Percorsi mtb in Val Tanaro
Itinerario 21
Traversata da Ponte di Nava al Colle di Nava

Vai agli altri itinerari di questa zona


Aggiornamento: 7/2013 connessione
Punto di partenza: Ponte di Nava
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 13.
Itinerario.
A Ponte di Nava prendiamo la strada che costeggia il Tanaro in direzione di Viozene.
Seguiamo l´asfalto fino alla grande area pic-nic (km 5,4) dove svoltiamo a sinistra ed attraversiamo il ponte.
La strada diventa sterrata ed entra nella stretta valle, costeggiando il Tanarello.
Arriviamo agevolmente al ponte Sciairante (o Schiarante; km 6,8).
Svoltiamo a sinistra, attraversiamo il ponte e seguiamo la strada che si restringe ma rimane agevole.
Dopo una breve discesa attraversiamo un guado ed affrontiamo il tratto più ripido. Guadagniamo quota con alcuni tornanti e qualche strappo non ciclabile, poi proseguiamo facilmente fino a raggiungere il crinale dove incontriamo la strada provinciale (km 10,8; Colla del Fieno).
Svoltiamo a sinistra e saliamo su asfalto per meno di 300 metri. Quando incontriamo una sterrata che sale a sinistra la prendiamo.
La strada sale dolcemente con qualche tornante. Raggiunto il punto più alto scendiamo velocemente e confluiamo sulla provinciale (km 12,2).
Proseguiamo a sinistra su asfalto e scendiamo alla Colla dei Boschetti (km 12,75).
A sinistra una strada sale alla Madonna dei Cancelli. Noi prendiamo il sentiero (segnavia) che sale a destra dietro ad un traliccio ENEL.
Dopo qualche metro ripido il sentiero è percorribile senza difficoltà. Scendiamo ad un quadrivio (km 13,3) dove proseguiamo diritti in discesa (segnavia).
Arriviamo ad un altro quadrivio (km 14,3) dove prendiamo la strada pianeggiante di fronte a noi.
Con bel percorso facile attraverso il bosco raggiungiamo il forte Possanghi (km 15,6).
Scendiamo a destra per aggirare la costruzione. Dalla parte opposta scende un sentiero evidente. Lo prendiamo e scendiamo ripidamente. Superiamo alcuni stretti tornanti con discesa divertente e mai troppo difficile.
Il sentiero termina presso una costruzione dell'acquedotto (km 16,3).
Svoltiamo a sinistra e scendiamo velocemente per uscire proprio sul Colle di Nava (km 16,6).
Dislivello: 560 m in salita, 360 m in discesa.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 50%
Osservazioni:


mappa  foto  gps


Cross from Bridge of Nava to Nava Pass

Updating:
 7/2013
Start point: Ponte di Nava
How to arrive: The village is reached by the itinerary 13.
Itinerary.
At Bridge of Nava we take the road that skirts the Tanaro in direction of Viozene.
We follow the asphalt up to the great area pic-nic (km 5,4) where we turn to the left and we cross the bridge.
The road becomes a dirt one and enters the narrow valley, skirting the Tanarello.
We easily reach the bridge Sciairante (or Schiarante; km 6,85).
We turn to the left, we cross the bridge and we follow the road that narrows but stays easy.
After a brief descent we cross a ford and we face the steeper stretch. We gain height with some hairpin bends and some non cycle tract, then easily we continue up to reach the ridge where we meet the provincial road (km 10,8).
We turn to the left and climb on asphalt for less than 300 meters. When we meet to the left a dirt road that climbs we take it.
The road climbs softly with some hairpin bends. Reached the highest point we quickly go down and we meet on the provincial road near an agritourism (km 12,2).
We continue to the left on asphalt and we quickly go down to the Colla dei Boschetti (km 12,75).
To the left a road climbs to the Madonna of the Gates. We take the path (trail signs) that climbs to the right behind to a pylon.
After some steep meter the path is practicable without difficulty. We go down to a crossroads (km 13,3) where we continue straight on in descent (trail signs).
We arrive to another crossroads (km 14,3) where we take the level opposite road.
With beautiful easy run through the wood we reach the fortress Possanghi (km 15,6).
We go down to the right to revolve the construction. On the opposite part an evident path goes down. We take it and we steeply go down. We get over some narrow hairpin bends and the descent it is amusing without never being too much difficulty.
The path finishes near a construction of the aqueduct (km 16,3).
We turn to the left and we quickly go down going out really on the Nava Pass (km 16,6).
Gradient: 560 ms in ascent, 360 ms in descent.
Cycle: 99%
Tarmac: 50%
Observations:

Amici pedalatori non trascurate questo appello.
La mtb può essere un'attività pericolosa: io indico qualche passaggio che mi è parso particolarmente esposto, ma è ovvio che una caduta anche su un piccolo scalino può fare un sacco di danni. Percorrete gli itinerari descritti sotto la vostra esclusiva responsabilità: usate tutta la prudenza necessaria e valutate bene le vostre capacità prima di cacciarvi nei guai.