bivio seguente (km 6,8) svoltiamo a sinistra attraversando i resti del vecchio skilift "Solarium". Dopo qualche decina di metri svoltiamo ancora a sinistra e seguiamo la sterrata che effettua un lungo giro per salire. Riattraversiamo lo skilift e raggiungiamo un bivio (km 8,9) dove saliamo a sinistra.
La salita ci porta sulla sterrata percorsa dall'itinerario 1 (km 9,6). Svoltiamo a destra ed affrontiamo la salita, ripida e faticosa, che ci costringe a piedi nei tratti più erosi.
Raggiungiamo così le rovine delle seggiovie (km 10,1).
Naturalmente è possibile proseguire con l'itinerario 1 verso il monte Mindino.
Dislivello: 880 m
Ciclabilità: 95% (con molto fango)
Asfalto: 32%
Osservazioni: 


mappa  gps  foto
Ascent from Viola to Piano Stopè

Updating:
5/2008
Start point: Viola
How to arrive: The village is reached by the itinerary 2, by the itinerary 64, by the itinerary 67.
Itinerary.
From the square of Viola we climb, on asphalt, to S. Grato (S. Grèe, km 2,8).
At the beginning of the great square climbs to the left a wide asphalted road. We follow it. In correspondence of the last buildings the tarmac has term and we continues in ascent reaching a square in front of a farmhouse.
We climb to the right of the log cabin holding again the right to the immediately following fork.
It begins a hard ascent that crosses the slant. The inclination weakens and we reaches a fork near a beech tree (km 4) where we leave the itinerary 1 to turn to the right.
We follow a dirt road that longly climbs alternating moderate inclinations and some ramps and it crosses numerous brooks.
We reach a clear in the wood and an evident fork (km 6,3) where we turn to the left.
We steeply climb to a fork (km 6,6) where we continue straight on. To the following fork (km 6,8) we turn to the left crossing the ruins of the old skilift "Solarium". After some about ten meters we turn to the left again and we follow the dirt road that effects a long turn to climb. We cross the skilift again and we reach a fork (km 8,9) where we climb to the left.
The ascent brings us on the dirt road crossed by the itinerary 1 (km 9,6). We turn to the right and we face the ascent, steep and fatiguing, that forces on foot us in the most ruined tracts.
We reach so the ruins of the chair lifts (km 10,1).
Of course it is possible to continue with the itinerary 1 toward the Mindino mountain.
Gradient: 880 ms
Cycle: 95%
Asphalt: 32%
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.