Percorsi mtb in Val Tanaro
Itinerario 36
Discesa dalle Selle Vecchie a Upega

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 10/2007 connessione
Punto di partenza: Selle Vecchie
Come arrivare: Il valico è raggiunto dall'itinerario 35 o deviando brevemente dall'itinerario 1 e dall'itinerario 3.
Itinerario.
Dal Colle scendiamo pochi metri e raggiungiamo la strada ex militare che seguiamo a destra.
Dopo meno di 600 metri svoltiamo a sinistra per imboccare un sentiero poco visibile. Questo punto è situato in una curva a destra e precede di qualche metro un abbeveratoio asciutto situato a destra.
La discesa si svolge nel fitto del bosco su un sentiero ripido ma non difficile (qualche segnavia giallo). Ad un bivio (km 1,3) lasciamo i segnavia che proseguono diritti e svoltiamo a destra. Il sentiero è ben visibile e scende, ma con qualche risalita, ad un guado (km 1,5) in una zona di prati.
Proseguiamo in discesa ritornando nel bosco e raggiungiamo un sentiero che proviene da destra (km 1,9) e lo prendiamo seguendo il ramo che va a sinistra.
Non ci sono segnavia ma qualche ometto. Raggiungiamo la sponda di un rivo che guadiamo (km 2,1).
Non saliamo sulla riva opposta, dove sorge un riparo per il bestiame, ma svoltiamo a destra seguendo la traccia che corre vicinissima al ruscello.
Incontriamo molte tracce che salgono a sinistra ma noi restiamo sempre vicini al ruscello, anche quando la traccia diviene impedalabile. Percorriamo un centinaio di metri a piedi poi torniamo in sella. Superiamo alcuni metri esposti e proseguiamo facilmente fino ad alcuni ruderi (km 3,2; case Varcona) dove ogni traccia si perde.
Non scendiamo ma proseguiamo diritto tra i ruderi, superiamo una placchetta rocciosa e raggiungiamo l'orlo di una forra dove troviamo una traccia che seguiamo a destra, in forte discesa sul filo del crinale.
Guadiamo un ruscello (km 3,4) e proseguiamo facilmente per poco.
Sotto di noi passa un sentiero più largo che dobbiamo raggiungere. Possiamo allora proseguire fino a dei ruderi e scendere fino al sentiero (sconsigliabile) oppure scendere subito per tracce nei ripidi prati.
Sul nuovo sentiero raggiungiamo i ruderi di case Nivorina (km 3,5) e continuiamo a scendere ora su una mulattiera.
La discesa è ciclabile, a parte qualche passaggio, e le difficoltà diminuiscono gradatamente. Attraversiamo vari ruscelli e qualche breve salita, attraversiamo un breve passaggio esposto e scendiamo infine ad una sorgente dove la mulattiera si allarga a strada (km 5,2).
Scendiamo ad un ponte che lasciamo a destra per salire a sinistra in una mulattiera dal fondo erboso. Ad un tratto pianeggiante segue una facile salita che ci porta in vista del paese, in corrispondenza di due tabernacoli (km 6).
Dopo un guado entriamo sul cemento e raggiungiamo il parcheggio all'ingresso di Upega (km 6,3).
Attraversiamo il paese utilizzando una delle due strade se vogliamo raggiungere il parcheggio situato all'ingresso est (km 6,6).
Dislivello: -830 m.
Ciclabilità: 94%
Asfalto: 8%.
Osservazioni: attenzione! Questo percorso attraversa in parte il Bosco delle Navette che i proprietari hanno vietato alle bici. Anche se l'insensato traffico motorizzato sui 6 km di Bosco attraversati dalla strada militare e la scarsità di segnalazioni vi forniscono un alibi potreste avere dei problemi in caso di incontro con i guardiacaccia.


mappa  gps  foto  foto  foto


Descent from Selle Vecchie Pass to Upega

Updating:
10/2007
Start point: Selle Vecchie
How to arrive: The Pass is reached by the itinerary 35 or with short detour by the itinerary 1 and by the itinerary 3.
Itinerary.
From the Pass we go down few meters and we reach the military road that follow to the right.
After less than 600 meters we turn to the left for taking a little visible path. This point is situated in a curve to the right and precedes of some meter a dry drinking trough situated to the right.
The descent develops its in the rent of the wood on a steep but not too difficult path (some trail sign yellow). To a fork (km 1,3) we leave the trail sign, that continue straight, and we turn to the right. The path is well visible and goes down, but with some climbs, to a ford (km 1,5) in a zone of lawns.
We continue in descent returning in the wood and we reach a path that arrives from right (km 1,9) and we take it following the branch that goes to the left.
There am no trail sign but some little stones pyramid. We reach the bank of a brook that we ford (km 2,1).
We don't climb on the opposite shore, where a shelter rises for the livestock, but we turns to the right following the trace that races near to the brook.
We meet a lot of traces that climb to the left but we always stay near to the brook, also when the trace becomes not cycle. We cross on foot hundred meters then we return on saddle. We overcome some exposed meters and we easily continue up to some ruins (km 3,2; houses Varcona) where every trace loses.
We don't go down but we continue straight among the ruins, we overcome a rocky plaquette and we reach the edge of a gorge where we find a trace that we follow to the right, in strong descent on the thread of the ridge.
We ford a brook (km 3,4) and we easily continue for little.
Under of us it passes a wider path that we have to reach. We can continue up to of the ruins and then to go down up to the path (unadvisable) or immediately to go down for traces in the steep lawns.
On the new path we reach the ruins of houses Nivorina (km 3,5) and we keep on now going down on a mule-track.
The descent is cycle, apart from some passage, and difficulties gradually decrease. We cross various brooks and some brief ascent, we cross a brief exposed passage and we finally go down to a source where the mule-track widens to road (km 5,2).
We go down to a bridge that we allow to the right for climbing to the left a mule-track with the grassy bottom. To a level tract it follows an easy ascent that brings us in sight of the country, in correspondence of two shrines (km 6).
After a ford we enter on the concrete and we reach the parking lot to the entry of Upega (km 6,3).
We cross the country using one of the two roads if we want to reach the parking lot situated to the east entry (km 6,6).
Gradient: -830 ms.
Cycle: 94%
Asphalt: 8%.
Observations: be beware! This run crosses partly the Bosco delle Navette that the owners have forbidden to the bikes. Even if the foolish motorized traffic on the 6 kms of Wood crossed by the military road and the shortage of signalings they furnish you an alibi you could have some problems in case of meeting with the gamekeepers.

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.