Percorsi mtb in Val Tanaro
Itinerario 27
Traversata da Ponte di Nava a Priola

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: giugno 2006 connessione
Punto di partenza: Ponte di Nava
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 13.
Itinerario.
A Ponte di Nava attraversiamo il fiume sul ponte della statale e svoltiamo subito a sinistra scendendo ad un parco sportivo; stiamo seguendo la seconda parte dell'itinerario 13.
Il percorso inizialmente è facile ma poi presenta due ripide rampe con pietre smosse che costringono a scendere di sella.
Il sentiero si allarga a strada e diviene facile. Passiamo davanti ad un casotto dello sci club ed incontriamo la strada provinciale che proviene dal colle di Caprauna (km 2,2).
Attraversiamo la strada e scendiamo fino a raggiungere l'acqua del Tanaro. Guadiamo un affluente e prendiamo la stradina sulla riva destra del Tanaro. Senza difficoltà la sterrata costeggia le pareti rocciose e diventa una pista ciclabile asfaltata.
Troviamo un ponte che lasciamo a sinistra e proseguiamo fino ad uscire sull´asfalto presso il ponte San Giuseppe (km 5,7). Proseguiamo sulla riva destra fino ad un altro ponte (km 6,8) dove ancora proseguiamo diritti, in comune con l'itinerario 15.
La strada costeggia il Tanaro come pista ciclabile asfaltata. Proseguiamo diritto all'incrocio con la strada che proviene dal ponte S. Pietro, costeggiamo il muro della cartiera ed usciamo sulla strada carrozzabile (km 9,8).
Proseguiamo diritti costeggiando le fonti S.Bernardo. Prima di raggiungere le case svoltiamo a sinistra e costeggiamo il Tanaro fino ad un ponte (km 11,2) che lasciamo a sinistra.
Seguiamo la stradina lungo il fiume, attraversiamo un cancello ed imbocchiamo la pista ciclabile.
L'inizio è una brevissima ma impedalabile rampa. Proseguiamo sulla strada senza troppe difficoltà se non qualche salita ripida.
Lasciamo a sinistra il ponte per Isola Perosa (km 13,2) e proseguiamo su asfalto fino ad un bivio (km 13,9) dove saliamo a destra. La strada è in salita, poi scende ad un grande rudere e raggiunge l'incrocio con la strada per Trappa (km 16,5).
Proseguiamo superando la cappella di Santa Maria Maddalena (pesca facilitata; km 17,5). Incontriamo l'itinerario 23, passiamo presso lo stabilimento dell'acqua San Bernardo ed entriamo a Garessio.
Raggiungiamo la rotatoria di piazza Vittorio Veneto (km 19,5) dove svoltiamo a destra, attraversiamo il passaggio a livello ed arriviamo ad un semaforo dove andiamo a sinistra.
Seguiamo l'ampia strada senza deviare. Dopo il ponte sul Tanaro lasciamo la strada andando a destra (km 20,7).
Seguiamo la strada asfaltata che costeggia la recinzione di una fabbrica, supera l'impianto di depurazione acque e si immette nella statale in corrispondenza del cartello di ingresso a Priola (km 24,6).
Dislivello: 420 m in discesa.
Ciclabilità: > 99%
Asfalto: 80%.
Osservazioni: importante alternativa alla trafficata Statale 28. Poco interessante da sola, ma molto utile per raccordare itinerari.


mappa


Cross from Ponte of Nava to Priola

Updating:
June 2006
Start point: Ponte di Nava
How to arrive: The village is reached by the itinerary 13.
Itinerary.
At Ponte di Nava we cross the river on the bridge of the government road and we turn to the left immediately going down to a sporting park; we are following the second part of the itinerary 13.
Initially the run is easy but then presents two steep ramps with stones that they force to go down of saddle.
The path widens to road and becomes easy. We pass before to a shelter of the ski club and we meet the provincial road that comes from the Caprauna Pass (km 2,2).
We cross the road and we go down up to reach the water of the Tanaro. To the right it races a narrow road that we follow without difficulty except a brief passage under to a rock.
We find a bridge that we leave to the left and we continue up to go out on the asphalt near the bridge St. Giuseppe (km 5,7). We continue on the right shore up to another bridge (km 6,8) where we continue straight on, in common with the itinerary 15.
The road skirts the Tanaro. After having overcome the road that comes from the bridge St. Pietro the road it worsens a little. We skirt the wall of the paper mill and we go out on the tarmac (km 9,8).
We continue straight on skirting the sources St. Bernardo. Before reaching the houses we turn to the left and skirt the Tanaro as far as a bridge (km 11,2) that we leave to the left.
We follow the narrow road along the river, we cross a gate and we take the cycle footstep.
The beginning is a short but no cycle ramps. We continue on the road without too difficulties if not some ascents steep.
We leave to the left the bridge for Island Perosa (km 13,2) and we continue on asphalt to a fork (km 13,9) where we climb to the right. The road is in ascent, then it goes down to a great ruin and it reaches the intersection with the road for Trappa (km 16,5).
We continue overcoming the chapel of Saint Maria Maddalena (facilitated fishing; km 17,5). We meet the itinerary 23, we pass near the establishment of the water St. Bernard and we enter to Garessio.
We reach the rotatory of Vittorio Veneto square (km 19,5) where we turn to the right, we cross the level crossing and we arrive to a traffic light where we go to the left.
We follow the ample road without diverting. After the bridge on the Tanaro we leave the road going to the right (km 20,7).
We follow the tarmac that skirts the enclosure of a factory, it overcomes the plant of purification waters and it is introduced in the government one in correspondence of the poster of entry to Priola (km 24,6).
Gradient: 420 ms in descent.
Cycle: > 99%
Tarmac: 80%.
Observations: alternative to traffics National 28. Few interesting alone, but very useful to join itineraries.


Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.